#BP2021 Affido Culturale (Casa dello Spettatore, Roma)

Oltre la città | Cultura Territori Comunità

Pubblicato il 19/03/2021 / di / ateatro n. #BP2021 , 175 , Le Buone Pratiche della Ripartenza / 0 commenti /

Il link: La giornata del 22 marzo 2021 con con tutte le Buone Pratiche.

Casa dello Spettatore coordinerà a Roma i lavori del progetto Affido Culturale vincitore del bando “Un passo avanti” promosso dall’impresa sociale Con i bambini, che è soggetto attuatore dei programmi del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il progetto sarà attivo nelle città di Roma, Napoli, Bari e Modena a partire dal mese di aprile del 2021 fino al mese di marzo del 2023.
L’idea di fondo è molto semplice: favorire l’incontro e lo scambio tra nuclei familiari di diversa condizione sociale, economica e culturale per combattere la povertà educativa dando l’opportunità a bambini e adulti di vivere e condividere esperienze educative, ludiche e culturali in teatri, cinema, ludoteche, parchi e ville, musei e siti archeologici, ecc…
Affido Culturale è come un grande gioco che si svolge nella città: adulti e bambini insieme per educarsi attraverso l’incontro con l’arte, la cultura e la natura. Un’avventura per superare insieme differenze e ostacoli e costruire una comunità attraverso la condivisione della bellezza. A Roma Casa dello Spettatore ha deciso di avviare le attività prevalentemente nel Municipio V e ha selezionato come partner il Centro Nascita Montessori e due scuole, l’I.C. Via dei Sesami e l’I.C. Via Pirotta.
Il progetto intende sostenere e accompagnare la creazione di reti sociali permanenti per valorizzare l’esperienza dell’incontro e della solidarietà sociale. Il percorso, che vedrà le famiglie incontrarsi per 29 volte nell’arco di 14 mesi, sarà facilitato da un’app che conterrà l’offerta di fruizioni e servizi educativi, ludici e culturali di AC e una dotazione di “e-ducati”, una moneta virtuale solidale con cui coprire i costi delle fruizioni. Affido Culturale rappresenta, in tal senso, anche un sostegno concreto all’offerta di servizi educativi e ricreativi per i più piccoli e le loro famiglie.




Tag: BPragazzi (10), spettatore (26)