Riccione TTV: il programma definitivo

La scena e lo schermo a Bologna dal 3 al 14 maggio

Pubblicato il 28/04/2006 / di / ateatro n. 098 / 0 commenti /
Share

Riccione TTV Festival – La scena e lo schermo, che si articola in diverse sezioni, è un viaggio nella relazione tra arti dello spettacolo, video e film, con una attenzione peculiare ad alcuni repertori di storie (Mozart, Ibsen, Andersen-Sarah Moon), che tornano nel corso del tempo, in una ricchissima scena della memoria.

In occasione del duecentocinquantesimo anniversario dalla nascita di Mozart, l’edizione 2006 del TTV dedica un ampio spazio al celebre compositore proponendo vari percorsi a lui dedicati; il progetto, dal titolo MozArt! è ideato e curato dallo scrittore e studioso Luca Scarlini, e realizzato in collaborazione con il prestigioso Festival Mozart 2006 di Vienna e il Centro Culturale Austriaco di Milano.
Oltre alle proiezioni di film e video, tra nuove produzioni e rarità, segnaliamo l’installazione per video e macchine del suono Habemus Papam? di Fanny & Alexander e Zapruder Filmakersgroup. L’installazione inaugura giovedì 4 maggio alle ore 17.00 e in replica alle ore 18/19/20 dal 4 al 6 maggio, presso la Galleria Neon.

Un importante spazio il TTV lo dedica ad un altro anniversario di grande risonanza: quello della morte di Henrik Ibsen, autore che torna sempre più di attualità nelle ultime stagioni con le sue spietate analisi del vivere nella dimensione sociale.
La sezione, che alterna momenti teatrali a momenti cinematografici, ha come sottotitolo Luci del Nord ed è realizzata in collaborazione con l’Ambasciata di Norvegia e fa parte del progetto IBSEN IN ITALIA.
Il percorso teatrale vede in scena il Teatrino Clandestino con Hedda Gabler, performance per un’attrice, pianoforte e nastro magnetico, inaugurazione sabato 6 maggio alle ore 21 (repliche 7/8/9/10 maggio dalle 16 alle 20 – 11/12/13 maggio dalle 16 alle 19) presso la Chiesa di San Mattia. Sempre alla di San Mattia il Teatrino Clandestino propone inoltre la performance Si prega di non discutere di casa di bambola 11/12/13 maggio alle ore 21.
Sul lavoro teatrale del regista tedesco Thomas Ostermeier, in anteprima nazionale il video Hedda Gabler di Hannes Rossacher. Ostermeier torna a Ibsen dopo il successo di Nora, con una versione rigorosissima di Hedda Gabler, incentrata su una protagonista dall’aria quasi infantile, una splendida Katharina Schüttler che provoca continuamente, esprimendo un eros quasi astratto.

Segnaliamo inoltre anche una presenza speciale, quella della grande artista-fotografa Sarah Moon che venerdì 5 maggio alle ore 19.00 presso la Galleria Ta Matete (via S.Stefano, 17) presenta la sua magnifica versione di due fiabe di Andersen: La piccola fiammiferaia (Circuss) e Il soldatino di stagno (L’effraie), lavori recentemente presentati alla Maison de Danemark a Parigi e in seguito in vari musei d’arte contemporanea nel mondo.
L’artista, nota in Italia anche per una premiatissima campagna pubblicitaria per Cacharel, incontra il pubblico del festival sabato 6 maggio alle ore 10.30 presso la Biblioteca Sala Borsa Ragazzi per raccontare il suo lavoro.

Sabato 6 maggio alle ore 19.00 presso la Sala Gino Cervi si svolgerà la premiazione dei finalisti di Concorso Italia 2006,competizione che attribuisce il Premio Riccione TTV a lavori di videoteatro e videodanza di autori teatrali, produttori e videomaker italiani.

Riccione TTV dedica inoltre una personale al regista francese Pierre Coulibeuf, che ha realizzato sino ad oggi una ventina di produzioni video-cinematografiche all’interno di un progetto interdisciplinare, che mette in contatto arti visive, cinema, fotografia, performance, letteratura e pittura in un gioco di relazioni variabili. Il lavoro di Coulibeuf che, dal 1987 ad oggi, ha portato alla realizzazione di opere cinematografiche basate sugli universi artistici di Pierre Klossowski, Michelangelo Pistoletto, Marina Abramovic, Michel Butor, Jean-Marc Bustamante, Jan Fabre, Meg Stuart, sono stati presentati in numerosi festival internazionali e recentemente alla Biennale d’Arte Contemporanea di Porto Alegre in Brasile, i suoi film fanno parte di diverse collezioni pubbliche, dal Centre Pompidou a Parigi, alla GAM di Torino.

