BP2017 | Nuovi spazi, nuove creatività, nuove professioni, nuovi pubblici: chi interverrà alla giornata 4 marzo

L'appuntamento alla Civica Scuola di Teatro "Paolo Grassi" di Milano: la cultura come non ve la siete ancora immaginata

Pubblicato il 21/02/2017 / di / ateatro n. 160 , MilanoContemporanea , MilanoCORTEmporanea , Passioni e saperi / 0 commenti /
Share

 

 

 

 

in collaborazione con

. .

con il contributo di

FondazioneCariplo_marchio25mo

 

 

 

nell’ambito
Progetto Passioni e saperi

presenta

#BP2017 | Nuovi spazi, nuove creatività, nuove professioni, nuovi pubblici
Sabato 4 marzo 2017, ore 9.30-18.00
Civica Scuola di Teatro “Paolo Grassi”, via Salasco 4, Milano

“Nuovi spazi, nuove creatività, nuove professioni, nuovi pubblici”: è questo il tema della prossima edizione delle Buone Pratiche del Teatro, che si terrà a Milano il 4 marzo 2017, presso la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi (via Salasco 4, Milano) dalle 9.30 alle 18.00. L’iniziativa è curata dalla Associazione Culturale Ateatro in collaborazione con Associazione Etre, Che Fare e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

. Si ringrazia la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

 

L’evento su Facebook.

Le sessioni della giornata del 4 marzo 2017 (beta version)

L’evoluzione degli spazi per la cultura

Nuovi spazi, nuovi linguaggi

Le politiche

Casi e territori

Confronti internazionali

Lavoro e professioni

Il rapporto con la città

Pubblici orizzontali e verticali

Interverranno tra gli altri:

Umberto Angelini (Uovo | Teatro Grande, Brescia | Crt-La Triennale, Milano), Paolo Aniello (Mare Culturale Urbano, Milano), Ada Arduini (Trans Europe Halles | Interzona, Verona), Davide Bazzini (Case di Quartiere, Torino), Emanuela Bizi ( SLC CGIL), Alessandro Bollo (Fitzcarraldo), Fanny Boucquerel (Med Culture http://www.medculture.eu), Nicola Capone e Andrea De Goyzueta (Ex Asilo Filangieri, Napoli), Cristina Carlini (ateatro.it), Laura Castelletti (Vicesindaco, Comune di Brescia), Nicola Ciancio (Nonriservato), Giancarlo Consonni (Politecnico di Milano), Davide D’Antonio (Etre), Paolo Dalla Sega (Alta Scuola Media Comunicazione Spettacolo Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Francesco De Biase (Comune di Torino), Filippo Del Corno (Assessore alla Cultura, Comune di Milano), Antonio Dini (giornalista, esperto di nuove tecnologie), Domenico Dinoia (FICE), Roberta Ferraresi (ateatro.it, DAMS Bologna), Pietro Floridia (Itc-San Lazzaro, Bologna), Bruna Gambarelli (Assessore alla Cultura, Comune di Bologna), Marco Gambaro (Università degli Studi, Milano), Ilaria Giuliani (Fondazione Feltrinelli, cheFare), Dalia Macii (Impact Hub, Trento), Luca Mazzone (ateatro.it, Teatro Libero di Palermo), Massimo Mazzone (MAAM-Museo dell’Altro e dell’Altrove, Roma), Andrea Minetto (Comune di Milano), Andrea Mochi Sismondi (Ateliersi, Bologna), Bertram Niessen (cheFare), Davide Lorenzo Palla (Tournée da Bar, Milano), Fabio Pascapè (Comune di Napoli), Carla Peirolero (Suq, Genova),  Alessandro Pontremoli (Università di Torino), Renato Quaglia (FOQUS, Fondazione Quartieri Spagnoli, Napoli), Andrea Rebaglio (Fondazione Cariplo), Francesca Serrazanetti (Politecnico di Milano, Stratagemmi), Giulio Stumpo (ateatro.it, Smart.It), Antonio Taormina (Università di Bologna), Massimiliano Tarantino (Fondazione Giangiacomo Feltrinelli), Carlo Testini (ARCI), Sergio Zinna e Felicita Platania (Zo- Centro Culture Contemporanee, Catania).

Share



Scrivi un commento