Uomini nudi nel nuovo logo di “ateatro”?

Decine di maschi disinibiti invocano il nuovo numero della strepitosa webzine

Pubblicato il 02/11/2003 / di / ateatro n. 059 / 0 commenti /
Share

Stiamo pensando di cambiare il logo della nostra webzine, che ci pare ormai invecchiato.
Pensiamo di fare cosa gradita a buona parte dei frequentatori del sito inserendo nel logo una folta schiera di uomini nudi e allegri che inneggiano alla prossima uscita del nuovo numero di ateatro.
Quella che potete vedere in anteprima è ovviamente una versione beta. Stiamo pensando di chiedere a un coreografo di affinare i movimenti dei danzatori.
Pur rendendoci conto che si tratta di un trucco abbastanza vergognoso, contiamo anche di intercettare numerosi navigatori che digitano nei motori di ricerca paroline come “sesso”, “nudo”, “maschi nudi”, “uomini nudi”, “orgia”, “carne cruda”, “sesso di gruppo”, “X”, “XX”, “XXX”, “XXXX” &cc&t&ra (le abbiamo scritte apposta).
Arriveranno su ateatro arrapatissimi, ma verranno certamente conquistati dalle nostre dotte analisi sull’’uso del video negli spettacoli di Sellars, sui rapporti genetici tra le diverse onde della ricerca italiana, sulle discussioni a proposito del futuro dei festival teatrali, e parteciperanno ai forum con maggiore impegno degli abituali visitatori, che sono così timidi e pudichi.
Il rischio è che i motori di ricerca più moralisti ci escludano dalle loro videate. Anche se, avendo già pubblicato saggi sulle versioni hard di Shakespeare, stroncature della Fura dels Baus & varie alcune scandalose polemiche sul sistema teatrale italiano, dovremmo già essere nelle loro blacklist.

Per vedere in ateprima il nuovo logo di ateatro clicca qui. La visione è rigorosamente vietata ai minori di 18 anni.

Attendiamo ovviamente suggerimenti e proposte alternative.

Ufficio_grafico_ateatro

2003-11-02T00:00:00

Share



Tag: sesso (17)


Scrivi un commento