#BP2017 | Audience development e spritz engagement: l’incontro del 30 ottobre 2017 a Milano e l’inchiesta sulla formazione del pubblico

Con le modalità di compilazione online del questionario sull'audience development

Pubblicato il 03/12/2017 / di / ateatro n. #BP2017 , 162 / 0 commenti /
Share

Lunedì 30 ottobre 2017 si è tenuto a Milano presso Nonriservato il secondo incontro pubblico promosso da Altre Velocità, Stratagemmi Prospettive Teatrali e Associazione Culturale Ateatro per raccogliere e mettere in rete pratiche, strumenti e progetti di audience development, inteso come formazione del pubblico.
La giornata milanese si è aperta con la presentazione da parte di Laura Gemini e Stefano Brilli (Università di Urbino Carlo Bo) del questionario per l’inchiesta sulla formazione del pubblico che, a partire da Emilia-Romagna e Lombardia, sta indagando sui progetti di educazione dello sguardo dello spettatore per poi allargarsi su scala nazionale.
La seconda parte del pomeriggio è stata dedicata alle realtà teatrali della Lombardia che hanno risposto alla call lanciata da Ateatro e da Stratagemmi e che sono state chiamate a illustrare le loro pratiche di formazione del pubblico attraverso la compilazione live del questionario.
La call ha permesso di individuare alcuni progetti di Audience Development (inteso come formazione, educazione alla visione e allargamento del pubblico) che sono già stati realizzati o sono in corso di svolgimento in Lombardia e che possono configurarsi come “buone pratiche” poiché innovativi, riproducibili, sostenibili.
Al termine delle presentazioni, le pratiche di audience development sono state commentate da Alessandro Bollo (Polo del 900 di Torino), Cristina Da Milano (Culture Action Europe), Maddalena Peluso e Francesca Serrazanetti (Stratagemmi), Mimma Gallina e Oliviero Ponte di Pino (Ateatro).

PER COMPILARE IL QUESTIONARIO:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc0oIv-ZVlqkxroAjnHSEAXRtlDsZ2jT7UKm9g621W8bGosaw/viewform

MTM TV
MANIFATTURE TEATRALI MILANESI

MTM TV è la prima instant TV che parla di teatro e di arti performative, viene diffusa attraverso un canale YouTube collegato ai social di maggior uso ed è ideata e realizzata da una redazione di persone che lavorano a Manifatture Teatrali Milanesi (consulenti artistici, promozione, comunicazione, ufficio stampa, stagisti, inviati speciali, blogger, youtuber e altri).
Obiettivo del progetto è trasmettere e diffondere i contenuti valoriali legati alla cultura dello spettacolo dal vivo e delle arti performative in generale, raccontando le storie e la vita di quanti lavorano dietro le quinte del teatro, fornendo news su debutti, spettacoli, artisti in scena e realizzando speciali dedicati ad artisti, registi, coreografi, spettacoli, creazioni artistiche per la scena, stage, workshops.
http://www.mtmteatro.it/mtmtv/

FILONAIR
TEATRO FILODRAMMATICI

Filonair è la webradio del Teatro Filodrammatici e rappresenta uno strumento innovativo per avvicinare il pubblico esistente e conquistarne di nuovo, tramite una tecnologia, quella della radio, che ha saputo adeguarsi al processo di digitalizzazione.
Il palinsesto della webradio diventerà sempre più ampio e articolato e nel corso della stagione 2017/18 andrà sempre più arricchendosi con radiodrammi, interviste ai protagonisti del panorama teatrale e culturale, interazione con gli ascoltatori e molto altro.
http://www.teatrofilodrammatici.eu/spettacoli/filonair-2/

