La classe morta trent’anni dopo

In mostra alla Triennale di Milano dal 6 dicembre

Pubblicato il 24/11/2005 / di / ateatro n. 092 / 0 commenti /
Share

La classe morta
Disegni, installazione, video-evento
Triennale di Milano
6 dicembre 2005 – 5 febbraio 2006
Preview per la stampa: lunedì 5 dicembre 2005, ore 11.00

LA CLASSE MORTA, IL CELEBRE SPETTACOLO DI TADEUSZ KANTOR, RIVIVE ALLA TRIENNALE DI MILANO IN OCCASIONE DEI TRENT’ANNI DALLA SUA CREAZIONE

“La classe morta” è iscritto come un’’opera fondamentale nella storia del teatro a livello mondiale. Il ricordo dell’’infanzia, la memoria e l’’onnipresente sentimento della morte sono la materia di questa “seduta drammatica” (come Kantor amava definire questo spettacolo), collocato in “un angolo” di uno spazio buio e indefinito, alla luce di una semplice lampadina.

La prima rappresentazione di questa perfetta macchina teatrale della memoria ha avuto luogo a Cracovia il 15 novembre 1975, nella cantina di un palazzo cinquecentesco dove aveva sede la Galeria Krzysztofory, luogo abituale di incontro di artisti e teatranti.

A distanza di trent’anni la Triennale di Milano e il CRT Artificio –- che ha prodotto tutti gli ultimi spettacoli sino alla scomparsa del Maestro polacco avvenuta quindici anni fa, l’8 dicembre del 1990 –- hanno programmato un evento che presenta per la prima volta un gruppo di 24 disegni originali, due installazioni di Tadeusz Kantor e la proiezione del primo video-documento con la ricostruzione integrale del celebre spettacolo.

Incredibilmente infatti, La Classe Morta – rappresentata dal Teatr Cricot 2 più di un migliaio di volte nei teatri di tutto il mondo -– non è mai stata registrata integralmente, se si eccettua il film di Andrzej Wajda liberamente ispirato allo spettacolo e una registrazione effettuata senza pubblico in uno studio televisivo di Parigi.

Questa edizione in video – curata da Anna Halczak e Franco Laera -– utilizza un raro filmato del 1976 e registrazioni frammentarie effettuate nel corso delle rappresentazioni in tempi e luoghi diversi, che sono state raccolte nel corso di quest’’ultimo anno, restaurate ed editate digitalmente per restituire fedelmente l’’opera nella sua integralità, sulla base della partitura originale dello spettacolo scritta dallo stesso Kantor.
A sottolineare l’’eccezionalità dell’evento, la proiezione de “La Classe Morta” si interseca dal vivo con alcuni testi di Tadeusz Kantor, in parte inediti, affidati all’’attore Giovanni Battista Storti che ha a lungo fatto parte del Teatr Cricot 2.

La classe morta
Disegni, installazione, video-evento
Triennale di Milano
6 dicembre 2005 – 5 febbraio 2006
Ingresso: 8,00/5,50/4,00
A cura di Anna Halczak e Franco Laera
Preview per la stampa: lunedì 5 dicembre 2005, ore 11.00
L’’attore Giovanni Battista Storti accompagna l’’evento dal vivo con le parole di Tadeusz Kantor tutti i pomeriggi dalle 14.30 alle 20.30 e la mattina su prenotazione per le scuole

Triennale di Milano
viale Alemagna 6
www.triennale.it

Triennale

2005-11-24T00:00:00

Share



Tag: KantorTadeusz (6)


Scrivi un commento