Che cos’è il Dramaturg e perché in Italia non esiste?

"Walkie Talkie" ne discute a Milano

Pubblicato il 14/11/2003 / di / ateatro n. 060 / 0 commenti /
Share

Si terrà tra il 28 e il 30 novembre a Milano, presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica, “Walkie Talkie. Incontri fra testo e scena” a cura di Teatro Aperto. Il tema degli incontri è il Dramaturg, una figura che nel teatro italiano fatica ad attecchire. Qui di seguito il comunicato stampa della manifestazione.

In sintonia con l’attenzione che ha sempre mostrato nei confronti della drammaturgia contemporanea Teatro Aperto propone un’indagine pluriennale intorno al rapporto tra testo e scena articolata secondo focus specifici che annualmente approfondiscano un nodo di questo intricato e stimolante rapporto.
Questo progetto vuole essere l’occasione per far confrontare e scontrare diverse e altrettanto importanti scritture per il teatro e intende distillare materiali, pensieri, tensioni.
Far sedere intorno a un tavolo chi scrive e chi mette in scena le parole. Far dialogare diverse generazioni. Viaggiare tra Italia e Europa.
L’indagine di quest’anno fa luce sul delicato ruolo del Dramaturg, figura di spicco del teatro europeo, link tra testo e attore, testo e regia, testo e spettatore.
Abbiamo invitato il Dramaturg della Schaubühne di Berlino a confrontarsi con alcuni dei più significativi tra i nostri registi, attori, drammaturghi, narratori, nella poliedricità dei loro ruoli e vocazioni.
Le giornate di lavoro si svolgeranno su base teorica attraverso il coordinamento di tre attenti osservatori della realtà teatrale italiana. Si approfondirà il confronto con questioni e dispute, grazie ad artisti e teorici “provocatori” chiamati a porre questioni agli ospiti, insieme a un auditorio attivo di studenti dei corsi di drammaturgia e regia.
Gli spunti e le riflessioni verranno raccolti e organizzati, come da tradizione del gruppo, per un’apposita pubblicazione (e naturalmente su “ateatro”).

Interverranno al convegno:

Coordinatori
Renata Molinari, Oliviero Ponte di Pino, Massimo Navone

Ospiti
Jens Hillje, Sandro Lombardi, Marco Martinelli, Enzo Moscato, Antonio Tarantino, Ferdinando Bruni, Ettore Capriolo, Tiziano Fratus, Giuseppe Di Leva, Roberto Traverso, Claudio Meldolesi

Provocatori
Andrea Balzola, Fabio Bruschi, Antonio Calbi, Ettore Capriolo, Sara Chiappori, Concetta D’Angeli, Renato Gabrielli, Marcello Isidori, Helena Janeczek, Roberto Menin, Antonio Moresco, Mario Raimondo, Roberto Traverso

Auditorio attivo
Studenti dei corsi di Drammaturgia e Regia – Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi
Studenti del corso di Drammaturgia teorica – Università degli Studi di Milano.

A cura di
Elena Cerasetti, Federica Fracassi, Renzo Martinelli

Con la preziosa collaborazione di
Renata Molinari, Oliviero Ponte di Pino

Organizzazione
Teatro Aperto: Gianni Munizza, ChiaraTrezzani
Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi: Massimo Navone, Rossana Valsecchi

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE presso Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi 02-58302813

PER INFORMAZIONI:
Teatro Aperto, tel.fax. 02-58319484
teatroaperto@yahoo.it; Regione Lombardia – Culture, Identità e Autonomie della Lombardia www.lombardiacultura.it

Il programma

28-29-30 NOVEMBRE 2003
ore 10.00-18.00

WALKIE-TALKIE
INCONTRI FRA TESTO E SCENA 2003
IL DRAMATURG

Un’idea di TEATRO APERTO

Con il contributo di
Regione Lombardia
Culture, Identità e Autonomie della Lombardia

In collaborazione con
Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi”

Venerdì 28 Novembre
Chi è il Dramaturg

Coordinatrice
Renata Molinari

Ospite
Jens Hillje
Dramaturg alla Schaubühne di Berlino

Sabato 29 Novembre
Chi fa il Dramaturg in Italia

Coordinatore
Oliviero Ponte di Pino

Ospiti
Sandro Lombardi
Marco Martinelli
Enzo Moscato
Antonio Tarantino

Domenica 30 novembre
Dramaturg e formazione

Coordinatore
Massimo Navone

Ospiti
Ferdinando Bruni
Ettore Capriolo
Giuseppe di Leva
Tiziano Fratus
Roberto Traverso

Teatro_Aperto

2003-11-14T00:00:00

Share



Tag: ApertoTeatro (11), Dramaturg (6)


Scrivi un commento