Drammaturgia dello spazio: “Teatro e Luogo” in convegno a Firenze

Il 17 e 18 ottobre

Pubblicato il 04/10/2007 / di / ateatro n. 112 / 0 commenti /
Share

SAN SALVI CITTA’ APERTA
Via di San Salvi, 12 50135 Firenze

Convegno “Teatro e Luogo”
17 e 18 ottobre 2007 ore 10,30 – 13; 15,30 – 19,00

Temi:
– L’attualità di un’idea di “residenza nel luogo” piuttosto che nel teatro perché è più facile aprire un luogo alla “confusione di linguaggi”, tipica dello spettacolo contemporaneo (è invece molto difficile e costoso progettare un teatro realmente multilinguaggio o ristrutturarlo in modo che lo divenga); nè vanno trascurati gli ulteriori benefici in termini di leggerezza organizzativa e di immediato e più diretto legame con il territorio, anche grazie a possibili, molteplici attività collaterali;
– la distinzione tra luogo in quanto soggetto drammaturgico (cioè portatore in sé di una drammaturgia grazie alle sue caratteristiche architettoniche, culturali ecc.) e luogo in quanto oggetto drammaturgico (cioè adattato, modificato per gli spettacoli che lo vivono);
– la distinzione tra luogo episodico (utilizzato per un unico evento) e luogo continuativo (ascoltato e quindi utilizzato per più eventi, sovente evidenziandone ogni volta aspetti nuovi e caratteristiche di non immediata percezione);
– sottolineare la possibilità di un teatro nel luogo di natura “professionale”, al fine di superare la vecchia, obsoleta definizione che vuole i luoghi quali casa di produzione solo amatoriale o al più giovanile in attesa di futura professionalizzazione;
– evidenziare la forte valenza aptica di un teatro nel luogo e in esso l’interrelazione quasi naturale tra produzione teatrale e formazione di un nuovo pubblico;
– la forte appartenenza degli spettatori a progetti nel luogo.

CALENDARIO

Mercoledì 17 ottobre ore 10.30

Saluto Autorità
Giovanni Antonucci: Il luogo e lo spettatore;
Enzo Scandurra: I luoghi come utopia di educazione;
Costanza Lanzara: Impenetrabilità e rappresentazioni dell’altro;

Francesco Ritondale: San Salvi: da luogo a teatro: la Trilogia della Vita e Ogni guerra – MATERIALI VIDEO;
eventuale breve dibattito
ore 15,30
Marco De Marinis: Drammaturgia dello spazio: Novecento e oltre;
Valeria Ottolenghi: Il piacere della contemporaneità e degli spazi condivisi;

Massimo Paganelli: L’esperienza di Armunia;
Fabrizio Crisafulli: Il luogo come testo;

eventuale breve dibattito

Giovedì 18 ottobre ore 10.30
Mimma Gallina: Sopralluoghi/luoghi e non luoghi del teatro;
Allievi Corso Organizzatori dello Spettacolo e delle Attività Culturali della Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano Non luoghi e spazi recuperati al teatro: appunti per una ricerca;

Andrea Rebaglio – Fondazione Cariplo Progetto ETRE – Esperienze teatrali di residenza;
Piero degli Innocenti Il luogo costruito: modelli spaziali dell’architettura teatrale;

Stefano Mazzoni Oltre le pietre: la scena dei Cesari;

eventuale breve dibattito
ore 15,30
Fabio Pierangeli: La scrittura scenica nel “luogo” teatrale: intorno a Pavese;

Maddalena Borasio: Codice Aperto video-danza nel luogo di Enzo Procopio e Maddalena Borasio;
Renzo Guardenti: Teatri e spazi urbani: l’esempio di Parigi tra sette e ottocento

Raimondo Guarino: Azioni nella città. Esperienze del luogo e tradizioni performative;

presentazione del libro “Un paese ci vuole – Ripartire dai luoghi” di Enzo Scandurra

San_Salvi_Città_Aperta

2007-10-04T00:00:00

Share



Scrivi un commento