I quarant’anni dell’Odin a Torino

dal 20 al 30 aprile

Pubblicato il 16/04/2004 / di / ateatro n. 067 / 0 commenti /
Share

C.S.D. Compagnia Sperimentale Drammatica
CRUT (nell’ambito delle attività del DAMS e del Centro Studi per lo Spettacolo Nordico della Facoltà di Scienze della Formazione di Torino), l’Espace
in collaborazione con il Teatro Stabile di Torino

presentano
ODIN TEATRET
40 ANNI DI TEATRO INTERNAZIONALE A TORINO
Spettacoli, seminari, proiezioni video e conferenze
dal 20 al 30 aprile 2004

Il prossimo ottobre il gruppo italo-scandinavo Odin Teatret, una delle formazioni più prestigiose del teatro d’avanguardia internazionale, fondato da Eugenio Barba nel 1964, compirà 40 anni. Torino dedica un articolato progetto a questo anniversario, organizzato da C.S.D. Compagnia Sperimentale Drammatica, CRUT (nell’ambito delle attività del DAMS e del Centro Studi per lo Spettacolo Nordico della Facoltà di Scienze della Formazione di Torino), Espace, in collaborazione con il Teatro Stabile di Torino.

Dal 20 al 24 aprile 2004Espace (via Mantova, 38) e l’Università degli Studi di Torino (Palazzo Nuovo) ospiteranno l’ormai mitico Odin Teatret che presenterà seminari, conferenze, dimostrazioni-spettacolo, proiezioni cinematografiche e alcuni dei suoi più significativi spettacoli (tutti recitati in lingua italiana).

Il cartellone, fittissimo ed articolato, propone i due seminari condotti da Torgeir Wethal e Augusto Omolu’: Lancia la freccia dietro l’angolo e La danza degli Orixá e presenta, nell’arco di dieci giorni, alcuni degli allestimenti che hanno fatto la storia dell’Odin, come gli assoli JUDITH e LE FARFALLE DI DONA MUSICA, il tormentato ITSI BITSI e l’introspettivo BIANCA COME IL GELSOMINO e ancora IL CASTELLO DI HOLSTEBRO II, ODE AL PROGRESSO – BARATTO e SALT.

La conferenza Un grido ripetuto da mille sentinelle, darà la possibilità di incontrare Eugenio Barba, considerato una delle figure più importanti del teatro contemporaneo, anima di allestimenti rappresentati nei più prestigiosi teatri del mondo e nelle rassegne teatrali e culturali più importanti.

Gli spettacoli e i seminari saranno ospitati in un luogo particolare: l’Espace (Residenza Multidisciplinare Teatro Europeo e Internazionale), diretto da Ulla Alasjarvi e Beppe Bergamasco, un edificio di importanza storica – sede della Arturo Ambrosio film, che ne fece uno dei templi produttivi del cinema muto – ora completamente ristrutturato per divenire una cittadella della cultura e della creatività.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: CRUT (Università di Torino) telefono 011 8173421
Espace, Via Mantova, 38 – Torino
telefono 011 2386067 – Fax 011 1903521 – e-mail: info@salaespace.it
PROGRAMMA DETTAGLIATO sul sito www.salaespace.it

PROGRAMMA

ODIN TEATRET
dal 20 al 30 aprile 2004 a Torino


CALENDARIO DEGLI SPETTACOLI

LE FARFALLE DI DONA MUSICA

Teatro Espace – via Mantova 38
martedì 20 aprile 2004, ore 19.45
mercoledì 21 aprile 2004, ore 19.45

con: Julia Varley
regia: Eugenio Barba
testo e scenografia: Julia Varley

JUDITH

Teatro Espace – via Mantova 38
martedì 20 aprile 2004, ore 17.45
mercoledì 21 aprile 2004, ore 17.45

con: Roberta Carreri
testo: Roberta Carreri e Eugenio Barba
regia: Eugenio Barba

ITSI-BITSI

Teatro Espace – via Mantova 38
martedì 20 aprile 2004, ore 21.45
mercoledì 21 aprile 2004, ore 21.45

con: Iben Nagel Rasmussen, Jan Ferslev, Kai Bredholt
regia: Eugenio Barba
testo: Iben Nagel Rasmussen
arrangiamento musicale: Jan Ferslev, Kai Bredholt

