ateatro.it: linee guida per la gestione del sito, della newsletter e degli account sui social network

Il documento approvato dall'assemblea della Associazione Culturale Ateatro il 13 gennaio 2014

Pubblicato il 16/01/2014 / di / ateatro n. 147 / 0 commenti /
Share

0. PREMESSA

Il sito ateatro.it è andato online il 14 gennaio 2001, per “tentare (o riscoprire) altre modalità di comunicazione-informazione, che rispondano meglio alle caratteristiche della rete: un’interazione più personale e diretta, aperta al dialogo e al dibattito di idee; la rinuncia alla completezza critica, per privilegiare piuttosto uno o due temi di interesse, riflessione, discussione.
L’editoriale del numero 0 proseguiva che ateatro.it si propone “come risorsa collettiva, che diventi un luogo d’incontro e di scambio”.
Hanno subito cominciato ad arrivare i primi contributi, e nel corso degli anni intorno al sito si è raccolto un gruppo di lavoro che ha di fatto formato una redazione informale, che ha sedimentato un ampio database, la ateatropedia (l’enciclopedia teatrale online collegata al sito) e prodotto iniziative di successo.
Nel 2012 è nata la Associazione Culturale Ateatro, fondata da Mimma Gallina, Anna Maria Monteverdi e Oliviero Ponte di Pino, che “fa proprio lo spirito e il patrimonio di studio, ricerca, promozione attuato in oltre dieci anni di attività dal sito indipendente di cultura teatrale www.ateatro.it e dall’iniziativa Le Buone Pratiche del Teatro” (art. 4 dello statuto della Associazione Culturale Ateatro).
Nei primi giorni del 2014 il sito si è trasferito su una nuova piattaforma, che consente una più articolata gestione dell’attività editoriale, fino a quel momento rigidamente centralizzata.

Si definiscono alcune linee guida “a uso interno”, cercando di mantenere vivo lo spirito originario: apertura, dibattito, condivisione, progettualità.

1. AUTORI E COLLABORATORI

La collaborazione di autori e collaboratori al sito resta aperta e (purtroppo) gratuita. Possono essere previste eccezioni, per collaborazioni di particolare rilevanza o per compiti redazionali o tecnico-organizzativi di particolare impegno. Possono essere previsti rimborsi per viaggi o altri costi che si rendano necessari per reportage o servizi. Queste spese vanno in ogni caso approvate dal direttivo, nello spirito dell’art. 38 dello statuto dell’Associazione.
I contenuti pubblicati restano di proprietà di autori e collaboratori, che ne autorizzano la pubblicazione e l’inserimento nel database ed eventualmente nella ateatropedia. L’autore (o collaboratore) potrà comunque in ogni momento chiedere per iscritto di togliere i propri contributi dall’archivio.
La pubblicazione non è in esclusiva per ateatro.it. Nel caso si decida di rilanciare un contributo già pubblicato (o pubblicato in contemporanea) su altre testate, si richiede all’autore (o agli autori) di segnalarlo con una adeguata formula che dia conto della fonte. Qualora si decida di ripubblicare su un’altra testata un articolo o saggio pubblicato su ateatro.it, si richiede che venga accompagnato dalla dicitura “Pubblicato originariamente su ateatro.it in data… Per gentile concessione di ateatro.it”.

2. LA GESTIONE DEI CONTENUTI DEL SITO. I LIVELLI DI AMMINISTRATORE (ADMIN), AUTORE (AUTHOR), COLLABORATORE (CONTRIBUTOR) E CURATORE (EDITOR)

Il back office del sito consente diversi livelli di accesso, ordinati gerarchicamente: amministratore (ADMIN), autore (AUTHOR), collaboratore (CONTRIBUTOR); un quarto livello – curatore (EDITOR) – è in corso di attivazione.

Amministratore (ADMIN): questo livello dà accesso e possibilità di intervento sull’intera struttura del sito. Il livello è affidato al webmaster (responsabile della funzionalità tecnica e della grafica del sito e dei suoi sviluppi informatici), che risponde al direttore editoriale; e al direttore editoriale (responsabile dell’indirizzo culturale e organizzativo del sito, e che è l’unico referente del webmaster). Il direttore editoriale ha anche il compito di coordinare la redazione, assicurando con il contributo di quest’ultima la continuità/periodicità della rivista, e di abilitare (ed eventualmente disabilitare) gli autori e di approvare i post dei collaboratori.

Autore (AUTHOR): questo livello dà la possibilità di pubblicare autonomamente i propri testi sul sito, di cui resta proprietario; l’autore fa parte della redazione (se è in regola con il pagamento delle quote associative) e dunque ha la responsabilità di contribuire alla progettualità complessiva del sito.