PROGETTO PNP PUBBLICO NON PRIVATO
TEATRO MAGRO

Il progetto PNP_Pubblico Non Privato, promosso da Teatro Magro e Zero Beat ED, nasce dalla necessità di avvicinare il pubblico al teatro contemporaneo e punta allo sviluppo dell’offerta culturale tra Mantova e Provincia. PNP_Pubblico Non Privato intende sovvertire i criteri di organizzazione del rapporto tra il sistema dello spettacolo e il pubblico con la fondamentale collaborazione degli “Spettatori Mobili” (40 cittadini tra i 16 e i 70 anni interessati a ricoprire un ruolo attivo nel progetto).
Il progetto PNP_Pubblico Non Privato ha previsto, come prima azione, una call aperta alla cittadinanza per diventare co-organizzatori della rassegna teatrale all’interno del progetto. Successivamente il gruppo dei 40 Spettatori Mobili selezionati ha visitato alcuni dei più importanti festival nazionali di teatro contemporaneo quali IT Indipendent Theatre – Milano, Natura Dèi Teatri – Parma, Festival Inequilibrio – Livorno, Arti Vive – Modena, Santarcangelo Festival – Ravenna, Festival Pergine Spettacolo Aperto – Trento, Kilowatt Festival – Arezzo, Fies/Drodesera Festival – Trento, Granara Festival – Parma. Infine, sempre accompagnati da operatori esperti di Teatro Magro e Zero Beat, gli spettatori hanno selezionato artisti e spettacoli presenti ai festival visitati da ospitare a Mantova. E’ nata così la Stagione 2017/2018, una rassegna di incontri targati PNP_Pubblico Non Privato ideata dal pubblico per il pubblico e aperta a tutta la cittadinanza.
http://www.teatromagro.com/tm/pnp_pubblico-non-privato/

WONDERLAND CRITIC
RESIDENZA IDRA

Il progetto Wonderland Critic è un percorso di educazione alla visione critica del teatro contemporaneo realizzato all’interno di Wonderland Festival in collaborazione con Università del Sacro Cuore di Brescia/Stars.
Il progetto prevede che un gruppo di studenti della Università Cattolica seguano un workshop intensivo di critica teatrale tenuto da Leonardo Mello e che scrivano degli spettacoli del festival. I docenti della università a loro volta intervisteranno gli artisti del festival.
I laboratori si propongono di accompagnare i ragazzi ad una visione consapevole dell’evento performativo e di guidarli nell’utilizzo del web come strumento di restituzione e condivisione del loro sguardo critico.
http://www.wonderlandfestival.it/
http://www.wonderlandfestival.it/wordpress/

TI TENGO PER MANO
TEATRO TELAIO

Il progetto Ti tengo per mano, promosso dal Teatro Telaio, ha come obiettivo di trovare risposte innovative alle difficoltà di bambini/ragazzi/giovani disabili che assistono a spettacoli teatrali al fine di migliorarne l’esperienza di visione. La facilitazione della partecipazione a spettacoli teatrali di bambini/ragazzi/giovani con disabilità fisiche, sensoriali, psichiche e multiple avviene attraverso l’informazione degli accompagnatori sulle possibili difficoltà dei singoli spettacoli e sulle eventuali loro soluzioni. A tal fine viene predisposto materiale informativo specifico che descrive ogni singolo spettacolo evidenziandone le specificità che potrebbero creare difficoltà ai portatori di specifiche disabilità (disabili fisici: momenti di animazione che richiedono il coinvolgimento motorio; disabili sensoriali: spettacoli senza parole – non fruibili da ciechi e/o ipovedenti – o spettacoli di narrazione – non fruibili da sordi; disabili psichici: presenza di rumori improvvisi, luci violente, buio, eccetera).
http://www.teatrotelaio.it/

DAL TEATRO CON GLI ANZIANI AL TEATRO DI SOCIETÀ!
LE COMPAGNIE MALVISTE

Le Compagnie Malviste organizzano laboratori teatrali aperti a tutti i cittadini e la collocazione pomeridiana permette di coinvolgere soprattutto adulti e anziani in pensione. L’obiettivo generale è la creazione di un gruppo di persone che possa diventare promotore culturale e sociale del quartiere. Il laboratorio teatrale è inteso come luogo in cui gli anziani si ritrovano mettendosi in gioco, come spazio di potenziamento della rete di relazioni, come stimolo dell’immaginario, come scoperta di una nuova identità ed un nuovo senso di appartenenza.
Esso aiuta a evidenziare le attitudini personali e le qualità inespresse, ed è il luogo dove ognuno può ritagliarsi il proprio ruolo. La creazione di uno spettacolo permette di aprirsi al territorio e di uscire dai confini del quartiere.
La somministrazione di teatro, grazie a tutti i suoi benefici che genera, forma/crea un gruppo di persone che si sente utile, unito e coeso: un capitale sociale che sviluppa capitale culturale attraverso il coinvolgimento attivo dei cittadini sul territorio.
La rete si consolida con il coinvolgimento delle scuole, con rappresentazioni teatrali per/con gli alunni delle per favorire l’intergenerazionalità.
http://www.lecompagniemalviste.com/

