Speciale archivi. L’archivio di Gianni e Cosetta Colla

Pubblicato il 23/01/2015 / di / ateatro n. 152 / 0 commenti /
Share

L’archivio di Gianni e Cosetta Colla è conservato, in comodato, presso il Centro Apice dell’Università degli Studi di Milano. Gianni Colla (1906-1998) è stato uno dei maggiori marionettisti della storia del Novecento e la compagnia che ha diretto dagli anni Quaranta ha rappresentato e continua a rappresentare oggi (grazie alla figlia Cosetta e alla nipote Stefania) un’esperienza artistica di grandissimo valore. Gianni, figlio d’arte dallo spirito ribelle e creativo, ha rivoluzionato il teatro delle marionette mettendo in campo collaborazioni prestigiose di cui abbiamo traccia nelle carte d’archivio: Italo Calvino, Paolo Grassi, Dino Buzzati, Gianni Rodari.

Lo spettacolo Le avventure di Pinocchio del 1946 rappresenta un successo immediato, ma è nel 1961 che scoppia la rivoluzione: Colla dà corpo agli attori, facendoli interagire sul palco insieme ai “comici di legno”. Ed è così che si sviluppano gli spettacoli successivi: Lo scimmiottino rosa, I Martinitt delle 5 giornate, La famosa invasione degli orsi in Sicilia, Gelsomino nel paese dei bugiardi. Un artista come Luigi Veronesi collaborerà a lungo nella creazione di marionette e a Coca Frigerio verrà affidata la realizzazione di scene e costumi. Gli spettacoli successivi (Ivan, lo zar contadino, La freccia azzurra, Bambini andiamo alla Scala, Histoire du soldat) si possono collocare, per stili scenografici e pittorici, in un ambito artistico di grande respiro e libertà.
Il fondo depositato presso Apice si compone anche di trenta marionette, rappresentative non solo dell’abilità artistica dei loro creatori, ma anche di alcune specificità: i Colla usavano infatti marionette alte un metro circa, contro quelle del passato di quaranta/settanta centimetri appena. Se ne possono ammirare alcune realizzate in stoffa, metallo e altri materiali moderni costruite appositamente per un determinato spettacolo e ruolo. Il fondo archivistico rappresenta un patrimonio storico poliedrico; dai copioni storici, dai disegni e bozzetti originali, dai più vari documenti sugli spettacoli (locandine, fotografie, video, recensioni) è possibile ricostruire la vita della compagnia, le vicende di una parte importante del teatro e della cultura teatrale italiana del Novecento.

Share



Tag: archivi teatrali (33), burattiniemarionette (13), CollaGiannieCosetta (2)


Scrivi un commento