Qualcosa succede nel teatro italiano (e noi pubblichiamo uno speciale Ivrea)

L'editoriale di ateatro 108

Pubblicato il 16/05/2007 / di / ateatro n. 108 / 0 commenti /
Share

Beh, intanto qualcosa succede. Persino qualcosa di buono (forse), al di là delle isterie che scintillano nello “sfogatoio” del forum.
L’onorevole Elena Montecchi sta divulgand una bzza del progetto di legge quadro per il teatro: non mancheranno le occasioni di discuterne (l’Onorevole Montecchi aveva preannunciato tempo fa un ciclo di incontri sul tema con gli operatori delle varie città italiane:, ci auguriamo che confermi questa linea e di poter dare notizia degli appuntamenti pubblici).
Pubblichiamo la bozza Montecchi in anteprima: tra le varie proposte, la più clamorosa è l’abolizione del FUS. Nel frattempo una commissione AGIS – che evidentemente non conta molto sulla rapida approvazione della legge e forse non la apprezza particolarmente la bozza Montecchi – sta elaborando proposte per un nuovo regolamento, quello che di anno in anno stabilisce i criteri con cui si divide la torta del FUS.
Cambia molto anche l’ETI: pubblichiamo in questo numero l’atto di indirizzo con cui il ministro ha in sostanza deciso la dismissione dei teatro gestiti dall’Ente, per liberare energie e risorse per i suoi scopi istituzionali.
E cambiano anche (ma chissà se cambiano davvero) anche i Premi Olimpici, gestiti dall’ETI. E’ stata nominata una nuova commissione (ogni anno la metà dei membri cambia), che comprende Pino FERRAZZA Presidente Ente Teatrale Italiano e Laura BARBIANI Presidente Teatro Stabile del Veneto (membri di diritto), Cesare LIEVI, Centro Teatrale Bresciano, Roberto TONI, Teatro Niccolini, Fausto RUSSO ALESI, attore, i critici Giulio BAFFI (“La Repubblica”), Masolino D’AMICO (“La Stampa”), Enrico GROPPALI (“Il Giornale”), Maria Rosaria GIANNI (TG1 RAI), Magda POLI (“Il Corriere della Sera”), Gian Antonio CIBOTTO (“Il Gazzettino”), Sergio SCIACCA (“La Sicilia”), e Nicola VIESTI (“Il Corriere del Mezzogiorno”), lo studioso Andrea BISICCHIA , il Vice Direttore RAI Giancarlo LEONE. Questa commissione ha il compito di nominare per le varie sezioni le terne su cui poi si vota. La prima sessione dei Premi Olimpici si terrà a Roma il 18 giugno.
A Torino, intanto si litiga sul Consiglio d’Amministrazione dello Stabile, dove Evelina Christillin, già responsabile delle Olimpiadi di Torino 2006, in ogni caso designata a succedere al presidente uscente Agostino Re Rebaudengo.
Si è poi deciso che il Festival Nazionale del Teatro su farà a Napoli. Restano i nostri dubbi su una politica culturale basata sui grandi eventi (e che rischia di fare terra bruciata, se tutte e risorse vengono convogliate in quella direzione). Tuttavia il progetto napoletano era certo pù serio di quello milanese: per permettervi di valutare la decisione, pubblichiamo in questo numero il testo del progetto. Nel progetto però c’è – a nostro avviso – almeno un errore: tra i vari siti citati ateatro non compare… (dunque per noi niente pubblicità made i Napoli, ma noi andiamo avanti lo stesso, naturalmente).
Ancora, c’è stato un taglio “tecnico” al FUS di 60 milioni, operato in Senato allo scopo di finanziare la riduzione del ticket sanitario: trattandosi di taglio “tecnico”, le risorse dovrebbero essere recuperate in alta sede, ma il presidente AGIS Francesconi ha notato – con una condivisibile amarezza – che quando serve “pronta cassa” si pensa subito allo spettacolo, con tutti i governi.
Ma questo numero è dedicato soprattutto al quarantennale (e ventennale) di Ivrea, con uno straordinario speciale curato da Francesco Bono per ateatro: è una riflessione di ampio respiro, una ricca ricostruzione storica piena di spunti per il nostro presente: infatti contiamo di rilanciare, con il contributo di tutti, la riflessione sul Nuovo Teatro, nel prossimo numero di ateatro.
Ma non è tutto, in questo ricchissimo (e faticato) 108: Erica Magris parla di Mejerchol’d, Andrea Balzola torna a riflettere sull’astice di Rodrigo García, Anna Maria Monteverdi intervista Klaus Obermaier, Stefania Bevilacqua recensisce in anteprima La Valchiria secondo Nekrosius, il naufragio di Arlecchino nelle Azzorre…
E poi concorsi, festival, informazioni, per un numero così ricco che mi ci ficco!!!

Redazione_ateatro

2007-05-16T00:00:00

Share



Tag: editoriale (47)


Scrivi un commento