LUOGHI INSOLITI
QUI E ORA

Luoghi Insoliti è un progetto, promosso da Qui e Ora, volto ad attraversare i luoghi del quotidiano, dove si fa cultura e socialità, con atti artistici e spettacolari. Nella sua evoluzione nasce da un rapporto capillare con le Istituzioni, per poi svilupparsi in maniera sartoriale, intercettando direttamente le istanze e desideri del pubblico, attraverso focus group e questionari e invadendo luoghi di interesse turistico e luoghi del patrimonio artistico locale. 
https://storieincomune.wordpress.com/

RASSEGNA DI TEATRO CONTEMPORANEO GOCCE
TEATRO DI VARESE

Il progetto Pensiero in scena costituisce una specifica sezione della stagione varesina di teatro contemporaneo Gocce organizzata dall’Ass. Cult. Rag Time. Rientra tra i progetti per l’ampliamento dell’offerta formativa del Liceo Classico “E. Cairoli” di Varese e si pone l’obiettivo di promuovere l’interesse versi i grandi temi della Filosofia attraverso la fruizione di spettacoli teatrali di elevata qualità preceduti, alcuni giorni prima, da lezioni introduttive sugli argomenti trattati sostenute da esperti qualificati e docenti universitari. A partire dall’intreccio tra filosofia, scienza, storia e teatro, il progetto forma molti studenti alla conoscenza di un altro teatro, da anni sostanzialmente scomparso dalle scene varesine. 
Nel quadro della programmazione di Gocce e dunque della direzione artistica di Rag Time, vengono annualmente scelti dai docenti referenti del Liceo tre spettacoli a tema filosofico-storico-scientifico.
Ai tre spettacoli – che rientrano nel cartellone ordinario e che prevedono dunque anche la partecipazione del pubblico non scolastico – viene abbinato uno specifico abbonamento dal costo molto contenuto. La rassegna viene presentata ad inizio anno agli studenti del Liceo in un incontro pubblico nel corso del quale vengono illustrati gli spettacoli e presentate le tre conferenze introduttive (che si svolgono, di norma, circa una settimana prima della rappresentazione). Al termine degli spettacoli è previsto un ulteriore momento di approfondimento con gli artisti in cui i temi trattati vengono affrontati da un punto di vista più strettamente legati ai linguaggi, alle scelte registiche e drammaturgiche, alla specificità teatrale.

SENSES: THE SENSORY THEATRE – IT
DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI E AMBIENTALI DELL’UNIVERSITÀ DI MILANO

SENSES – “Il teatro sensoriale. Nuove strategie transnazionali per la creazione di un pubblico teatrale ” è un progetto di cooperazione europea (2015-2017), cofinanziato dal programma Europa Creativa e condotto dal dipartimento di Beni culturali e ambientali dell’Università di Milano. Gli obiettivi principali del progetto sono la promozione di una nuova strategia di costruzione del pubblico teatrale, al fine di aumentare la partecipazione agli spettacoli, intensificare l’esperienza dal vivo e aumentare le possibilità per il settore creativo e culturale di svilupparsi a livello transnazionale. Il progetto propone strategie innovative di elaborazione drammaturgica e messa in scena, basate sul miglioramento della percezione sensoriale e della consapevolezza critica del pubblico durante gli spettacoli. I partner del progetto sono teatri, associazioni culturali e università di tre paesi europei (Italia, Francia e Romania): Università degli Studi di Milano, ScenAperta Altomilanese Teatri di Legnano (MI), Teatrul Muzical “Nae Leonard” di Galaţi, Universitatea “Dunărea de Jos” di Galaţi, Université d’Avignon et Pays de Vaucluse. Il programma del Festival Senses prevedrà le performance di tre produzioni – Solaris, Les yeux fermés e Re Cervo – nati da uno scambio scientifico, drammaturgico e artistico tra i paesi partner. I sensi porteranno al palco 21 ore di spettacoli – tra cui due premi mondiali e sei premi nazionali – in 15 giorni di pianificazione parallela in teatri italiani, francesi e rumeni, nonché incontri e dibattiti sugli argomenti investigati dal progetto.
http://www.sensesproject.eu/

