Scelte al Teatro Quirino di Roma le terne dei finalisti del Premio ETI-gli Olimpici del Teatro 2007

I Premi assegnati al Teatro Olimpico di Vicenza il 14 settembre

Pubblicato il 19/06/2007 / di / ateatro n. 110 / 0 commenti /
Share

Roma, 19 giugno 2007 Ieri sera al Teatro Quirino di Roma sono state discusse e votate le terne dei finalisti (nominations) della quinta edizione del Premio ETI – Gli Olimpici del Teatro, riconoscimento annuale del teatro italiano, organizzato da Ente Teatrale Italiano e Teatro Stabile del Veneto.
Alla presenza di attori e registi (tra cui ricordiamo Roberto Herlitzka, Laura Marinoni, Geppy Gleijeses, Luigi Lo Cascio, Maria Rosaria Omaggio, Paola Gassman, Luigi De Filippo, Debora Caprioglio e molti altri) gli addetti ai lavori e un pubblico di appassionati hanno assistito alle discussioni della giuria, applaudendo o criticando le scelte.

La giuria, presieduta da Gianni Letta, a cui spettava il compito di indicare le nomination per le quattordici categorie del premio, era composta da: Fausto Russo Alesi, Giulio Baffi, Andrea Bisicchia, Masolino D’Amico, Giuseppe Ferrazza, Maria Rosaria Gianni, Enrico Groppali, Giancarlo Leone, Cesare Lievi, Magda Poli, Sergio Sciacca, Roberto Toni, Nicola Viesti. Segretario generale del Premio è Maurizio Giammusso.
Nel corso della serata, la discussione è stata particolarmente animata e non priva di contrasti, seguiti con passione quasi calcistica dal pubblico e dagli artisti intervenuti in sala.

Le terne designate dalla giuria testimoniano l’eterogeneità della nostra scena, il mescolarsi di generi e generazioni, di leggerezza ed impegno. A contendersi la palma come miglior spettacolo della stagione appena conclusa saranno IL RE MUORE diretto da Pietro Carriglio, LE SMANIE DELLA VILLEGGIATURA con la regia corale di Vetrano-Randisi-Bucci-Sgrosso, LE VOCI DI DENTRO firmate da Franco Rosi.
Il miglior interprete sarà scelto tra FRANCO BRANCIAROLI, LUCA DE FILIPPO e PAOLO POLI, mentre tra le donne la terna per la migliore attrice è composta da LAURA MARINONI, OTTAVIA PICCOLO e PAOLA QUATTRINI.
Nelle votazioni, molti spettacoli ed artisti hanno ricevuto segnalazioni in diverse categorie: Il Re muore entra in terna come miglior spettacolo e per la regia di Pietro Carriglio, mentre Pierluigi Pizzi è candidato nella doppia veste di regista e costumista per Una delle ultime sere di Carnovale; Chantecler, diretto da Armando Pugliese (tra i finalisti per la miglior regia di Questi fantasmi), oltre che come miglior commedia musicale, conquista le candidature per i costumi e le musiche; Le voci di dentro, nella terna del miglior spettacolo, concorre inoltre per l’interpretazione di Luca De Filippo e per le scenografie di Enrico Job; Ottavia Piccolo dà forza con la sua candidatura a migliore attrice a quella di Stefano Massini in lizza come autore di novità italiana per Processo a Dio; mentre Misura per misura, in finale per le scenografie di Carmelo Giammello, si è rivelato il banco di prova per due giovani talenti della scena, Lorenzo Lavia (nella terna degli attori non protagonisti) e Francesco Bonomo (in concorso tra gli emergenti), così come Eracle ha visto emergere due non protagonisti, Giovanna Di Rauso ed Ugo Pagliai.

La parola adesso passa ai 400 artisti e professionisti del Teatro che compongono la giuria popolare, chiamati a scegliere e votare i vincitori delle 14 categorie del Premio, che saranno premiati il 14 settembre prossimo al Teatro Olimpico di Vicenza, in una serata trasmessa come sempre da Rai Uno.
Le terne dei finalisti per ciascuna categoria
(in ordine alfabetico)

Migliore spettacolo di prosa
IL RE MUORE regia di Pietro Carriglio
LE SMANIE PER LA VILLEGGIATURA regia di Vetrano-Randisi-Bucci-Sgrosso
LE VOCI DI DENTRO regia di Francesco Rosi

Miglior musical o commedia musicale
CHANTECLER regia di Armando Pugliese
MASANIELLO regia di Tato Russo
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE regia di Saverio Marconi

Migliore spettacolo d’innovazione
LA BUONA MADRE regia di Stefano Pagin
MACBETH regia di Elena Bucci con la collaborazione di Marco Sgrosso
ROMA ORE 11 regia di Mandracchia-Reale-Toffolatti-Torres

Miglior attore protagonista
FRANCO BRANCIAROLI per Finale di partita
LUCA DE FILIPPO per Le voci di dentro
PAOLO POLI per Sei brillanti

Miglior attrice protagonista
LAURA MARINONI per Le lacrime amare di Petra Von Kant
OTTAVIA PICCOLO per Processo a Dio
PAOLA QUATTRINI per Un Tram che si chiama desiderio

Miglior interprete maschile/femminile di monologo o “one man show”
ANNA GALIENA per Quale droga fa per me?
SAVERIO LA RUINA per Dissonorata
MARIA PAIATO per Un cuore semplice

Miglior attore non protagonista
LORENZO LAVIA per Misura per misura
UGO PAGLIAI per Eracle
MASSIMO VERDASTRO per Gli Uccelli

Miglior attrice non protagonista
ANNA BONAIUTO per Inventato di sana pianta
GIOVANNA DI RAUSO per Eracle
PATRIZIA ZAPPA MULAS per Les Bonnes

Miglior attore/attrice emergente
FRANCESCO BONOMO per Misura per misura
FEDERICA FRACASSI per Le muse orfane
SUSANNA PROIETTI per La Presidentessa

Miglior regista
PIETRO CARRIGLIO per Il re muore
PIERLUIGI PIZZI per Una delle ultime sere di Carnovale
ARMANDO PUGLIESE per Questi fantasmi

Migliore scenografo
CARMELO GIAMMELLO per Misura per misura
ENRICO JOB per Le voci di dentro
CARLO SALA per La bottega del caffé

Miglior costumista
PIERLUIGI PIZZI per Una delle ultime sere di Carnovale
SILVIA POLIDORI per Chantecler
ANDREA VIOTTI per Le nozze di Figaro

Miglior autore di musiche
MATTEO D’AMICO per Il povero Piero
ENZO GRAGNANIELLO per Chantecler
GERMANO MAZZOCCHETTI per Gastone

Miglior autore di novità italiana
EDOARDO ERBA per Margarita e il gallo
STEFANO MASSINI per Processo a Dio
SPIRO SCIMONE per La busta
Ufficio_stampaETI

2007-06-19T00:00:00

Share



Tag: Ente Teatrale Italiano (38), ETI (39), OlimpiciPremi (3)


Scrivi un commento