Uno speciale omaggio Riccione TTV lo dedica a John Smith, il cui lavoro, frutto di un’artigianalità meticolosa, è ispirato al materiale grezzo della quotidianità, rielabora e trasforma la realtà attraverso l’esplorazione e l’esposizione giocosa del potere del linguaggio filmico.

RICCIONE TTV FESTIVAL, fondato da Franco Quadri nel 1985 e diretto da Fabio Bruschi, si svolge in collaborazione con Cineteca del Comune di Bologna, Assessorato alla Cultura del Comune di Bologna, Galleria Ta Matete, Cassero – Gay and Lesbian Center, LUo – Libera Università Omosessuale, Bologna Festival, Biblioteca Sala Borsa Ragazzi, Fieri di Leggere, Bologna per Mozart, Direzione per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, Galleria Neon, Biblioteca Renzo Renzi, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma, Maison Francaise de Bologne, Alliance Francaise de Bologne, con il contributo della Reale Ambasciata di Norvegia a Roma, del Centro Culturale Austriaco a Milano, dell’Ambasciata di Francia a Roma e il patrocinio del Comune di Bologna e dell’Ambasciata di Danimarca a Roma.

Per informazioni:
Premio Riccione per il Teatro Tel. 051 / 204726 – 0541 694425 – (lun. – ven. 8.30 – 14) www.riccioneteatro.it

proiezioni

Progetto MozArt!
3 maggio ore 20.00
Cinema Lumière 2/Officinema (ingresso 6 euro)
Pupi Avati presenta
Noi tre (Ita/1984/90’)
regia di Pupi Avati
introduce Piero Mioli

Opera Video
4 maggio ore 21.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Flashmob-The Opera (UK/2004/60’)
regia di Phil Chilvers
(film musicale in versione origianle)

Progetto MozArt!
4 maggio ore 22.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Why Salieri, signora Bartoli (Fra/2004/44’)
regia di Yves Angelo, musiche di Antonio Salieri con Cecilia Bartoli e Gerard Depardieu
(versione originale con sottotitoli in inglese)

Progetto MozArt!
4 maggio ore 22.30
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
Wolf (Ger/2005/130’)
regia di Alain Platel (versione originale con sottotitoli in italiano)

Progetto MozArt!
5 maggio ore 20.00
Cinema Lumière 2/Officinema (ingresso 6 euro)
Luca Scarlini presenta
M is for Man, Music and Mozart (UK/1992/30’)
regia di Peter Greenaway (film musicale in versione originale)
a seguire
Don Giovanni (Ita/1980/70’)
regia di Carmelo Bene
copia restaurata dal Csc – Cineteca Nazionale
Studie 11(USA/1932/5’)
regia di Oskar Fischinger (versione originale)

Luci del Nord: Ibsen tra film e video
7 maggio ore 20.45
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
Terje Vigen (Sve/1917/65’)
regia di Victor Sjostrom’
(versione originale con sottotitoli in italiano)
commento musicale di Daniela Cattivelli
introduce Stefano Boni, vicedirettore del Museo Nazionale del Cinema di Torino
la proiezione si svolge all’interno della rassegna La natura non indifferente. Il cinema svedese di Victor Sjostrom promossa dal Centro La Soffitta del Dipartimento di Musica e Spettacolo – Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, in collaborazione con Cinematek – Svenska Filminstitutet e con Museo Nazionale del Cinema

Videodanza
8 maggio ore 18.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Taut (UK/2001/3’)
regia e coreografia di Charlotte Darbyshire
The cost of living (UK/2004/35’)
regia di Lloyd Newson, DV8
Outside in (UK/1994/14’)
regia di Margaret Williams, coreografia di Victoria Marks

Videodanza
8 maggio ore 19.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Damen und Herren (Ger/2002/67’) dedicato a Pina Bausch
regia di Lilo Mangelsdorff (versione originale con sottotitoli in inglese)

Progetto MozArt!
8 maggio ore 20.15
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
La carriera di un libertino: il fantasma di Mozart tra cinema e video (Ita/2006/60’)
montaggio appositamente realizzato da Luca Scarlini e Lino Greco
introduce Luca Scarlini
a seguire
Mozart: looking for traces (Aus/2005/52’)
regia di Ute Gebhardt (versione originale con sottotitoli in italiano)

Luci del Nord: Ibsen tra film e video
8 maggio ore 22.30
Sala Gino Cervi (ingresso gratuito)
il regista Paul Willis presenta
Hedda Gabler (USA/2004/88’)
regia di Paul Willis
(versione originale con sottotitoli in italiano)
anteprima europea
introduce Gerardo Guccini

