Auguri! ateatro.it compie 15 anni…

Con l'elenco degli articoli più letti nel 2015

Pubblicato il 14/01/2016 / di / ateatro n. 157 / 0 commenti /
Share

ateatro.it compie 15 anni!
Il numero zero della webzine è infatti uscito il 14 gennaio 2001. Per un sito web è un’età più che venerabile. Nel 2000 i siti web registrati in Italia erano 111.492, nel 2010 erano oltre 2.000.000.
Horshoe crab
Insomma, in quel lontano 2001 internet nel nostro paese era una presenza minima, la rete era popolata (quasi) solo di pagine statiche, i social network erano fantascienza. Per certi aspetti, ateatro.it è uno di quelli che Charles Darwin chiamava “fossili viventi”.
Resta ancora online qualche reperto del mitico numero zero di ateatro. The Internet Archive ha tenuto una traccia dell’evoluzione del sito.
Anche ateatro.it ha cercato di raccontare la storia della rete raccontando la propria autobiografia certamente marginale, e tuttavia sintomatica.
Nell’editoriale del numero 0 di ateatro si legge:

ateatro è il frutto di una serie di riflessioni che riguardano il rapporto tra teatro e internet, e dunque lo sviluppo del mio sito, che finora era soprattutto un archivio. Nasce anche perché ho praticamente smesso di scrivere di teatro su quotidiani e settimanali (ma questo è di certo un problema mio, e forse dei giornali).
Insomma, non so se su internet abbia senso scrivere le classiche recensioni, con la loro oggettività e autorevolezza (più o meno fondate, più o meno garantite dalla prestigiosa testata). Mi sembra più interessante tentare (o riscoprire) altre modalità di comunicazione-informazione, che rispondano meglio alle caratteristiche della rete: un’interazione più personale e diretta, aperta al dialogo e al dibattito di idee; la rinuncia alla completezza critica, per privilegiare piuttosto uno o due temi di interesse, riflessione, discussione. (…)
ginko
Una formula del genere per me presenta anche qualche svantaggio. Al di là dell’aspetto economico (ma anche prima gli introiti erano irrilevanti), al di là dell’impegno personale (dev’esserci una cadenza regolare e costante, e dunque mi richiede un notevole spreco di tempo ex-libero che non voglio rubare alla palestra), questo “genere” più vicino al diario che al saggio cambia inevitabilmente lo statuto dell’autore-spettatore e tende a metterlo un po’ troppo in vetrina (x i miei gusti).
L’unico modo per evitare questa deriva solipsistica è che questo spazio venga usato come risorsa collettiva, che diventi un luogo d’incontro e di scambio – e non resti la classica cassetta della frutta in quel gigantesco Hyde Park Corner che è la rete.
Per il resto, le caratteristiche sono le stesse del sito: indipendenza assoluta (se nessuno mi paga, almeno faccio quello che mi pare e quando mi pare), gratuità per l’utente, tecnologia fai da te (cioè da me), semplicità grafica, velocità di scaricamento e stampabilità, lingua italiana, attenzione al nuovo e alla cultura, alla politica e all’economia del teatro.
(da ateatro0, 14 gennaio 2001)

Quindici anni dopo, ateatro.it resta fedele ai suoi principi originari. Continua ad approfondire gli stessi temi, grazie a un gruppo di collaboratori assai validi. Al sito si è affiancata la Associazione Culturale Ateatro: uno sviluppo necessario, considerando le attività editoriali e iniziative come Le Buone Pratiche del Teatro (a proposito: iscrivetevi all’associazione e venite alle Buone Pratiche il 27 febbbraio!!!).
fossile_vivente_2
Per valutare con un colpo d’occhio il rapporto tra le origini e l’attività attuale, basta scorrere l’elenco degli articoli più letti nel 2015, considerando anche che viene costantemente consultato un archivio che comprende oltre 2600 tra recensioni, notizie, saggi, interviste; e che ateatro.it ospita l’elenco delle produzioni teatrali della stagione, realizzato in collaborazione con la Associazione Ubu per Franco Quadri e Il Tamburo di Kattrin.
Il 2016 si presenta ricco di progetti e novità, che scopriremo man mano. Intanto grazie a tutti: ai collaboratori e ai lettori, che hanno fatto di questo sito uno spazio di discussione aperto, vitale e libero.

Gli articoli di ateatro.it più letti nel 2015 (secondo Google Analytics)

2015/07/27 Pisciare fuori dal vaso: piccolo promemoria sugli scandali teatrali

2015/08/11 Un viaggio teatrale attraverso otto ex manicomi italiani

2015/08/30 Bestemmie Olimpiche per Angelica Liddell

2015/03/04 La nuova mappa della stabilità secondo il Fus

2014/04/29/ Il decreto Valorecultura per il teatro riassunto e commentato al popolo dei teatranti

2015/04/13 Judith Malina la piu radicale e profonda rivoluzionaria del teatro

2014/07/30 Online il sito di Rete Critica perché il teatro e vivo e interessante

2015/11/13 Teatro Stabile d’Abruzzo: lo strano caso della presidente Nathalie Dompé

2015/06/12 Giochi tragici

2015/11/23 La riforma del teatro: una buona pratica?

2015/12/04 FUS il documento della Commissione Prosa presentato al tavolo tecnico il 4 dicembre 2015

2015/02/22 L’eredita di Luca

2015/02/26 Expo2015 grattacieli cultura teatro: un’occasione mancata

2015/08/18 La riforma del FUS prosa: analisi e polemiche

2015/09/21 Le scuole di teatro si incontrano a Venezia

2015/01/06 Galan commissione cultura

2015/12/15 Parigi 2015: l’Orestea di Castellucci vent’anni dopo

2015/01/29 BP2015 le Buone Pratiche Teatro e Cinema un amore non sempre corrisposto

2015/07/29 FUS 2014 compagnie

2015/02/11 BP2015 il programma quasi definitivo delle Buone Pratiche Teatro e Cinema un amore non sempre corrisposto

Share



Tag: ateatro (16), rete (3)


Scrivi un commento