Festival delle Colline Torinesi: avant programme

La decima edizione dal 28 maggio al 30 giugno

Pubblicato il 29/10/2013 / di / ateatro n. 082 / 0 commenti /
Share

Festival delle Colline Torinesi

Decima Edizione 28 maggio-30 giugno 2005

La decima edizione del Festival delle Colline Torinesi rende omaggio in primo luogo ad alcune grandi compagnie e ad alcuni grandi artisti italiani la cui originale vocazione al confronto con la contemporaneità è riconosciuta a livello internazionale. Societas Raffaello Sanzio, Pippo Delbono, Teatrino Clandestino, Emma Dante, Teatro delle Albe, Motus, Fanny e Alexander, Egumteatro, Marcido Marcidorjs ribadiscono l’affascinante complessità della loro cifra formale e confermano, nell’occasione, la loro fedeltà ai palcoscenici del Festival. Spettacoli nevrotici o visionari, criptici o beffardamente semplificatori, che irridono il bello, i loro, in bisticcio, a volte, con la drammaturgia, che sanno esprimere il disagio e il dolore dell’oggi, spesso con inafferrabile sacralità.

In apertura di programma Pippo Delbono presenta il suo Urlo reduce dai successi della Carrière de Boulbon e dalla riscrittura per tournée, un lavoro che ha sommato alle sue originarie grida di disperazione persino quelle dello tsunami e che propone gli ultimi momenti del rivoluzionario incontro tra Umberto Orsini e Bobò, tra il principe della parola e il principe del silenzio. La Societas Raffaello Sanzio rivisita invece, in anteprima nazionale, il decimo episodio della sua Tragedia Endogonidia creato al Theatre du Gymnase di Marsiglia, segmento di un ciclo creativo senza precedenti nella storia del teatro e delle arti plastiche. Una performance di luci e colori, “nembi d’Apocalisse” com’è stato scritto, che sembra persino contrastare o sublimare altri mondi organico-tecnologici di Romeo Castellucci.

Conclusione di un complesso percorso di ricerca sono anche i due titoli di Fanny e Alexander, Aqua Marina e Vaniada, alle prese con l’universo nabokoviano, con le radici e la sostanza dell’amore incestuoso di Van e Ada, sempre in bilico tra filologia e fiaba, tra viaggi nell’inconscio e astrazione.

Il nuovo studio di Teatrino Clandestino, affiancato nel programma a Madre e assassina, è Il fantasma dentro la macchina, ispirato ad un saggio di Stanley Milgram, psicologo sociale, che analizza, com’è noto, i meccanismi dell’obbedienza all’autorità, la violenza del potere, il fatto che persone apparentemente normali possano trasformarsi in carnefici.

Il disagio della contemporaneità, il malessere del tempo in cui viviamo si riverbera anche -e come potrebbe essere altrimenti?-nelle proposte al festival di Motus Come un cane senza padrone, di Libera mente La bellezza, di Beppe Rosso Senza, di Scarlattine Teatro Scirocco, ballata di viaggio, tra Pier Paolo Pasolini e Andrea Pazienza, Charles Bukowski e Tonino De Bernardi.

Echi di una condizione umana di solitudine e disperazione, di emarginazione e rivolta, ci sono nei nuovi testi di Emma Dante, Mishelle di Sant’Oliva, di Marco Martinelli, La mano, tratto dal romanzo di Luca Doninelli e messo in scena dal Teatro delle Albe, di Antonio Tarantino, Come un romanzo, proposto dalla giovane compagnia L’accademia dei Folli. Tre autori a dimostrare, insieme a Spiro Scimone, Fausto Paravidino, Letizia Russo tanto per citare qualche altro nome, come il nuovo teatro italiano sia anche un teatro di originale drammaturgia, un teatro che spesso crea i presupposti, con la sperimentazione linguistica, della stessa innovazione scenica.