Videodanza
9 maggio ore 16.15
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
A day at the office (Can/2005/24’)
regia di Robert DeLeskie
estratti da The Score (Can/2005/25’)
regia di Kim Collier, coreografia di Crystal Pite
9 maggio ore 17.15
Blush (Bel/2005/52’)
regia di Wim Vandekeybus,
coreografia di Wim Vandekeybus e Ultima Vez
Ma mere l’Oye (Bel/2004/28’)
regia di Thierry de Mey, musiche di Maurice Ravel
con Anne Teresa Keersmaeker
Au quart de tour (Bel/2004/7’)
regia di Antonin de Bemels

Progetto MozArt!
9 maggio ore 21.00
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
Il produttore Sergeiff Ivanof presenta
The diary of San Petersburg: Mozart Requiem
(Rus/2004/70’)
regia di Alexander Sokurov
(film musicale in versione originale)
introduce Giordano Montecchi

Evento speciale Kathakali
10 maggio ore 17.30
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Kalamandalam Ramankutty Nair (Ind/2005/73’)
regia di Adoor Gopalakrishnan (vers. originale con sottotitoli in inglese)
introduce Giovanni Azzaroni

Opera Video
10 maggio ore 19.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
The Nightingale (Fra/2004/50’)
Regia di Christian Chaudet, musiche di Igor Stravinsky (film musicale in versione originale)

Luci del Nord: Ibsen tra film e video
10 maggio ore 20.30
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
Stutzen der Gesellschaft (Ger/1935/85’)
regia di Douglas Sirk (versione originale con sottotitoli in italiano)
introduce Franco La Polla
10 maggio ore 22.30
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
Nora Helmer (Ger/1974/101’)
regia di Reiner Werner Fassbinder, con Margit Carstensen
(versione originale con sottotitoli in italiano)
introduce Franco La Polla

Opera Video
11 maggio ore 18.30
Il Cassero
Britten’s Children (UK/2003/89’)
regia di John Bridcut (versione originale con sottotitoli in italiano)

Progetto MozArt!
11 maggio ore 20.30
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
All the prodigies (Rep.Cz/2005/57’)
regia di Rudolf Chudoba (versione originale con sottotitoli in italiano)
introduce Luca Scarlini
a seguire
estratti da In search of Mozart (UK e altri/2005/30’)
regia di Phil Grabsky (versione originale con sottotitoli in italiano)
in collaborazione con Bologna Festival

Opera Video
11 maggio ore 22.30
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Glenn Gould Hereafter (Fra/2005/106’)
regia di Bruno Monsaingeon (versione originale con sottotitoli in italiano)
introduce Mario Gamba

Videoteatro
12 maggio ore 18.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Harold Pinter – Art, truth & politics: the Nobel lecture 2005
(UK/2005/46’)
di illuminations TV
con David Hare e Harold Pinter
(versione originale con sottotitoli in italiano)

Luci del Nord: Ibsen tra film e video
12 maggio ore 20.30
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Hedda Gabler (Ger/2006/120’)
regia di Hannes Rossacher, dall’omonimo spettacolo
di Thomas Ostermeier
(versione originale con sottotitoli in italiano)
anteprima italiana, introduce Massimo Marino

Viedodanza
Stationary Dances
recent British dance films selected by Miranda Pennel
13 maggio ore 18.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
Miranda Pennel presenta
Gold (UK/2004/10’)
regia di Rachel Davies
coreografia di Hanna Gillgren
You made me love you (UK/2005/4’)
regia di Miranda Pennel
Stationary Music (Uk/2005/15’)
regia di Jayne Parker
The incomplete Biography (UK/2004/4’)
regia e coreografia di Rajyashree Ramamurthi
Tralala (UK/2004/3’)
regia di Magali Charrier
Nascent (UK /2005/9’)
regia di Gina Czarneck
coreografia di Garry Stewart
Double edge dalla serie Capture 4 (UK/2005/4’)
regia di Sue Smith, coreografia di Sue Smith, Kuldip Singh-Barmi e David Toole (CandoCo, DV8)
Fisticuffs (UK/2004/11’)
regia di Miranda Pennel

Personale di John Smith – Real Fiction
13 maggio ore 19.15
Sala Gino Cervi (ingresso libero)
experimental films by John Smith. John Smith presenta
The Girl Chewing Gum (UK/1976/12’)
Worst Case Scenario (UK/2003/18’)
Hotel Diaries: Frozen War (UK/2001/11’), Museum Piece (UK/2004/12’), Throwing Stones (UK/2004/11’)