Collaboratore (CONTRIBUTOR): questo livello dà la possibilità di inserire nel database del sito testi in bozza (draft), che possono essere resi pubblici (published) dal direttore editoriale.

Curatore (EDITOR): per garantire maggiore autonomia e progettualità ai collaboratori del sito, è allo studio un ulteriore livello, quello di curatore (EDITOR), che ha la responsabilità di una sezione del sito e gestisce autonomamente gli autori (AUTHOR) e i collaboratori (CONTRIBUTOR) della sezione di cui è responsabile.

3. IL DIRETTORE EDITORIALE

Il direttore editoriale ha il compito di assicurare la continuità e lo sviluppo del progetto di ateatro.it, sulla base delle indicazioni del direttivo dell’Associazione, che lo nomina con mandato triennale rinnovabile. E’ responsabile e garante della linea editoriale e della progettualità della rivista.
Attraverso il webmaster, assicura la funzionalità e lo sviluppo della piattaforma informatica e della grafica.
Coordina inoltre il lavoro della redazione, abilita gli autori (AUTHOR) e approva (rende pubblici) i testi dei collaboratori (CONTRIBUTOR).
Il direttore editoriale assicura la supervisione dei tag e l’eventuale inserimento di un testo nella ateatropedia.

4. LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Al direttore editoriale si affianca una segreteria organizzativa, che risponde al direttivo e può essere retribuita.
Tra i suoi compiti, la gestione della mailing list, della newsletter e degli account sui social network.

5. LA REDAZIONE

La redazione ha il compito di garantire la progettualità e la continuità editoriale della webzine e del sito e di alimentare il database di ateatro.it. E’ coordinata dal direttore editoriale del sito e lo affianca nello sviluppo della linea editoriale della rivista e nel lavoro redazionale.
La redazione ha anche il compito di individuare, sollecitare ed eventualmente formare nuovi collaboratori.
Fanno parte della redazione tutti coloro che sono abilitati come autori (AUTHOR) ed i membri del Comitato Scientifico (in base all’art. 17 dello Statuto), qualora venisse costituito.

6. I CURATORI (EDITOR)

I curatori (EDITOR) sono responsabili editoriali di singole sezioni del sito, che gestiscono in autonomia e in armonia con le linee editoriali del sito. Gestiscono i tag e l’inserimento dei testi nella ateatropedia con la supervisione del direttore editoriale.
Vengono nominati dal direttivo dell’Associazione con mandato triennale rinnovabile. Sono responsabili e garanti della linea editoriale e della progettualità della sezione a loro affidata. Svolgono questo compito – per quanto riguarda la sezione di cui sono responsabili – in esclusiva per ateatro.it.

7. REVOCHE DEGLI INCARICHI

Fermo restando che il progetto è fondato sull’apertura, sull’autonomia e sulla responsabilità dei collaboratori, il direttivo della Associazione Culturale Ateatro, sentito il direttore editoriale, può revocare queste funzioni e autorizzazioni, motivandone le ragioni.

8. PUBBLICITÀ E SPONSORIZZAZIONI

Eventuali inserzioni e sponsorizzazioni vanno autorizzate dal direttivo, ferma restando l’indipendenza della testata e l’autonomia del direttore editoriale, della redazione e dei curatori.

9. COLLABORAZIONI CON SITI, TESTATE, ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI

Lo spirito dell’associazione prevede e anzi sollecita la collaborazione con altre realtà: media partnership e partecipazione a progetti, che hanno ricadute sull’attività del sito e sul suo archivio o sono di supporto all’attività della Associazione.
Queste partnership vanno autorizzate dal direttivo, che concorderà di volta in volta le linee guida con il direttore editoriale e con la redazione, valutando costi e ricavi.

10. MAILING LIST E NEWSLETTER

La gestione della mailing list e della newsletter è affidata alla segreteria organizzativa, nel rispetto della normativa della privacy.
La newsletter ha l’obiettivo di far conoscere e valorizzare sia i contenuti del sito e le attività dell’Associazione, sia si diffondere informazioni di particolare interesse.
I contenuti e la periodicità della newsletter seguiranno le linee indicate dal direttivo, in accordo con il direttore editoriale.

11. SOCIAL NETWORK

Amministratori (admin) degli account sui social network sono il direttore editoriale e la segreteria organizzativa, che hanno il compito di utilizzarli per informare sull’attività del sito e della Associazione, sulla base delle linee concordate con il direttivo.
Il direttore editoriale può associare temporaneamente uno o più collaboratori al ruolo di amministratore (admin).

Share



Scrivi un commento