Il segmento internazionale del Festival delle Colline Torinesi 2005 vuole far conoscere al pubblico il francese Olivier Cadiot e l’iraniano Amir Reza Koohestani. Del primo viene allestito Le colonel des zuaves, uno dei successi dell’ultimo Avignone, del secondo Dance on Glasses, che riflette con esiti sorprendenti e crudeli sulla condizione femminile nel mondo arabo. Un altro appuntamento con la scrittura è quello con Elfriede Jelinek, Premio Nobel 2004, della quale Roberta Cortese attrice-traduttrice presenterà La regina degli Elfi.

Tra gli interpreti delle consuete prove d’attore vi sono Iaia Forte in scena con Molly B, da Joyce, allestimento firmato da Carlo Cecchi, Manuela Kustermann, protagonista per Egumteatro della piece di Copi Loretta Strong, Giuseppe Cederna che proporrà Il Grande Viaggio, tratto dal suo recente omonimo libro, Paola Bigatto con la lezione-spettacolo La banalità del male da Hanna Arendt. Come sempre solitario il cimento dei Marcido Marcidorjs che proseguono il loro percorso musicale con Marcido:Canzonette. Canzonette Marcido!, una tappa di avvicinamento all’ormai prossimo Giganti della Montagna.

Sergio Ariotti

AVANT-PROGRAMME

Festival delle Colline Torinesi

Decima Edizione 28 maggio-30 giugno 2005

AVANT-PROGRAMME

28, 29 maggio, Moncalieri

Compagnia Pippo Delbono | Urlo

30, 31 maggio Torino, prima nazionale

Egumteatro | Loretta Strong

1 giugno, Moransengo

Iaia Forte | Molly B

2, 3 giugno, Torino, prima nazionale

Compagnie Ludovic Lagarde | Le colonel des zouaves

4, 5 giugno, Torino, prima nazionale

Roberta Cortese | La regina degli elfi

5 giugno, Sciolze

Paola Bigatto |La banalità del male

6, 7 giugno, Moncalieri

Libera mente | La bellezza

8 giugno, Torino, studio per il festival

Teatrino Clandestino | Il fantasma dentro la macchina

8 giugno, Torino

Teatrino Clandestino | Madre e Assassina

9, 10 giugno, Moncalieri

Motus | Come un cane senza padrone

11 giugno, Arignano

Giuseppe Cederna | Il Grande Viaggio

12, 13 giugno, Torino

Amir Reza Koohestani | Dance on Glasses

14, 15 giugno, Torino, prima nazionale

Fanny & Alexander | Aqua Marina e Vaniada

16, 17, 18 giugno, Torino, anteprima nazionale

Socíetas Raffaello Sanzio | M.#10 Marseille

18, 19 giugno, Torino

Socíetas Raffaello Sanzio | Crescita XV Torino

20, 21 giugno, Castagneto Po, prima nazionale

Marcido Marcidorjs |Marcido: Canzonette. Canzonette Marcido!

22, 23 giugno, Torino, studio per il festival

Beppe Rosso | Senza

24, 25 giugno, Stupinigi, prima nazionale

Accademia dei Folli |Come un romanzo

26 giugno, Torino

Scarlattine Teatro | Scirocco, ballata di viaggio

26, 27, 28 giugno, Torino, prima nazionale

Emma Dante | Mishelle di Sant’Oliva

29, 30 giugno, Torino

Teatro delle Albe | La mano

Giugno, Torino, Cinema Massimo

Teatro&Cinema

Film e video delle compagnie presenti al Festival

in collaborazione con Museo Nazionale del Cinema di Torino

e TTV Festival di Riccione Teatro

INFO

Festival delle Colline Torinesi

Corso Giulio Cesare 14 – 10152 Torino

Tel./fax +39 011 4360895

info@festivaldellecolline.it stampa@festivaldellecolline.it

Festival_delle_Colline_Torinesi

2005-03-21T00:00:00

Share



Scrivi un commento