Il sipario di cristallo. La regia ha un genere privilegiato?

Esiste una questione femminile nell'ambito della regia? Se ne discute il 29 gennaio 2018 al Laboratorio Formentini per l'Editoria

Pubblicato il 14/01/2018 / di / ateatro n. 163 / 0 commenti /
Share

Associazione Culturale Ateatro

con il contributo di

nell’ambito del progetto

Passioni e Saperi

presenta

Edith Craig (1869-1947) regista, figlia di Ellen Terry e sorella di Edward Gordon Craig.

Il sipario di cristallo. La regia ha un genere privilegiato?
a cura di Laura Mariani

Lunedì 29 gennaio 2018, ore 18.00
Laboratorio Formentini per l’editoria, via Formentini 10, Milano

Conduce Laura Mariani.
Aprono la discussione Andrée Ruth Shammah, Serena Sinigaglia, Donatella Massimilla e Francesca Merli.

Segue aperitivo.

Quante sono le registe di teatro in Italia? Quante raggiungono i livelli ‘alti’? Certo sono più di quelle di cinema e in crescita, ma domina la componente maschile. Esiste dunque una ‘questione femminile’ nell’ambito della regia? Che senso ha introdurre la categoria di genere in campo artistico? Da un lato ci sono i dati, che definiscono il contesto e suggeriscono percorsi più difficili per le donne e, dall’altro, i linguaggi che non sopportano gabbie ideologiche ma sono segnati dai corpi e dalle esperienze. A queste domande risponderanno quattro registe operanti a Milano, diverse per generazione e peso, diverse per il teatro che fanno.

In occasione dell’incontro, pubblichiamo il saggio di Laura Mariani, Registe di teatro in Italia. Ce n’est qu’un debut, uscito originariamente in “Culture Teatrali. Studi, interventi e scritture sullo spettacolo”, 25, Annale 2016.
E per sapere chi era Edith Craig: http://www.ateatro.it/webzine/2005/01/08/libri-altro-donne-la-regia-estesa-di-edith-craig/

CT25_Mariani

Share



Tag: donne (2), regia (14)


Scrivi un commento