BPSUD Opportunità e differenze nella diffusione delle esperienze di Teatro Sociale nel Sud e nelle Isole

L'abstract dell'intervento a BPSUD

Pubblicato il 29/10/2013 / di / ateatro n. 104 / 0 commenti /
Share

Il primo censimento nazionale su “Teatro e Disagio” a cura della Associazione Culturale Nuove Catarsi editrice della Rivista “Teatri delle diversità” in collaborazione con Università di Urbino, Ente Teatrale Italiano, ENEA, Compagnia “Diverse Abilità” ha valorizzato un settore di intervento vitale ed in continua crescita.
Il primo rilevamento, certamente non esaustivo ed in continuo aggiornamento, ha individuato circa 180 gruppi e compagnie che svolgono attività con soggetti svantaggiati/disagiati, provenienti in gran parte dall’Italia centro-settentrionale.
Tenterò di tracciare un identikit dei gruppi che hanno accettato di rispondere all’indagine, sottolineando come al Sud e nelle isole siano inferiori le opportunità di diffusione delle esperienze, ma non il loro valore qualitativo (riporterò alcuni esempi).

* Condirettore della Rivista “Teatri delle diversità” – Docente di Teatro di Animazione ed Economia dello Spettacolo all’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, dove dirige, dal 1987, l’esperienza del Teatro Aenigma.

Vito_Minoia*

2006-12-02T00:00:00

Share



Scrivi un commento