La problematica del disequilibrio capoluogo/provincia nelle stagioni di teatro per le scuole

BP2020 Il gioco del Riequilibrio

Pubblicato il 09/04/2020 / di / ateatro n. #BP2020 , 172 , FUS / 0 commenti /
Share

Destinerei la somma alla gestione, da parte delle compagnie che organizzano stagioni teatrali per le scuole, di un servizio di trasporti. Una stagione teatrale concentrata in un luogo può consentire una migliore gestione dei costi e a garantire una maggiore varietà nell’offerta.  Molte scuole rinunciano a partecipare a spettacoli “fuori porta” perché il costo del trasporto supera, spesso, il costo del biglietto. Gli organizzatori di stagioni teatrali potrebbero fornire, come servizio aggiuntivo, il trasporto, ottimizzando i costi (far sì che i pulmann non vengano lasciati semi – vuoti, stipulando convenzioni con le ditte di trasporti, recupero dell’iva ecc). costo medio dei pullman dalla provincia a Brescia per una mattina è 350 a/r. 100.000:350= 285×50 (numero di posti su un pullman)=14.250 nuovi spettatori : 300 (posti di un teatro) = 47,5 repliche di spettacoli.

Share



Tag: Il gioco del riequilibrio (8), scuolaeteatro (7), squilibrio territoriale (49)