#libropoli ovvero la guerra dei saloni del libro

Il gioco letterario che appassiona gli editori italiani

Pubblicato il 01/08/2016 / di / ateatro n. / 0 commenti /
Share
Federico Motta, Presidente dell'AIE

Federico Motta, Presidente dell’AIE

La cultura, come lo sport e la politica, è il proseguimento della guerra con altri mezzi. Per questo gli uomini (e le donne) di cultura si nutrono di polemiche. Quelle legate ai premi letterari, abituale tormentone dell’estate, non bastano più. Ecco allora scatenarsi le polemiche sui festival e i saloni del libri. A Milano? A Torino? Due? Uno? Nessuno? Centomila?
Finora il dibattito aveva preso una forma elementare. Il salone serve o non serve? Un festival letterario fa vendere più libri? Aumenta il numero di lettori? Quest’anno la domanda è leggermente cambiata. Un Salone in più, serve davvero? Allora è meglio aggiungere una nuova manifestazione o sostituire una vecchia e un po’ bolsa?
Di questo si discute con passione da settimane, i progetti si moltiplicano, le sfide si intrecciano.
Non sono tematiche lontane da quelle dei festival teatrali (che peraltro hanno ispirato i festival letterari): abbassare la soglia d’accesso agli eventi culturali, aprire a nuove fasce di pubblico, sperimentare nuove forme di interazione. Dunque il dibattito ci pare possa fornire spunti a chi si occupa di manifestazioni culturali in genere.
Ma soprattutto, se non vuoi restare escluso dal principale argomento di conversazione dell’estate, sotto l’ombrellone (0 m. s.l.m.) o al rifugio (3500 m. s.l.m.), devi giocare con noi a #libropoli!

a. Cosa (scegli il nome)
a.1. Il Salone del Libro di Milano
a.2. La Fiera (Campionaria) del Libro di Milano
a.3. La Festa del Libro di Milano
a.4. Il Festival del Libro di Milano
a.5. La Sagra del Libro di Milano
a.6. Mi-Book
a.7. Mi-Libro
a.8. Il Party del Libro di Milano
a.9. LibrAIE
a.10. The L Factor (oppure The B Factor, per gli anglomani)
a.11. Il Suq del Libro di Milano
a.12. LibriX
a.13. Tempo di Libri
a.14. Altro (specificare)

Da questo momento, per tutta la durata del gioco, parleremo dello “X del Libro di Milano”, in breve “X”.

b. Dove
b.1. Solo X a Milano
b.2. X a Milano, il Salone a Torino
b.3. Abbiamo scherzato! Il Salone resta a Torino, X era solo un gioco per animare le vostre vacanze…
b.4. A Milano & a Torino.

c. Quando
se hai risposto [sì] a b.2.
c.1. In contemporanea e in concorrenza X a Milano e Salone Torino
c.2. Tutti e due in primavera, prima X a Milano e poi Salone a Torino
c.3. Tutti e due in primavera, prima Salone Torino e poi X a Milano
c.4. Salone di Torino a maggio, X di Milano a gennaio, o a ottobre…
c.5. Salone di Torino a maggio, X di Milano a novembre, in contemporanea con BookCity…

Imprevisto
Sei stato nominato direttore artistico del Salone di Torino, o di X, o di Più libri più liberi!
Purtroppo sei bannato dal gioco

d. Per chi
se hai risposto [sì] a b.2.
d.1. A Milano X per i professionali, a Torino Salone per il grande pubblico
d.2. A Milano X con i grandi gruppi/editori, a Torino Salone con gli indipendenti
d.3. A Milano X con i grandi gruppi/editori, a Roma Più libri più liberi gli indipendenti, a Torino niente
d.4. A Milano X con i grandi gruppi/editori, a Roma Più libri più liberi con gli indipendenti, a Torino Salone con chi gli pare

e. TotoMinisteri
se hai risposto [sì] a b.2.
e.1. Il MiBACT e il MIUR sostengono X Milano
e.2. Il MiBACT e il MIUR continuano a sostenere Salone Torino
e.3. Il MiBACT sostiene X Milano e il MIUR sostiene Salone Torino
e.4 Viceversa

Imprevisto
Torna alla domanda b.2. Senza passare dal Via.

f. Sinergie
se hai risposto [sì] a b.1. o b.2.
f.1 In contemporanea X a Rho-Fiera e Bookcity Milano in città, tipo Fuorisalone
f.2. X a maggio o a gennaio a Rho-Fiera, Bookcity Milano a novembre in città
f.3. Boh.

g. Numeri (Se tu fossi X Milano, quale budget vorresti gestire?)
g.1. € 0 (abbiamo scherzato…)
g.2. € 3.500.000 (previsione Ente Fiera e AIE per X Milano)
g.3. € 350.000 (budget Bookcity Milano)
g.4. € 3.800.000 (X più BookCity)
g.5. € 5.785.079 (bilancio Salone Torino 2015)
g.6. Altro (specificare)

Imprevisto
Sei fortunata: vinci un giro della città con Annarita Briganti (“la Repubblica”) per aggiornamenti in tempo reale

Share



Scrivi un commento