#BP2016 | Lo spettacolo dal vivo oltre il decreto: gli incontri e la ricerca

I focus territoriali e l'indagine con i primi risultati sull'area della stabilità

Pubblicato il 05/03/2016 / di / ateatro n. #BP2016 , 157 , Passioni e saperi / 0 commenti /
Share

con il patrocinio di Fondazione Cariplo

Le Buone Pratiche del Teatro: lo spettacolo dal vivo oltre il decreto è un percorso in tre fasi della durata di 4 mesi.

L’incontro del 27 febbraio 2016: Le conseguenze dell’applicazione del decreto 1° luglio 2014: che cosa sta cambiando? che cosa deve cambiare?, Milano, Fonderia Napoleonica Eugenia.

Le ricadute del decreto sul sistema teatrale e sul mercato: un progetto di ricerca (febbraio-maggio 2016)

Foto di Miriam Auricchio

Foto di Miriam Auricchio

L’attività teatrale stabile: produzione, lavoro, ospitalità, 2014-2015
Il sistema distributivo pubblico (circuiti regionali): analisi dell’offerta
Il territorio: ricadute e trasformazioni: focus group territoriali
Un incontro conclusivo nel giugno 2016: Lo spettacolo dal vivo oltre il decreto. Politiche nazionali e territoriali (incontro nazionale aperto), sede da definire.

Il progetto di ricerca si propone di raccogliere attraverso un questionario alcuni elementi informativi che permettono di analizzare in tempi brevi le ricadute del decreto sul sistema teatrale e sul mercato.
Si sono scelti segmenti e aspetti rilevanti ma circoscritti per ricavarne indicazioni “utili” alla riforma, o al superamento del decreto stesso per il triennio 2018/2020.

In particolare si è ritenuto prioritario (e tecnicamente possibile) studiare le trasformazioni che i nuovi criteri hanno determinato fra il 2014 e il 2015 nella cosiddetta attività teatrale stabile (attualmente Teatri Nazionali, Teatri di Rilevante Interesse Culturale e Centri di produzione), tanto a livello della produzione che dell’ospitalità.

Il sistema distributivo pubblico (circuiti regionali) sarà invece oggetto di un’analisi dell’offerta teatrale (tipologia degli spettacoli e delle imprese ospitate).

L’impatto del decreto a livello del territorio – ricadute e trasformazioni – sarà discusso in alcune località campione con la tecnica del focus group.

La ricerca è coordinata dal consiglio direttivo dell’Associazione Culturale Ateatro. Il questionario è disponibile in questa pagina, i risultati verranno pubblicati sul sito www.ateatro.it.

Il progetto di ricerca si propone di raccogliere attraverso un questionario alcuni elementi informativi che permettono di analizzare in tempi brevi le ricadute del decreto sul sistema teatrale e sul mercato. Si sono scelti segmenti e aspetti rilevanti ma circoscritti per ricavarne indicazioni “utili” alla riforma, o al superamento del decreto stesso per il triennio 2018/2020.

Teatri Nazionali, Teatri di Rilevante Interesse Culturale, Centri di produzione teatrale
I PRIMI RISULTATI DELL’INDAGINE

Foto di Miriam Auricchio

Foto di Miriam Auricchio

L’indagine sull’attività teatrale stabile (produzione, distribuzione, lavoro) si basa su un questionario (pubblicato di seguito): si sono chiesti ai teatri dati prevalentemente già raccolti in funzione dei consuntivi ministeriali. Alla data del 27 febbraio hanno risposto 5 teatri Nazionali (su 7), 8 TRIC (su 19), 15 Centri (su 29): un buon risultato, ma l’indagine resta aperta fino alla fine di marzo per raccogliere il maggior numero di risposte possibili. I primi dati sono risultati molto interessanti. Qualche anticipazione (relativa ai 28 teatri che hanno risposo su 55):

– si registra un aumento del 45% degli spettacoli di nuova produzione, e del 20% delle relative rappresentazioni;
– i lavoratori con qualifica artistica occupati nell’area della stabilità aumentano del 60%, ma le giornate lavorative aumentano solo del 20%, diminuisce quindi il numero medio di giornate lavorative di ciascuno (da 62 a 47);
– i lavoratori a tempo indeterminato aumentano del 15% (il fenomeno non riguarda solo i Teatri Nazionali, ma anche TRIC e Centri, quindi non è solo un effetto del decreto ma presumibilmente anche delle agevolazioni contributive del “jobs act”);
– l’ospitalità si contrae leggermente nei Teatri Nazionali (con molte variabili, fra il 5 e il 10%), i TRIC aumentano il numero di spettacoli ospitati (+30%), ma riducono le rappresentazioni (-3%), presso i centri è costante il numero degli spettacoli ospitati, ma aumenta i numero delle rappresentazioni (quindi crescono le teniture): nel complesso dell’area, il numero degli spettacoli ospitati aumenta del 13% e le rappresentazioni del 5%.