BIANCA COME UN GELSOMINO

Teatro Espace – via Mantova 38
Giovedì 22 aprile 2004, ore 17.45
Venerdì 23 aprile 2004, ore 19.45

con: Iben Nagel Rasmussen

ODE AL PROGRESSO

Magazzini Caos – Piazza Montale – Le Vallette
Sabato 24 aprile 2004, ore 15.00

drammaturgia e regia: Eugenio Barba
attori e musicisti: Kai Bredholt, Roberta Carreri, Jan Ferslev, Tage Larsen, Augusto Omulù, Iben Nagel Rasmussen, Julia Varley, Torgeir Wethal, Frans Winther

SALT


Teatro Espace – via Mantova 38
Giovedì 22 e Venerdì 23 aprile 2004, ore 21.45
e dal 27 al 30 aprile 2004, ore 20.45

con: Roberta Carreri, Jan Ferslev
scenografia: Antonella Diana e Odin Teatret
musica originale: Jan Ferslev
illuminazione: Jesper Kongshaug
consigliere letterario: Nando Taviani
assistente alla regia: Raul Iaiza adattamento scenico e regia: Eugenio Barba

IL CASTELLO DI HOLSTEBRO II

Teatro Espace – via Mantova 38
Giovedì 22 aprile 2004, ore 19.45
Venerdì 23 aprile2004, ore 17.45

con: Julia Varley
testo: Julia Varley e Eugenio Barba
regia: Eugenio Barba

CONFERENZA

UN GRIDO RIPETUTO DA MILLE SENTINELLE
Conferenza di Eugenio Barba
Presentano Roberto Alonge e Franco Perrelli

Aula Magna del Rettorato dell’Università di Torino – via Verdi, 8
Venerdì 23 aprile 2004 dalle ore 15.00 alle ore 17.00

SEMINARI

La danza degli Orixá

Laboratorio tenuto da Augusto Omolú per attori e danzatori
Teatro Espace – dal 20 al 23 aprile, dalle 9.00 alle 13.00.

Omolù ha sviluppato una particolare tecnica di allenamento per attori e ballerini sulla base della danza degli Orixà, usata nella tradizione brasiliana del Candomblè. La tecnica sviluppa differenti forme di energia che possono essere successivamente usate in modo indipendente dalla forma originale. “L’energia guerriera di Ogun può dialogare con l’energia soave e delicata di Oxun, la forza del vento e della tempesta di Iansà è complementare ai passi del vecchio Oxalà”.

Augusto Omolú, originario del Salvador, è cresciuto nel mondo religioso del Candomblé, dove è ogan (assistente ai cerimoniali). La sua carriera di danzatore inizia nel 1976 con il gruppo Viva Bahia, diretto da Emília Biancardi. Omolù studia poi alla scuola del teatro di Castro Alves e si unisce al Castro Alves Ballet nel 1981, partecipando a tutte le produzioni del gruppo, spesso come solista. Dal 1982 è responsabile di un corso di “tecnica Afro-Brasiliana” presso la scuola del teatro di Castro Alves. Durante gli anni 1983-1985, crea e dirige la compagnia “Chama”, in cui egli è sia danzatore che coreografo. Collabora con la scuola internazionale dell’ISTA dal 1994. Con l’Odin, di cui è membro effettivo, ha partecipato allo spettacolo Ode al progresso.

Lancia la freccia dietro l’angolo
Laboratorio tenuto da Torgeir Wethal
Teatro Espace – dal 20 al 22 aprile, dalle 9.00 alle 13.00.

Il seminario, tenuto in inglese ma con la presenza di un traduttore, verterà sullo sviluppo di un training fisico personalizzato dell’attore; sullo specifico della presenza scenica, attraverso lavori sull’intenzionalità e sulla contrapposizione; su improvvisazioni con alcuni elementi ed azioni precedentemente “fissati”; su come rendere azioni fisiche “di grande presa” in un linguaggio scenico “naturalistico”.

Torgeir Wethal è originario di Oslo. È uno dei fondatori dell’Odin Teatret ed ha partecipato a tutti gli spettacoli del gruppo, sin dal suo esordio nel 1964. I suoi studi sono pubblicati in “The Actor’s Way”. È il responsabile dell’archivio cinematografico e della produzione filmica dell’Odin Teatret, ha inoltre diretto diverse pellicole su spettacoli del gruppo, così come filmati sul lavoro di Decroux, di Cieslak e di vari attori dell’Odin Teatret.

Ufficio_stampa_TST

2004-04-16T00:00:00

Share



Tag: OdinTeatret (15)


Scrivi un commento