La drammatica scomparsa di Giampiero Bianchi

Ottimo attore in teatro, era stato tra i protagonisti di Incantesimo

Pubblicato il 18/07/2005 / di / ateatro n. 086 / 0 commenti /
Share

L’attore Giampiero Bianchi è morto il 16 luglio a Roma.Secondo notizie non confermate si sarebbe suicidato gettandosi sui binari della metro. Nato 60 anni fa a Varese, Bianchi era attore prevalentemente di prosa, molto stimato, che ha fatto quasi tutta la sua carriera al Teatro Stabile di Genova.

Giampiero Bianchi e Andrea Jonasson protagonisti di Crimini coniugali allo Stabile di Trieste.

Nel ’68, aveva esordito giovanissimo in tv accanto ad Aldo Reggiani nella Freccia nera e, qualche anno dopo, aveva colto, sempre sul piccolo schermo, il primo successo nella Donna di picche (’72). In teatro era stato brillante protagonista di Tradimenti di Pinter allo Stabile di Trieste, accanto ad Andrea Giordana e Ivana Monti, delle False confidenze di Marivaux nell’edizione di Sciaccaluga al Teatro di Genova (’98) dove era stato il partner ironico e svagato di Andrea Jonasson. A fianco di Giuseppe Cederna e Marco Cavicchioli aveva interpretato con la regia di Gallione Gol! (TacaLaBala), vaudeville sarcastico ed amaro scritto dallo stesso Cederna.
In questa stagione aveva recitato in coppia con Andrea Jonasson nella commedia Crimini coniugali di Schimdt. Negli ultimi anni aveva ottenuto una certa popolarità come protagonista di Incantesimo.

Redazione_ateatro

2005-07-18T00:00:00

Share



Tag: BianchiGiampiero (2)


Scrivi un commento