MozArt! un gioco da ragazzi, cartoni animati e riscritture
14 maggio ore 15.30
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
Il flauto magico (Aus/1978/45’)
regia e sceneggiatura Emanuele Luzzati e Giulio Gianini
Le nozze di Figaro (da opera Imaginaire) (UK/1997/3’45’’)
regia di Pascal Roulin, cantata da Susanne Danco
Bryn Terfel animated arias (UK/2005/3’)
regia Tom Edgar
Papageno (Ger/1935/11’)
regia di Lotte Reininger
introduce Tiziana Roversi
in collaborazione con
la rassegna Schermi e Lavagne,
Biblioteca Sala Borsa Ragazzi,
Fieri di leggere

installazioni e performance

Progetto MozArt!
4 maggio ore 17.00 inaugurazione
repliche ore 18.00/19.00/20.00
5/6 maggio ore 18.00/19.00/20.00
Galleria Neon
Fanny & Alexander e Zapruder Filmmakersgroup
Habemus Papam? (15’)
(dal progetto Heliogabalus)
installazione per video e macchine del suono
posti limitati prenotazione obbligatoria
Homo varius sol it arius
Mostra fotografica itinerante di reperti e icone imperiali
(218 d.c. – 2006 d.c.) di Enrico Fedrigoli
In collaborazione con il Cassero – LUO

Luci del Nord: Ibsen tra film e video
Sabato 6 maggio ore 21
Chiesa di San Mattia
Teatrino Clandestino
Hedda Gabler
Performance per un’attrice, pianoforte e nastro magnetico
Posti limitati, prenotazione obbligatoria
7/8/9/10 maggio dalle 16 alle 20 – 11/12/13 maggio
dalle 16 alle 19
Hedda Gabler
Performance per un’attrice, pianoforte su nastro magnetico
11/12/13 maggio ore 21
Si prega di non discutere di Casa di bambola
Live, durata 20’; posti limitati, prenotazione obbligatoria.

arti visive

Sarah Moon: incontro a Andersen
Personale di Sarah Moon
Inaugurazione venerdì 5 maggio ore 19
I film saranno proiettati in loop fino al 12 maggio.
Orari: martedì-sabato, 10.30-19.30 continuato
Galleria TA MATETE
Proiezione dei film Circuss e L’Effraie
incantevole traduzione cinematografica di due fiabe di Hans Christian Andersen: La piccola fiammiferaia (Circuss) e Il soldatino di stagno (L’effraie). (versione originale con sottotitoli in inglese)
Sarà presente l’artista. Introducono Carola Scanavino e Luca Scarlini.
Biblioteca Sala Borsa Ragazzi
Sabato 6 maggio ore 10.30
Sarah Moon incontra il pubblico di Sala Borsa Ragazzi.
Introduce Luca Scarlini
in collaborazione con Fieri di leggere

Personale di Pierre Coulibeuf
In collaborazione con Xing – Silvia Fanti
12 maggio ore 22.30
Cinema Lumière 1 (ingresso 6 euro)
Pierre Coulibeuf presenta
Klossowsky peintre esorciste (Fra/1987-1988/25’)
Les guerriers de la Beaute (Fra/2002/71’)

regia di Pierre Coulibeuf
(versione originale con sottotitoli in inglese)
Introducono Silvia Fanti e Sandra Barrere
Maison Française de Bologne, Délégation française
13 maggio ore 22.30 (ingresso 6 euro)
Cinema Lumière 1
Pierre Coulibeuf presenta
Balkan Baroque (Fra/1999/63’)
Somewhere in between (Fra/2004/70’)
regia di Pierre Coulibeuf
(versione originale con sottotitoli in inglese)
Introduce Silvia Fanti

incontri

9 maggio ore 19.00
Il Cassero – Gay and Lesbian Center
LUO – Libera Università Omosessuale
Il Barocco: un genere
con immagini video da opere barocche dedicate
al tema dell’incertezza di genere.
Conferenza-spettacolo di Luca Scarlini.
Partecipano Laura Coci e Roberta Colombi

Preview
20-21 e 27-28 aprile, ore 19
Video preview con aperitivo
in collaborazione con
La Scuderia, Zo’ Caffè, Sesto Senso, Stile Libero

Videoblitz
5-6 e 12-13 maggio, dalle ore 19
Percorsi video in città
a cura di EFFETTICA
in collaborazione con La Scuderia, La Linea,
ArtigianArte, Zanarini, Legambiente Emilia Romagna,
Galleria TA MATETE

