Totonomine Un’inchiesta di “Panorama”

Alessandro Gassman all'Aquila (sicuro), Le Moli o Lavia a Roma (forse)

Pubblicato il 04/02/2007 / di / ateatro n. 106 / 0 commenti /
Share

Su “Panorama” in edicola questa settimana Roberto Barbolini e Giorgio Fabre offrono un’’ampia panoramica della situazione teatrale italiana, con il titolo “Il valzer delle poltrone”: rende conto delle recenti nomine ai vertici del teatro pubblico (con qualche sprazzo di Totonomine). Molte delle notizie del servizio di “Panorama” sono già state anticipate da ateatro; non quella della nomina di Alessandro Gassman al vertice dello Stabile dell’’Aquila.
Tra i nodi problematici individuati dal servizio, le difficoltà che dovrà affrontare il neo-direttore dell’’ETI Ninni Cutaia –- definito “l’’uomo nuovo del teatro italiano” – alle prese con un consiglio d’’amministrazione “bloccato”; il dopo-Albertazzi al Teatro di Roma (con le candidature del “terzo uomo” Le Moli e di Gabriele Lavia); il ruolo di Marcello Dell’’Utri al Lirico (dopo gli attacchi di Sgarbi, dovrebbe limitarsi a entrare in un “comitato di direzione” senza assumere in prima persona la direzione artistica). Ma soprattutto quello che viene denunciato è il sostanziale immobilismo del teatro italiano, con i solito noti pressoché inamovibili.

Redazione_ateatro

2007-02-04T00:00:00

Share



Tag: #totonomine (24)


Scrivi un commento