Per Renzo Vescovi

Un libro e un convegno

Pubblicato il 30/05/2007 / di / ateatro n. 109 / 0 commenti /

Verrà presentato ufficialmente a Lecco giovedì 1° giugno (ore 18.30, al Teatro della Società), nell’ambito del convegno-presentazione Dedicato a Renzo Vescovi, il volume Scritti dal Teatro tascabile di Bergamo a cura di Mirella Schino edito da Bulzoni.
Introdotti da Alfredo Chiappori, parteciperanno la Prof.ssa Mirella Schino, docente di Studi teatrali presso l’Università dell’Aquila e curatrice del volume, il Prof. Nicola Savarese (Università di Roma) e Eugenio Barba, direttore e regista dell’Odin Teatret, fra i più importanti rifondatori del Teatro del Novecento.
Il volume ricostruisce, attraverso gli scritti di Renzo Vescovi, scomparso due anni fa, la storia del suo teatro vista nel contesto delle profonde trasformazioni del teatro italiano ed europeo degli ultimi trent’anni. Vi si distinguono tre parti: gli scritti teorici e di battaglia (sul lavoro dell’attore, sulle differenze tra l’attore orientale e quello occidentale, sul teatro italiano); le tracce di vita di un teatro che elabora una vera e propria cultura teatrale e il modo in cui si è inserito nella storia italiana ed internazionale del teatro di questi ultimi trent’anni; gli scritti sul teatro indiano, ancora oggi tra i pochissimi materiali reperibili in Italia su alcune forme di teatro classico indiano, uno strumento fondamentale per la conoscenza di questa intera cultura teatrale
La scelta di Lecco testimonia il profondo legame esistente fra il Teatro tascabile di Bergamo e il territorio lecchese, un rapporto sviluppatosi negli anni attraverso numerosi programmi culturali a cura del TTB: spettacoli, progetti, rassegne e incontri con alcune delle personalità più rilevanti della scena internazione e, non da ultimo, le due edizioni il grande progetto del “Corteo Manzoniano” ideato da Renzo Vescovi nel 2004 e 2005.
Completano il programma Interventi spettacolari a cura del Teatro tascabile di Bergamo e la proiezione del video Infinito corteo manzoniano con immagini di Paola Nessi.
La presentazione è realizzata grazie al contributo del Comune e della Provincia di Lecco e del Rotary Club Lecco che ha contribuito alla stampa del volume.
Ingresso libero. Per informazioni: teatro@comune.lecco.it – tel. 0341.367289 – 271870.

Dati biografici

L’autore – Renzo Vescovi, regista, 1941- 2005. Dopo essersi laureato in lettere classiche, con M. Fubini, Vescovi ha insegnato per qualche anno lettere nelle scuole superiori di Milano e Bergamo. E’ stato lettore di italiano all’Università di Clermont Ferrand, e assistente alla cattedra di Letteratura italiana della Statale di Milano. In seguito, ha lasciato ogni forma di insegnamento per lavorare in teatro come attore e regista, divenendo, nel 1973, il leader del Teatro tascabile,( firmando numerosi spettacoli che sono stati invitati in tutti i grandi Festival internazionali ed hanno compiuto tournées in diverse parti del mondo
Nel corso della sua vita professionale, Vescovi ha pubblicato diversi saggi, importanti soprattutto per i confronti fra la formazione e lo statuto dell’attore orientale e dell’attore occidentale; per la discussione del teatro europeo di fine millennio; e per l’originale prospettiva attraverso cui osservare i rapporti fra teatro e danza. Alcuni titoli: Riflessioni sul teatro e il suo spazio; Aharya Abhinaya: trucco e poesia nel teatro Kathakali; Il sapore della danza; Ekalochanam; E dunque perché l’India?, tutti pubblicati in riviste o in atti di convegni internazionali ed universitari. Il suo ultimo lavoro di tipo saggistico, La coppa e la grazia, è in corso di pubblicazione fra gli Atti dei Seminari internazionali “L’Oriente, storia di una figura fra le arti occidentali”, tenutosi fra il 2002 ed il 2003 a cura dell’Associazione Malatesta.
Altri testi ed interventi di Renzo Vescovi, dispersi in pubblicazioni periodici, interviste ecc. acquistano un carattere innovativo ed organico non appena è possibile leggerli uniti, con la continuità di pensiero che li caratterizza.

Il curatore – Mirella Schino insegna studi teatrali presso l’Università dell’Aquila. Fa parte del comitato direttivo della rivista “Teatro e Storia”. Fa parte dell’équipe scientifica della International School of Theatre Anthropology di Eugenio Barba. Ha pubblicato, tra l’altro: Ferdinando Taviani- Mirella Schino, Il segreto della Commedia dell’Arte, Firenze, Usher, 1982 (ed. francese, Carcassone, Contrastes, del 1984); Il teatro di Eleonora Duse, Bologna, Il Mulino, 1992 (premio Pirandello 1994); Profilo del teatro italiano. Dal XV al XX secolo, Roma, NIS, 1995 (ultima ristampa Carocci, novembre 2003); Il crocevia sul ponte d’Era. Storie e voci da una generazione teatrale. 1974-1995, Roma Bulzoni, 1996; (con un gruppo di studio di studenti dell’Università dell’Aquila), Breve storia dell’Odin Teatret e dei suoi spettacoli, pp. 115-236, in Eugenio Barba, Il prossimo spettacolo (l’intero volume è stato curato da Mirella Schi¬no e dal gruppo di studio), L’Aquila,Textus, 1999; La nascita della regia teatrale, Roma, Laterza, 2003; Racconti del Grande Attore. Tra la Rachel e la Duse, Edimond, Città di Castello, 2004. Mirella Schino conosce e segue il lavoro del Teatro Tascabile a partire dal 1982.

TTB

2007-05-30T00:00:00




Tag: VescoviRenzo (2)


Scrivi un commento