Il nuovo direttivo di C.Re.S.Co. Laura Valli presidente

Con i risultati dei tavoli tematici

Pubblicato il 27/10/2015 / di / ateatro n. 156 / 0 commenti /
Share

È stato votato il nuovo consiglio direttivo nell’ambito dell’Assemblea Nazionale di C.Re.S.Co. che si è svolta a Pescara dal 22 al 24 ottobre. 11 i membri che rappresenteranno il Coordinamento nazionale: Laura Valli, Carlotta Garlanda, Francesca D’Ippolito, Giorgia Cerruti, Marco Schiavoni, che si vanno ad aggiungere ad alcuni membri riconfermati del precedente Direttivo: Elena Lamberti, Luca Ricci, Salvatore Zinna, Davide D’Antonio, Tiziana Irti, Tiziano Panici.

Laura Valli

Laura Valli

Inoltre è stato nominato anche il nuovo presidente Laura Valli, attrice e cofondatrice della compagnia Qui e Ora Residenza Teatrale che opera sul territorio della provincia di Bergamo, già Presidente di Associazione Etre, la rete delle Residenze Teatrali Lombarde, dal 2010 al 2015, affiancata dal vice presidente Tiziano Panici.
Si configura così un nuovo gruppo di lavoro che rimarrà in carica per 2 anni.
L’Assemblea Nazionale è stata l’occasione anche per la riunione dei 5 Tavoli tematici, attivi tutto l’anno nell’elaborazione teorica e in azioni pratiche, i quali hanno gettato le basi per i prossimi incontri e obiettivi da perseguire.

Il Tavolo del welfare – coordinato da Giovanni Zani – è stato convocato dalla XI Commissione parlamentare per l’audizione informale in materia di iniziative concernenti i prestatori di lavoro autonomo e professionale. Verrà presentato da Giulio Stumpo e Elina Pellegrini un documento redatto per l’audizione circa la posizione professionale autonoma del lavoratore dello spettacolo. L’audizione, che avrà luogo lunedì 26 ottobre alle ore 18, avrà una durata complessiva di trenta minuti e sarà trasmessa sulla web-tv della Camera dei deputati.
Il documento è consultabile sul sito www.progettocresco.it
Inoltre il Tavolo si impegna su un aggiornamento ed attualizzazione del decalogo dei finanziamenti e sul completamento di un questionario che sarà inviato ai promotori di C.Re.S.Co. per elaborare proposte ai fini del rinnovo e dell’armonizzazione del CCNL di categoria.

Il Tavolo di lavoro sul codice etico – coordinato da Lello Cassinotti – sta lavorando ad un nuovo codice etico inteso come un’assunzione di responsabilità della scena contemporanea, che sarà reso pubblico a breve. L’obiettivo ed il prossimo lavoro del tavolo etico sarà la formulazione di un nuovo questionario, stavolta da proporre anche ad operatori esterni a C.Re.S.Co., in cui si possa raccogliere la maggior quantità possibile di dati e cronache della realtà attuale riguardo le criticità e anche le positività dei rapporti tra le diverse realtà della scena contemporanea.

Tavolo Internazionale – coordinato da Giuliana Ciancio. Riprendendo il percorso svolto negli ultimi due anni intorno al tema della mobilità, il Tavolo organizzerà la sessione di lavoro “Strumenti operativi per l’internazionalizzazione delle imprese dello spettacolo dal vivo” nell’ambito del Festival Wonderland a Brescia il prossimo 28 novembre: attraverso 3 working table tematici che coinvolgeranno operatori, artisti e professionisti italiani, individuerà proposte e soluzioni concrete alle necessità del settore rispetto ai processi di internazionalizzazione, in modo da elaborare un vero e proprio “toolkit” che verrà quindi condiviso con istituzioni e organizzazioni culturali a livello locale e nazionale.
Il tavolo intende inoltre prendere parte attiva e dare il proprio contributo al percorso di studio e mappatura sui fondi strutturali condotto dal tavolo dei finanziamenti.

Tavolo del sistema dei finanziamenti – coordinato da Elina Pellegrini. C.Re.S.Co. avvierà un percorso di studio sui Fondi Strutturali Europei coordinato da Alessandra Ferraro, con il supporto di Pino Boccanfuso di CESVIC, in sinergia con il Tavolo internazionale, finalizzato in una prima fase a costruire un utile “vademecum” informativo per gli operatori e in una seconda fase a creare delle proposte concrete da sottoporre alle Regioni per rendere più accessibili i Fondi Strutturali Europei per il settore delle arti performative contemporanee.
In merito al nuovo Decreto sul FUS, sarà elaborato un nuovo documento con osservazioni in previsione di un appuntamento con il Direttore Generale Spettacolo dal Vivo del Mibact.  
Prosegue il lavoro relativo alla mappatura del sistema delle residenze italiane nel loro complesso nell’ottica di un’interlocuzione con il Mibact e con le Regioni.

Durante l’incontro di Pescara il Tavolo delle Idee – coordinato da Rossella Viti e Giorgia Cerruti – ha cercato di porsi obiettivi capaci di riportare al centro dell’identità di C.Re.S.Co. le poetiche della scena, condizione primaria e inderogabile di una riflessione sul contemporaneo che possa fortificare sia l’identità nazionale che territoriale del Coordinamento.
Sintesi dei prossimi obiettivi:
– Riaprire una discussione interna a C.Re.S.Co. sulla danza, con un livello trasversale di dialogo tra i tavoli di lavoro.
– Realizzare una “mappatura poetica” dei promotori C.Re.S.Co. nelle Regioni.
– Rimodulare il progetto “Comunità creative” quale occasione di riflessione artistica condivisa sui territori, con il coinvolgimento di artisti che possano generare domande e apertura a luoghi non necessariamente aderenti a C.Re.S.Co.
Si definisce così un nuovo assetto che intende portare risultati positivi per il sistema teatrale e coreografico italiano.

Share



Tag: C.Re.S.Co. (4)


Scrivi un commento