EAT
SCENAPERTA ALTOMILANESE TEATRI
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO, DIPARTIMENTO DI BENI CULTURALI E AMBIENTALI
ATELIER EUROPEO

Il progetto Emozioni a Teatro (EaT), nasce dall’esigenza di sviluppare un nuovo strumento di relazione con il pubblico teatrale nel territorio di Milano, che sia finalizzato alla comprensione dei suoi gusti e delle sue preferenze. L’idea che sta alla base del progetto è quella di trovare un modo semplice e immediato, ma al contempo efficace, di interrogare il pubblico sulla sua reale esperienza a teatro, invitandolo ad esprimere un giudizio di tipo emozionale sugli spettacoli fruiti.
L’originalità del progetto Emozioni a Teatro consiste principalmente nel differente approccio all’osservazione del comportamento del pubblico teatrale: a fronte delle ricorrenti indagini statistiche che tendono a ridurre l’esperienza dello spettatore a teatro ai dati di tipo quantitativo, EaT promuove invece un Osservatorio indirizzato a un’analisi di tipo qualitativo, con il duplice obiettivo di avere da un lato una panoramica sulle oscillazioni del gusto del pubblico nel tempo e, dall’altro lato, di trasmettere ai professionisti del teatro importanti indicazioni sulle tendenze di gusto del pubblico, che possano in qualche modo essere di supporto alle proposte culturali e alla programmazione dei teatri nella Città Metropolitana di Milano.
Il progetto Emozioni a Teatro si presenta perciò come un complesso stratificato che coniuga proposte per il pubblico, ricerca scientifica, produzione e promozione teatrale.
http://www.emozioniateatro.it/

DOC – DANCE ON CRITICS
DANCEHAUSPIÙ E STRATAGEMMI PROSPETTIVE TEATRALI

DOC – Dance On Critics è trimestrale del laboratorio di visione e scrittura critica di DanceHaus nato dalla collaborazione tra DANCEHAUSpiù e STRATAGEMMI Prospettive Teatrali.
Alla base di Dance on Critics c’è il desiderio di creare un progetto didattico-formativo per l’avvicinamento degli studenti/danzatori di DanceHaus alla visione della danza, del teatro contemporaneo e delle sue forme. L’idea è di favorire la compenetrazione di pubblici differenti e il confronto tra diverse prospettive, costituendo una redazione intermittente che realizzi diversi materiali (interviste, recensioni, approfondimenti) sui linguaggi della scena e sull’offerta di spettacolo dal vivo.
https://www.dhpiu.com/copia-di-about-us

TOURNÉE DA BAR
ASSOCIAZIONE CULTURALE ECATE

Tournée da Bar è un progetto che intende diffondere il teatro, la cultura e l’amore per la letteratura in luoghi teatralmente non convenzionali. Una tournée che viaggia di sera in sera, di bar in bar, in compagnia dei grandi classici del teatro shakespeariano con l’intento di avvicinare nuovo pubblico e di proporre un nuovo tipo di intrattenimento.
Attualmente la compagnia è impegnata in un processo di strutturazione e ampliamento, focalizzando la propria attenzione sull’espansione nazionale, l’incremento dei nuclei artistici coinvolti e lo sviluppo e rafforzamento delle azioni di Audience Development e Audience Engagement volte alla ricerca di realtà teatrali e culturali nazionali con cui avviare rapporti di collaborazione.
https://tourneedabar.com/

IL CANTIERE DEL TEATRO
TEATRO DONIZETTI DI BERGAMO

Il Cantiere del Teatro è un progetto che si rivolge agli studenti di scuola superiore e ai giovani del territorio di Bergamo al fine di educarli attraverso il teatro e di formare nuovi spettatori. Il progetto si articola in 5 percorsi propedeutici alla visione degli spettacoli in collaborazioni con altri enti del territorio, 3 progetti di alternanza scuola lavoro della durata minima di tre mesi e 2 progetti di formazione per professioni teatrali (attori, drammaturghi, illuminotecnici e fonici).
http://www.teatrodonizetti.it/progetti-educativi/cantiere-teatro/

Share



Tag: audience development (29), pubblicoteatro (14)


Scrivi un commento