Video-focus: France
4 maggio ore 19.00
in collaborazione con Danielle Londei – Alliance Francaise
Proiezioni di videodanza francese

Concorso Italia 3 Maggio ore 18.00 Sala Gino Cervi (ingresso libero) Qualcuno arriverà regia di Pietro Lassandro (2006/19’40”) Seize regia di Gianluca Bonomo (2005/10′) Na specie de cadavere lunghissimo regia di Giuseppe Bertolucci (2005/70′) Body Electric # 1 regia di Davide Pepe (2005/4’04”) Panorama_Roma regia di Zimmer Frei (2004/24′) Il tempo che resta regia di Snejanka Mihaylova (2005/37’05”) Mighty Mighty UBU regia di Giovanni Belvisi e Alessandro Renda (2006/30′) 4 Maggio ore 17.30 Sala Gino Cervi (ingresso libero) Pasodoble // doble regia di Kinkaleri (2005/47′) Senza Paura regia di Ascanio Celestini (2004/40′) Appunti per un esserci regia di Monica Petracci (2006/4′) Ultima scena regia di Cristiano Carloni e Stefano Franceschetti (2005/30′) Morning Smile regia di David Zamagni e Nadia Ranocchi (2005/30′) Sotto quel che abbiamo costruito – Immagini dal Teatro del Pratello di Silvia Storelli (Ita/2004/30′) 5 Maggio ore 16.30 Sala Gino Cervi (ingresso libero) Madre e assassina di Pietro Babina (2006/76′)
Pinocchio Nero, regia di Angelo Loy, dall’omonimo spettacolo di Marco Baliani (2005/80′)
6 Maggio ore 19.00
Sala Gino Cervi (ingresso libero) Premiazione a seguire buffet

Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo
Regione Emilia – Romagna – Assessorato alla Cultura
Provincia di Rimini – Assessorato alla Cultura

Riccione TTV Festival – La scena e lo schermo è prodotto
da Riccione Teatro
Comune di Riccione
Provincia di Rimini

in collaborazione con Cineteca del Comune di Bologna, Assessorato alla Cultura del Comune di Bologna, Galleria TA MATETE, Cassero – Gay and Lesbian Center, LUO – Libera Università Omosessuale, Bologna Festival, Biblioteca Sala Borsa Ragazzi, Fieri di leggere, Bologna per Mozart, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, Galleria Neon, Biblioteca Renzo Renzi, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma, Maison Française de Bologne, Délégation française, Alliance Française di Bologna
con il contributo della Reale Ambasciata di Norvegia a Roma, del Forum Austriaco di Cultura a Milano, dell’ Ambasciata di Francia a Roma e il patrocinio del Comune di Bologna, dell’Ambasciata di Danimarca a Roma

Ufficio Stampa Pepita Promoters snc

Informazioni
Riccione TTV Festival – La scena e lo schermo
tel. 051 204726 Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
ttv@riccioneteatro.it ttv@comune.bologna.it

Prenotazioni
a partire dal 18 aprile: da lunedì a venerdì, dalle ore 10 alle 13
tel: 051 204726
ttv@comune.bologna.it ttv@riccioneteatro.it

Luoghi
Cinema Lumière
Via Azzo Gardino, 65 – Bologna
Tel. 051 523812 www.cinetecadibologna.it
Sala Gino Cervi
Via Riva di Reno, 72 – Bologna
Centralino Cineteca: 051 2194820
Galleria TA MATETE
Piazza Santo Stefano, 17/a Bologna
tel. 051 6488920 www.tamatete.it
Biblioteca Sala Borsa Ragazzi
Piazza Nettuno, Bologna
tel. 051 204444 www.bibliotecasalaborsa.it
Il Cassero, Gay Lesbian Center
LUO, Libera Università Omosessuale
Via Don Minzoni 18 – Bologna
tel. 051 6494416 www.cassero.it
Galleria Neon
via Zanardi 2/5 a Bologna
tel. 051 5877068
Chiesa di San Mattia
Via Sant’Isaia 14a – Bologna
tel. 051 203040
Biblioteca ‘Renzo Renzi’
Via Azzo Gardino, 65 – Bologna
tel: 051 2195307

In aggiunta ai programmi in proiezione sul grande schermo sarà a disposizione del pubblico un’ampia scelte di opere video provenienti dall’archivio di Riccione TTV Festival visionabili presso la Biblioteca Renzo Renzi, Via Azzo Gardino, 65 tel. 051 2195307,
dalle 10.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì

Riccione_TTV

2006-04-28T00:00:00

Share



Tag: RiccioneTTV (20)


Scrivi un commento