Uovo Festival Quinta Edizione

A Milano dal 12 al 20 maggio

Pubblicato il 14/05/2007 / di / ateatro n. 108 / 0 commenti /
Share

MILANO, 12_20 MAGGIO 07
Quinta edizione

IED Moda Lab, Museo Diocesano, Fabbrica del Vapore, DiD studio, Rainbow Club, Triennale di Milano

Negli ultimi anni, soprattutto in Europa, si è assistito ad un mutamento della scena creativa, sempre più identificata col superamento dei confini, con lo sfaldamento delle rigide divisioni di generi artistici, con la porosità dei linguaggi.

In Italia uno dei progetti più significativi di questo mutamento è senza dubbio Uovo, festival internazionale e indisciplinare sulla contemporaneità che da quattro anni si svolge a Milano nei luoghi dell’arte, della moda, del design, del clubbing.

Un percorso nomade e indisciplinato che attraverso le performing arts riflette sull’identità e la creatività nei luoghi della città contemporanea.

Uovo è una “lente d’ingrandimento” sulle nuove forme della performance contemporanea, del video, dell’elettronica che coinvolge soprattutto artisti che non si riconoscono in modo rigido nelle tradizionali discipline (arti visive e plastiche, teatro, danza) ma le attraversano tutte.

L’edizione 2007 seguirà la tendenza oramai consolidata di ospitare giovani realtà e artisti famosi in una pluralità di spazi cittadini attenti al contemporaneo e verterà attorno a varie suggestioni: lo stupore, la curiosità, l’insolito.
Xavier Le Roy e Helmut Lachenmann (Francia/Germania) in prima italiana a IED Moda Lab il 13 maggio con la performance “Extract of Mouvement für Lachenmann. Staging of an evening concert”, curioso incontro tra uno dei grandi nomi della musica contemporanea e uno tra i più originali coreografi internazionali. Un atteso ritorno a Milano quello dell’acclamato coreografo Xavier Le Roy che prosegue la sua ricerca sui limiti e le possibilità del corpo danzante con uno studio sulla dissociazione tra suono e movimento.

Jonathan Burrows e Matteo Fargion (Gran Bretagna/Italia) presentano, in prima italiana a IED Moda Lab il 15 maggio, “Speaking Dance” geniale e divertente ultima tappa coreografica della acclamata trilogia dedicata alla relazione tra musica e gesto che ha riscosso uno straordinario successo nelle platee internazionali.

In prima italiana il 16 maggio al Museo Diocesano la performance–concerto “The Joy of Toy” di Isabel Ettenauer (Austria), originale pianista di fama internazionale che esegue performance con i “toy pianos”, pianoforti giocattolo che catturano i cuori del pubblico, liberandone visioni ed emozioni.

In esclusiva italiana il 17 maggio al Rainbow Club un evento speciale, la performance concerto di Liquid Architecture, band électro-rock delle scene parigine e internazionali più all’avanguardia, formata da una figura di culto dell’arte contemporanea come Jérôme Sans (co-fondatore e ex co-direttore del Palais de Tokyo) e la vocalist Audrey Mascina. Ogni concerto è unico e prevede la collaborazione ogni volta di un artista differente. A Milano sarà l’artista visivo Fabien Verschaere a ricreare sul palco gli ideali artistici del gruppo, tra utopia e realtà.

In esclusiva italiana il 18 maggio a IED Moda Lab, “Kamp” il nuovo lavoro del pluripremiato collettivo Hotel Modern (Olanda) esempio stupefacente di sovrapposizione dei linguaggi performativo e cinematografico. Uno spettacolo di rara intensità, che spiazza lo spettatore e lo costringe a guardare un’altra possibile ordinaria quotidianità.

Saranno ospitate le performance dei giovani artisti italiani Francesca Grilli (Triennale di Milano, 12 maggio in collaborazione con il progetto “incontemporanea”) con “Arriverà e ci coglierà di sorpresa” (seconda classificata al Premio Internazionale della Performance 06); il 13 maggio a IED Moda Lab Nark Bkb con “Giacinto Pannella, detto Marco” (menzione speciale al Premio Internazionale della Performance 06) e la giovanissima Teodora Castellucci con “à elle vide” al DiD studio/Fabbrica del Vapore il 14 maggio.