Teatri Nazionali, Teatri di Rilevante Interesse Culturale, Centri di produzione teatrale
IL QUESTIONARIO SULLA PRODUZIONE E SULL’OSPITALITA’

2014

2015

NOME E RAGIONE SOCIALE
SEDE LEGALE
Nel caso siano state effettuate fra il 2013 e il 2015 ACQUISIZIONI, FUSIONI o affini vi preghiamo di precisarlo di seguito:

1) SPAZI DIRETTAMENTE GESTITI

1/a) SALE DIRETTAMENTE E CONTINUATIVAMENTE GESTITE
NUMERO SALE nella città sede
NUMERO SALE in altre località
NOME delle altre LOCALITA’*
NUMERO TOTALE DEI POSTI DI TUTTI I TEATRI*
*solo con riferimento agli spazi direttamente e continuativamente gestiti
1/b) MANIFESTAZIONI DIRETTAMENTE GESTITE: RASSEGNE/ FESTIVAL/ EVENTI*
organizzate in spazi diversi da quelli direttamente e continutivamente gestiti
NUMERO MANIFESTAZIONI (RASSEGNE/ FESTIVAL/ EVENTI …)
(incluse rassegne presso scuole, università, carcere, stagioni all’aperto: per ciascuna rassegna contare 1)

2) PRODUZIONE

2/a) SPETTACOLI DI NUOVA PRODUZIONE NUMERO SPETTACOLI
di cui coproduzioni
TOTALE GIORNATE RECITATIVE
(DI CUI)
Numero g.te recitative nella CITTA’SEDE nelle sale gestite (1/a) E nelle manifestazioni organizzate (1/b)
Numero g.te recitative in ALTRE SEDI gestite (1/a) E nelle manifestazioni organizzate (1/b)
Numero g.te rectative in tournée in REGIONE (presso sale NON direttamente gestite)
Numero g.te recitative in tournée in altre regioni in ITALIA
Numero g.te recitative in tournée all’ESTERO
2/b) RIPRESE
NUMERO SPETTACOLI RIPRESI
di cui coproduzioni
TOTALE GIORNATE RECITATIVE
(DI CUI)
Numero g.te recitative nella CITTA’SEDE nelle sale gestite (1/a) E nelle manifestazioni organizzate (1/b)
Numero g.te recitative in ALTRE SEDI gestite (1/a) E nel quadro di manifestazioni organizzate (1/b)
Numero g.te recitative in tournée in REGIONE (presso sale NON direttamente gestite)
Numero g.te recitative in tournée in altre regioni in ITALIA
Numero g.te recitative in tournée all’ESTERO

3) LAVORO

3/a) LAVORATORI CON QUALIFICA ARTISTICA*
Numero lavoratori
Numero g.te lavorative
* qualunque tipo di contratto
3/b) LAVORATORI A TEMPO INDETERMINATO**
Numero tecnici/ operai
Numero g.te lavorative tecnici/ operai
Numero impiegati (qualunque ruolo e livello, inclusi dirigenti)
Numero g.te lavorative impiegati
3/c) LAVORATORI A TEMPO DETERMINATO**
Numero tecnici/operai
Numero g.te lavorative tecnici/operai
Numero impiegati (qualunque ruolo e livello inclusi dirigenti)
Numero g.te lavorative impiegati
** qualunque forma contrattuale e CCCNL di riferimento
3/d) CONSULENTI COLLABORATORI
Numero consulenti/collaboratori incaricati per le segunent funzioni: direttori
artistici, consulenti artistici o organizzativi, drammaturghi residenti e affini

4) OSPITALITA’

4/a) DATI TOTALI OSPITALITA (in tutte le sale e manifestazioni direttamente gestite)*
Numero complessi ospitati**
di cui stranieri
numero spettacoli ospitati
numero rappresentazioni degli spettacoli ospitati
* con riferimento a tutte le sale direttamente e continuativamente gestite (1/a) e alle manifestazioni
del tipo rassegne/ festival direttamente organizzata (1/b)
** di qualunque genere e tipologia (teatri/ compagnie/ complessi musicali/ singoli artisti)
4/b) SPETTACOLI OSPITATI nelle diverse SEDI
SPETTACOLI OSPITATI NELLE SALE CONTINUATIVAMENTE E DIRETTAMENTE GESTITE NELLA CITTA’ SEDE
N. compagnie ospitate
di cui straniere
N. spettacoli ospitati
N. rappresentazioni degli spettacoli ospitati
SPETTACOLI OSPITATI NELLE ALTRE SALE DIRETTAMENTE E CONTINUATIVAMENTE GESTITE
N. compagnie ospitate
di cui straniere
N. spettacoli ospitati
N. rappresentazioni degli spettacoli ospitati
4/c) SPETTACOLI OSPITATI: GENERI
Con rif. al TOT. Degli spettacoli ospitati (4/a)
TEATRO * (numero spettacoli)
TEATRO MUSICALE/ MUSICAL/ OPERETTA
TEATRO PER RAGAZZI
DANZA e TEATRO DANZA
CONCERTI
CIRCO TEATRO
ALTRO (se rilevante si prega di specificare)
Con rif. al TOT. delle rappresentazioni degli spettacoli ospitati (4/a)
TEATRO *(numero rappresentazioni)
TEATRO MUSICALE/ MUSICAL/ OPERETTA
TEATRO PER RAGAZZI
DANZA e TEATRO DANZA
CONCERTI
CIRCO TEATRO
ALTRO
* Incluso teatro sperimentale/ di ricerca, teatro comico, escluso teatri amatori
Share



Tag: FUS (91)


Scrivi un commento