Interrogazione parlamentare Ds sull’ETI

E pubblica discussione sui problemi del teatro alla Camera il 15 marzo

Pubblicato il 29/01/2004 / di / ateatro n. 063 / 0 commenti /
Share

«Il ministro Urbani deve fare chiarezza sul governo dell’Eti». A sostenerlo è Franca Chiaromonte (dipartimento cultura dei Ds), dopo che la stampa ha pubblicato articoli di denuncia sulla gestione dell’ente. Chiaromonte, insieme ai deputati Andrea Colasio, Titti De Simone, Gabriella Pistone, ha presentato un’interrogazione al ministro. Le notizie riguardano in particolare una sponsorizzazione di 100 mila euro concessa all’Eti dalla società Lottomatica il cui impiego e la cui gestione non sarebbe stata discussa dal cda dell’ente. La missione statutaria dell’Eti «nulla ha a che vedere con lo svolgimento di funzioni di intermediazione né di erogazione di finanziamenti alle compagnie teatrali. In più, i soggetti destinatari delle somme sono stati scelti con criteri discutibili e contrari alle elementari regole della trasparenza. Su questa vicenda il ministro Urbani deve spiegarci come intenda esercitare i propri poteri di vigilanza sull’Eti». Le forze politiche dell opposizione organizzeranno per il 15 marzo, presso la camera dei deputati, una giornata di discussione su questi temi a cui saranno invitati tutti «i soggetti protagonisti del settore della prosa».

Redazione_ateatro

2004-01-29T00:00:00

Share



Tag: ChiaromonteFranca (2), Ente Teatrale Italiano (38), ETI (39)


Scrivi un commento