Censimento degli archivi storici del teatro in Lombardia

Il progetto di Fondazione Arnoldo e ALberto Mondadori, Direzione generale per gli archivi del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e Regione Lombardia

Pubblicato il 03/03/2014 / di / ateatro n. #BP2014 , 148 / 0 commenti /
Share

Il progresso degli studi in campo teatrologico e l’accresciuta consapevolezza del ruolo centrale ricoperto dai teatri sulla vita culturale, sociale, civile ed economica della collettività hanno motivato la Direzione generale per gli archivi del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e Regione Lombardia, in accordo e collaborazione con la Soprintendenza archivistica per la Lombardia, a sostenere quella che può essere considerata una prima indagine settoriale sulle fonti per la storia dello spettacolo in Lombardia: il Censimento degli archivi storici del teatro.
Capofila di questo progetto è Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori che da anni svolge un ruolo guida nella conservazione di fondi archivistici e bibliografici e nella valorizzazione e divulgazione della cultura editoriale in tutte le sue forme e che di recente ha accolto tra i propri fondi alcuni preziosi giacimenti documentari per la storia del teatro contemporaneo come l’Archivio Enzo Ferrieri, quella della casa editrice Rosa e Ballo, quello di Franco Quadri e della casa editrice Ubulibri.
Fondazione ha inoltre maturato ampia esperienza in tema di censimenti nella realizzazione del Censimento sugli archivi delle case editrici in attività i cui risultati sul piano metodologico e della qualità delle informazioni raccolte sono stati estesi ad altre realtà locali.
Obiettivo primario del progetto di Censimento degli archivi storici del teatro in Lombardia è la raccolta di dati, tutt’ora in essere, sugli archivi prodotti o conservati dai teatri che hanno prestato la propria disponibilità a prendere parte a tale iniziativa.
Per il mese di maggio è programmato un momento di incontro/confronto sui temi della memoria del lavoro teatrale rivolto non solo a esponenti della comunità archivistica, ma anche a storici ed esperti del settore teatro e agli stessi soggetti produttori con la finalità di affrontare alcune delle problematiche emerse, di riflettere sulle specificità di questo settore, di prendere atto delle esperienze più significative realizzate in altre realtà in ambito nazionale e internazionale, e non ultimo riflettere sui primi dati raccolti, ridiscutere le priorità e definire le tappe successive.
Obiettivo non secondario di questa giornata sarà quello di sensibilizzare l’attenzione dei soggetti della filiera teatrale intorno ai temi della conservazione della memoria. Per questo sono stati identificati tre categorie di destinatari da coinvolgere: i teatri (e/o altri soggetti che operano all’interno della filiera), gli archivisti che operano all’interno di queste realtà e coloro che fanno ricerca utilizzando queste fonti. La discussione sarà volta all’identificazione delle priorità riscontrate da ciascun soggetto, tanto sotto il profilo teorico quanto sotto quello operativo così da sollevare questioni che aumentino la consapevolezza intorno alla realtà degli archivi teatrali. Grazie al dibattito sarà possibile affinare gli strumenti (o perlomeno affrontare le problematiche) riguardanti i problemi riscontrati da ciascuna realtà (criteri di ordinamento, conservazione digitale, diritto d’autore, accessibilità ecc.).

Scarica il Questionario Censimento archivi teatrali.

Share



Tag: archivi teatrali (34)


Scrivi un commento