Il teatro multimediale alla Festa della Marineria

Oltre la vista del mondo per la regia di Andrea Balzola

Pubblicato il 06/06/2009 / di / ateatro n. 121 / 0 commenti /
Share

Xlabfactory partecipa alla Festa della Marineria il 12 e 14 giugno con un nuova straordinaria produzione teatrale multimediale:

OLTRE LA VISTA DEL MONDO
Message in a Bottle.

Recital multimediale per il Golfo dei poeti

Lo spettacolo ha la regia e la drammaturgia di Andrea Balzola – uno degli artefici del teatro multimediale in Italia-, l’interpretazione di Jole Rosa -protagonista della stagione teatrale d’avanguardia romana- e del vincitore del premio Olimpico del teatro, Massimo Verdastro. Le immagini video sono di uno dei più rinomati videoartisti internazionali, l’anglo-etiope Theo Eshetu, con la collaborazione di Samuele Malfatti. Sound design e musiche di Mauro Lupone e Eddy Mattei, scenografie di Mario Sturlese con Luca Dematheis e light design di Liliana Iadeluca. Con la straordinaria partecipazione di Francesca Della Monica. Direttore di produzione è Anna Maria Monteverdi affiancata da Myriam Cinquepalmi.
La location scelta per questo allestimento è l’officina Carpentieri e Calafati dell’Arsenale Militare che ospita, in restauro, il mitico Leudo Felice Manin, simbolo della Festa della Marineria. Il leudo, classe 1891 la “quarta caravella”, il più antico dei velieri liguri servito per trasportare merci e viveri alle isole dell’Arcipelago toscano ma anche per portare emigranti sfidando l’Oceano, accoglierà questo spettacolo evocativo e tecnologico che unisce il poema La Vista del Mondo dell’autore spezzino futurista Ettore Cozzani alle poesie dei romantici inglesi che hanno abitato il territorio spezzino in una traduzione e riduzione originale di Andrea Balzola. Il poema di Cozzani è una visione contemplativa che trasfigura il paesaggio del Golfo della Spezia trasformandolo in una specie di Aleph borgesiano, un golfo che contiene in sé tutti i più straordinari golfi del mondo. Una contemplazione estetica che diventa estatica, una visione mistica che apre la bellezza del mondo materiale alla luce metafisica del mondo spirituale. In questa dimensione di viaggio multimediale metaforico e poetico dal mare al cielo, appaiono – come benevoli fantasmi, o come angeli del mare – le voci dei grandi poeti inglesi che tanto hanno amato quel mare fino a sfidarne la forza (il naufragio di Shelley, la pericolosa nuotata di Byron tra Lerici e Porto Venere in omaggio all’amico morto) e morirci (Shelley). Le immagini in video del Golfo della Spezia apriranno una finestra visiva sulla voce recitante dell’’attrice Jole Rosa e di Massimo Verdastro, immagini simboliche che evocheranno momenti chiave della biografia di Byron e di Shelley nel Golfo. Accompagnati dalle immaginifiche vele delle proiezioni video, dal vento della musica elettronica e dal canto dal vivo, lo spettatore viaggerà in un mare onirico, notturno, pieno di incantesimi e misteri, di contrastanti sentimenti, di avventure dell’anima e di aspirazioni alla libertà dei popoli oppressi.
www.xlabfactory.org

Ufficio_Stampa

2009-06-06T00:00:00

Share



Tag: balzolaandrea (21), teatroenuovetecnologie (24)


Scrivi un commento