#BP2016 | Lo spettacolo dal vivo oltre il decreto: ci vediamo sabato 27 febbraio 2016 alla Fonderia Napoleonica di Milano

Con le prime adesioni e le istruzioni per l'uso: dove, quando e come arrivarci, come intervenire

Pubblicato il 07/02/2016 / di / ateatro n. #BP2016 , Passioni e saperi / 0 commenti /
Share

Associazione Culturale Ateatro

con il patrocinio di Fondazione Cariplo

presenta

Le Buone Pratiche del Teatro
Lo spettacolo dal vivo oltre il decreto
a cura di Mimma Gallina e Oliviero Ponte di Pino

sabato 27 febbraio 2016, ore 09.30-18.00

Fonderia Napoleonica Eugenia, via Thaon di Revel 21, 20159 Milano
(M3 e M5 Zara, bus 82, 90, 91, 92)

Le Buone Pratiche del Teatro

Le Buone Pratiche del Teatro

Da qualche mese il teatro italiano sta vivendo una complessa transizione. Il Decreto ministeriale 1° luglio 2014 ha inserito diversi elementi di novità in uno scenario bloccato da decenni, ma è ancora difficile valutare l’impatto del provvedimento sul breve e sul lungo termine.
Il 27 febbraio 2016 a Milano, in una apposita sessione delle Buone Pratiche del Teatro, proveremo ad esaminare gli effetti del Decreto 1° luglio, alla luce di quanto accaduto nel primo anno di applicazione. Cercheremo anche di mettere a fuoco eventuali proposte di modifica, anche in vista del triennio 2018-2021.
Una prima base di discussione sarà fornita dai documenti finali delle Commissioni consultive Circhi, Danza e Prosa (per il momento non abbiamo ritenuto opportuno coinvolgere il settore Musica, che ci pare vivere problematiche diverse).
Sono inoltre previste relazioni e ricerche su temi specifici, sia per illustrare alcuni aspetti tecnici del decreto sia per esaminarne l’impatto su produzione e distribuzione, sul mercato del lavoro, oltre che le ricadute sui territori.
Alla giornata, a cui prenderanno parte alcuni membri delle Commissioni consultive, sono stati invitati anche i rappresentanti del MiBACT.
Seguirà una discussione aperta (con interventi brevi, nello stile delle Buone Pratiche), che speriamo costruttiva e propositiva.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione, come al solito, è gratuita e aperta e tutti: basta registrarsi inviando una mail a buonepraticheteatro@gmail.com.
Nel corso della giornata sarà possibile iscriversi alla Associazione Culturale Ateatro e sostenere dunque le sua attività.

PER INTERVENIRE
Per intervenire, è necessario inviare una mail a buonepraticheteatro@gmail.com specificando autore e titolo dell’intervento (ateatro.it è da oggi a disposizione per pubblicare il testo degli interventi e altri contributi alla discussione). Gli interessati sono pregati di farcelo sapere al più presto, visto che le richieste sono già numerose.

TRA GLI ALTRI HANNO GIÀ CONFERMATO IL LORO INTERVENTO
Sergio Ariotti (Torino Creazione Contemporanea – Festival delle Colline Torinesi), Claudio Ascoli (Chille de la Balanza), Anna Bandettini (“la Repubblica”), Claudia Cannella (“Hystrio”), Paolo Cantù (Piemonte LIVE), Roberto Castello (Aldes), Patrizia Coletta (Fondazione Toscana Spettacolo) Massimiliano Civica (Compagnia Massimiliano Civica), Patrizia Cuoco (ateatro.it), Davide D’Antonio (Etre), Francesco De Biase (Comune di Torino), Filippo Del Corno (Assessore alla Cultura, Comune di Milano), Franco D’Ippolito (Teatro Metastasio, Prato), Mario Ferrari (Pandemonium Teatro, Bergamo, ateatro), Filippo Fonsatti (Teatro Stabile di Torino), Carlo Fontana (Presidente AGIS), Christian Iaione (Università Guglielmo Marconi, Roma), Roberto Lucchetti (Politecnico di Milano), Stefano Marafante (La Bilancia Produzioni – Teatro Martinitt), Manuela Massimi (Accademia Teatrale Veneta), Luca Mazzone (Teatro Libero, Palermo), Renata Molinari (Coordinamento Accademia e Scuole di Teatro), Marcella Nonni (Ravenna Teatro), Angelo Pastore (Teatro di Genova), Settimio Pisano (Scena Verticale, Primavera dei Teatri), Andrea Porcheddu (glistatigenerali.com), On. Roberto Rampi (Commissione Cultura, Camera dei Deputati), Saverio Soldani (Compagnia Italiana di Prosa), Giulio Stumpo (ateatro.it), Gianni Torrenti (Coordinamento della Commissione Cultura della Conferenza delle Regioni, Assessore alla Cultura, Regione Friuli-Venezia Giulia), Michele Trimarchi (economista), Alessandra Valerio (Fondazione Cariplo), Laura Valli (Cresco).

Fonderia Napoleonica Eugenia

Fonderia Napoleonica Eugenia

La Fonderia Napoleonica Eugenia, dove ha sede Fonderia Mercury, è uno spazio di grande suggestione.
Per due secoli è stata utilizzata per la fabbricazione di campane e sculture in bronzo.
Si trova nel cuore di uno dei quartieri più caratteristici e vivaci di Milano, l’Isola, facilmente raggiungibile grazie anche a due linee di metropolitana (M3 e M5 Zara, bus 82, 90, 91, 92).
http://www.fonderianapoleonica.it/

Share



Tag: FUS (92), MiBACT (8)


Scrivi un commento