Nasce l’Associazione Etre!

Associazione esperienze teatrali di residenza

Pubblicato il 02/07/2009 / di / ateatro n. 122 / 0 commenti /
Share

Quindici residenze teatrali, otto province rappresentate, diciassette compagnie, cinque nuovi ingressi in settembre: ecco i numeri dell’’Associazione Etre!
Incontratesi grazie ai tavoli di lavoro promossi dal Progetto Être di Fondazione Cariplo, a cui tutte hanno partecipato, le quindici residenze si sono unite in formazione autonoma, aperta all’’incontro con altre realtà che condividano scopi e motivazioni, e che dal 2010 potranno unirsi ufficialmente all’Associazione.
Le compagnie di produzione teatrale associate praticano esperienze di “residenza teatrale” secondo modelli diversi e non rigidi, anche sottoforma di residenza multipla, tutte accomunate dall’’intento di sviluppare una politica coerente di insediamento sul territorio per favorire la crescita professionale sul piano artistico ed organizzativo, con particolare attenzione ai nuovi linguaggi del teatro contemporaneo, alla qualificazione dei processi di produzione e al ricambio generazionale.
Un “sistema” dinamico in cui l’’associazione favorisce l’’incontro e lo scambio di esperienze e competenze, pratica forme di rappresentanza politico culturale e sindacale, tutela il lavoro artistico e persegue il miglioramento qualitativo e organizzativo dei soci e ne promuove l’’attività e l’’immagine sul territorio regionale, in Italia e all’’estero, anche favorendo l’’incontro con esperienze affini, con le quali si sta avviando un tavolo di lavoro nazionale sul concetto di “residenza”, che si concretizzerà in un primo convegno in autunno.

Attività principale dell’’Associazione è il coordinamento fra le residenze, con la creazione di supporti e servizi dedicati fra cui: accesso a magazzino virtuale di materiali tecnici, laboratori scene/costumi, tecnici specializzati; stipulazione di convenzioni dedicate; creazione di un indirizzario comune; bacheche tematiche di informazione e supporto su bandi, contratti e mondo del lavoro.

Due i progetti che vedono impegnata l’’Associazione in questo sua prima fase di attività:

LUOGHI COMUNI – 15 RESIDENZE TEATRALI IN GIRO PER LA LOMBARDIA si propone come una sperimentazione utile a creare i presupposti per realizzare una vera e propria stagione teatrale dei territori e delle residenze teatrali della Lombardia. Trasversale rispetto alle stagioni ed ai festival già presenti, Luoghi Comuni accoglie il pubblico già fidelizzato e lo invita alla ‘trasferta’, con le compagnie nella duplice veste di produttori ed organizzatori.
Una preziosa ed unica possibilità per 17 compagnie di produzione di attraversare con il proprio lavoro in maniera capillare il territorio della loro Regione, offrendo un panorama molto ampio di modalità di approccio, poetica e segno molto differenti e sufficientemente rappresentative di uno spaccato del teatro emergente.
Ma non c’è solo circuitazione di spettacoli: già in questo primo anno verranno organizzati seminari, tavole rotonde e giornate di lavoro aperte. L’’aspetto artigianale della produzione sarà quindi fortemente al centro nella volontà di scardinare la consuetudine del pubblico di nutrirsi solo di prodotti finiti e incentiverà le possibilità di scambi tra le residenze stesse.
Per il 2010 LUOGHI COMUNI ha l’obiettivo di ospitare un numero cospicuo di produzioni di residenze attive sul territorio nazionale, il 2011 sarà invece l’occasione per ospitare esperienze e produzioni prevalentemente internazionali.

ESPRESSO! TEATRO ITALIANO al Fringe di Edimburgo porta invece quattro compagnie ad uno dei festival quantitativamente più grandi e qualitativamente più vari oggi esistenti al mondo.
Pubblico eterogeneo internazionale, gran numero di operatori e giornalisti, in un contesto dove l’apporto della critica è realmente uno strumento di promozione per le compagnie e un’indicazione fondamentale per il pubblico: un’esperienza altamente formativa e in buona dose “sprovincializzante” per ogni compagnia teatrale, non tanto o solo in relazione al processo artistico, ma anche in relazione alla differente modalità di relazionarsi con gli operatori, con gli altri artisti, con un tessuto connettivo pulsante che unisce città, compagnie, sale teatrali, stampa, organizzazione, sponsor e pubblico.
Una co-progettazione forte fra le residenze permette a Sanpapiè, Scarlattina Teatro, Animanera e Compagnia Dionisi di affrontare al meglio questa sfida, portando in rappresentanza dell’Associazione quattro spettacoli scelti per la loro fruibilità internazionale: la prima tappa di un progetto più ampio che mira a far circuitare tutti gli spettacoli dell’’Associazione all’’estero.

ASSOCIAZIONE ETRE E’’ COMPOSTA DA:

In provincia di Bergamo: Ilinxarium della compagnia Ilinx e Qui e Ora della compagnia Aida (Associazione interdisciplinare delle arti).

In provincia di Brescia: residenza Idra di Teatro Inverso.

In provincia di Lecco: Monte di Brianza di ScarlattineTeatro.

In provincia di Lodi: Progetto Anabasi della Bottega dei Mestieri Teatrali.

In provincia di Milano: Urbanima di Animanera, Torre dell’Acquedotto di Aia Taumastica, “I Giazer” di Arteatro, il Teatro Righiera di A.T.I.R., Teatro In-Stabile della cooperativa e.s.t.i.a., la residenza Suburbia di nudoecrudoteatro, la residenza PUL delle compagnie BabyGang, Band à Part e Sanpapié.

In provincia di Monza e Brianza: TeXtura della compagnia delleAli.

In provincia di Pavia: Oltrepavia di Motoperpetuo.

In provincia di Varese: “I Giazer” di Arteatro e Dioniso in A8 della compagnia Dionisi.

Associazione ETRE
associazione.etre@gmail.com
info@etreassociazione.it
www.etreassociazione.it

Ufficio_stampa

2009-07-02T00:00:00

Share



Tag: Etre (30), Lombardia (2), Residenze (41)


Scrivi un commento