Dal 14 al 20 maggio verranno ospitate alla Fabbrica del Vapore le videoinstallazioni di Hotel Modern, Hussein Chalayan, Carloni Franceschetti.

Hotel Modern con la videoinstallazione “History of the World, Part Eleven”. Un film d’animazione che ricostruisce in modo potente l’attacco alle Twin Towers da un punto di vista insolito: gli occhi dei passeggeri dell’aereo, dei dirottatori e delle persone intrappolate nelle torri.

L’interesse per la promiscuità dei generi e linguaggi, il gusto per lo stupore sono il tratto distintivo del lavoro di uno dei più ammirati fashion designers, l’artista Hussein Chalayan (Turchia/Gran Bretagna) di cui Uovo presenterà il video Anaesthetics, dove l’orrore e la violenza delle società contemporanee sono ritratti in scene altamente stilizzate che ne smascherano i tratti di ritualizzazione e ‘anestetizzazione’.

Per la prima volta verrà presentata come videoinstallazione a cura degli artisti Carloni e Franceschetti “Voyage au bout de la Nuit” opera performativa della Societas Raffaello Sanzio. Proiettata su un grande schermo circolare si offre allo spettatore in tutta la sua pittoricità, come una veduta animata che dialoga con le tracce sonore di Romeo Castellucci.

www.uovoproject.it

info e prenotazioni +39025833645
biglietto intero 12 euro/ridotto 9 euro (studenti, titolari feltrinelli carta più, pink card)
castellucci intero 4 euro/ridotto 3 euro
ettenauer intero 6 euro (biglietteria museo diocesano)
uovo card 35 euro (25 euro solo per studenti) ingresso a tutti gli spettacoli eccetto ettenauer
grilli, voyage au bout de la nuit, history of the world part eleven, anaesthetics: ingresso libero

con il contributo e il patrocinio: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Milano Tempo Libero Cultura, Provincia di Milano Settore Cultura, Regione Lombardia Culture Identità e Autonomie della Lombardia – sponsor Ricola – partner AICEM Associazione Istituti Culturali Europei a Milano, le Centre Culturel Français de Milan, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, Goethe-Institut Mailand, Forum Austriaco di Cultura, inContemporanea, Istituto Europeo di Design, Museo Diocesano, DiD studio, Fabbrica del Vapore, Triennale di Milano – media partner Edizioni Zero, la Feltrinelli,

MILANO, 12_20 MAGGIO 07
Quinta edizione

CALENDARIO

12 maggio Triennale di Milano ore 18.00-21.00
Francesca Grilli
“Arriverà e ci coglierà di sorpresa”

13 maggio IED Moda Lab ore 21.00
Xavier Le Roy e Helmut Lachenmann
Extract of ”Mouvement für Lachenmann. Staging of an evening concert”

13 maggio IED Moda Lab ore 22.00
Nark Bkb
“Giacinto Pannella detto Marco”

14 maggio DiD studio Fabbrica del Vapore ore 19.45 e ore 21.00
Teodora Castellucci
“à elle vide”

15 maggio IED Moda Lab ore 21.00
Jonathan Burrows e Matteo Fargion
“
Speaking dance”

16 maggio Museo Diocesano ore 21.00
Isabel Ettenauer
“
The joy of toy”

17 maggio Rainbow Club ore 22.00
Liquid Architecture
“Liquid Architecture concert”

18 maggio IED Moda Lab ore 21.00
Hotel Modern
“Kamp”

Dal 14 al 20 maggio Fabbrica del Vapore (14 maggio ore 19.00-22.00; 15-20 maggio ore 16.00-20.00) videoinstallazioni loop:

Hotel Modern History of the World, Part Eleven
Carloni e Franceschetti Voyage au bout de la Nuit
Hussein Chalayan Anaesthetics
www.uovoproject.it

Ufficio_stampa

2007-05-14T00:00:00

Share



Tag: UovoFestival (3)


Scrivi un commento