#fase2 | Proclamati online i vincitori di In-Box 2020

Assegnate anche le 87 repliche per gli spettacoli selezionati

Pubblicato il 23/05/2020 / di / ateatro n. 172 / 0 commenti /
Share

Stay Hungry – indagine di un affamato di Angelo Campolo

Con 21 repliche si aggiudica il premio In-Box 2020 Stay Hungry – indagine di un affamato di Angelo Campolo. Nella categoria In-Box Verde vince Che forma hanno le nuvole della compagnia Elea Teatro con 12 repliche.
Il tutto è avvenuto in diretta streaming sulla pagina fb di In-Box.
In-Box dal vivo, la manifestazione nata da una idea di Straligut Teatro come ibrido tra concorso e festival di teatro contemporaneo, si sarebbe dovuta tenere a Siena dal 18 al 23 maggio; causa Covid è stata poi declinata a proclamazione online. Ma i partner teatrali – 79 in tutto il territorio nazionale – sono reali e non hanno smesso di affiancare il premio, proponendo 87 repliche ai finalisti
Nel dettaglio, 50 repliche per i 6 finalisti di In-Box e 37 per i 6 finalisti In-Box Verde, alla fine così distribuiti:

Per la sezione In-Box
Stay Hungry – indagine di un affamato, Angelo Campolo – repliche 21, primo posto
Futuro anteriore, Ferrara Off – repliche 8, secondo posto
Tropicana, Frigoproduzioni – repliche 7, terzo posto
Non plus ultras, Adriano Pantaleo e Gianni Spezzano – repliche 5, quinto posto ex-equo
LIBYA. Back home, La Ballata dei Lenna – repliche 5, quinto posto ex-equo
Polvere, Cesare Giulio Viola – repliche 4, sesto posto

ph. Alice Longono

Che forma hanno le nuvole, Elea Teatro – ph. Alice Longono

Per la sezione In-Box Verde
Che forma hanno le nuvole, Elea Teatro – repliche 12, primo posto
Opera Minima, Eugenio Di Vito e Valentina Musolino – repliche 11, secondo posto
Volumi, QB Quanto Basta – repliche 6, terzo posto
La fabbrica dei baci, Intrecciteatrali – repliche 4, quarto posto
Paolo dei lupi, Bradamante Teatro – repliche 3, quinto posto
Dislessi – che?, Orto degli Ananassi – replica 1, sesto posto

Per In-Box, un progetto nato nel 2009, la proclamazione in streaming è in realtà un ritorno alle origini. Come hanno spiegato Francesco Perrone e Fabrizio Trisciani, coordinatori del progetto:

Si tratta di un ‘ritorno al futuro’ per In-Box, che fino al 2013 si è sempre svolto interamente online, senza le finali “live” di In-Box dal Vivo. Crediamo sia stato fondamentale mettere al sicuro questa edizione anomala e garantire l’assegnazione delle repliche, e di questo ringraziamo tutti i partner del progetto. La distribuzione diventerà ancora più cruciale per la ripresa dello spettacolo dal vivo a emergenza finita; speriamo che questo sforzo e queste date assegnate siano un buon auspicio per il teatro italiano oltre che un sostegno concreto per gli artisti in un momento particolarmente difficile. In-Box dal Vivo tornerà a maggio 2021, ovviamente a Siena.

Share



Tag: Inbox (3), StraligutTeatro (2)