BP2012 Il primo festival/rassegna nazionale di teatro in carcere

30 compagnie riunite nel primo Coordinamento nazionale teatro in carcere

Pubblicato il 28/02/2012 / di / ateatro n. #BP2012 , 138 / 0 commenti /
Share

Nelle carceri italiane è nato un teatro di scrittura scenica in forme fra loro differenziate: dalle case circondariali (dove è più difficile garantire continuità all´esperienza) alle case di reclusione, dalle carceri femminili ai minorili fino alle strutture psichiatrico-giudiziarie si è cercato di coniugare l´utilità per i detenuti di queste esperienze laboratoriali e produttive con la creazione di un teatro di evidente valenza artistica e comunicativa. La “diversità” di queste esperienze rispetto al teatro istituzionalizzato non appare come una moda teatrale quanto come una condizione genetica che ci consente di delineare un ambito di lavoro teatrale (indirettamente anche educativo), una zona pratica della scena contemporanea, ricca di implicazioni sociali e civili.”.
Dal documento condiviso dalle oltre 30 compagnie che per prime si sono riunite nel Coordinamento nazionale teatro in carcere. A giugno 2012 il primo incontro con spettacoli teatrali, workshop, dimostrazioni di lavoro, rassegne video e cinematografiche.

(*) (Presidente del Coordinamento nazionale teatro in carcere, direttore della Rivista “Teatri delle diversità”)

Vito_Minoia_(*)

2012-02-18T00:00:00

Share



Tag: festival (22), teatro sociale e di comunità (77), teatroecarcere (12)


Scrivi un commento