L’editoriale

Una mappa del nuovo teatro italiano

Pubblicato il 02/08/2002 / di , e / ateatro n. 039

a Leo De Berardinis
 
1. Dall’’inizio degli anni Sessanta il cosiddetto Nuovo Teatro, quello che si è raccolto e confrontato nei due Convegni di Ivrea nel 1967 e nel 1987 e che in questi mesi si sta incontrando sotto l’’insegna “Nuovo teatro vecchie istituzioni”, rappresenta uno dei fenomeni più significativi della vita artistica e culturale del nostro paese. Molti artisti e compagnie che a quest’area fanno riferimento hanno raggiunto risultati di indiscutibile valore artistico e rappresentano da tempo l’’Italia nelle più prestigiose rassegne internazionali.
2. Accanto alle punte più alte vivono e lavorano nel nostro paese numerose altre realtà che – pur partendo da esperienze personali e percorsi artistici assai diversi – possono riconoscersi nella sperimentazione e nella ricerca di nuove forme di espressione teatrale. Nel loro insieme, costituiscono un tessuto culturale ricco e articolato, fatto di compagnie, teatri, festival, rassegne, centri di produzione, al quale fanno riferimento anche numerosi artisti, critici, operatori, siti internet… Si tratta di un preziosissimo patrimonio di esperienze e di relazioni, che deve essere adeguatamente valorizzato.
3. Se il Nuovo Teatro rappresenta molto di quanto di nuovo, di vitale e di interessante si è visto sulle nostre scene in questi anni, continua però a restare ai margini di un sistema teatrale sempre più vecchio e chiuso su sé stesso (con rare eccezioni), o facile preda dei meccanismi di un facile intrattenimento.
4. In una fase particolarmente difficile per il teatro italiano – e in genere per la vita culturale del nostro paese – ci sembra necessario dare maggiore consapevolezza di sé e visibilità a questo mondo, offrendogli al contempo occasioni di confronto e di crescita.
5. Proprio per valorizzare questa rete di rapporti e senza alcun intento discriminatorio, nell’ambito delle iniziative legate a “Nuovo teatro vecchie istituzioni” ci è sembrato utile provare a censire le realtà oggi attive su questo fronte.
6. Siamo ovviamente consapevoli del fatto che quella del Nuovo Teatro resta in ogni caso un’area di cui è difficile (per non dire impossibile) definire i confini. Riteniamo per esempio che le attuali categorie ministeriali riflettano più categorie burocratiche che le reali esigenze di chi opera in questo settore. Ciò nonostante siamo convinti dell’esistenza di alcuni elementi e obiettivi che accomunano una ampia varietà di percorsi, e che questi fattori condivisi possano costituire un terreno d’incontro.
7. In questa fase iniziale stiamo dunque stilando un provvisorio elenco di compagnie, teatri, centri, festival e rassegne che – a nostro parere – possono fare riferimento all’area del Nuovo Teatro. È un elenco che prescinde dalle categorie sindacali e/o corporative attualmente in vigore per privilegiare invece un “comune sentire” e obiettivi comuni nel rapporto con le istituzioni.
8. Al più presto (probabilmente nel settembre 2002) metteremo questo Censimento del Nuovo Teatro a disposizione di tutti, in libera consultazione, sul sito http://www.ateatro.it
9. Si tratta ovviamente di un primo abbozzo, soggetto a errori tanto nelle inclusioni quanto nelle esclusioni. Prenderemo ovviamente in considerazione tutte le segnalazioni e le richieste di rettifica che perverranno all’indirizzo e-mail info@ateatro.it
10. Successivamente, su richiesta degli interessati (sempre facendo riferimento all’’indirizzo e-mail info@ateatro.it), inseriremo anche esponenti di altre categorie: critici, artisti, drammaturghi, organizzatori, siti internet, riviste, case editrici… Chi si segnala in questo modo si impegna a diffondere e difendere, nei limiti delle proprie competenze e possibilità, oltre che nella massima libertà, l’esperienza del Nuovo Teatro italiano.
11. L’obiettivo, già anticipato, è quello di costruire una rete di relazioni visibili (accessibili a tutti) e un’occasione di incontro e confronto, facendo riferimento anche al forum “Nuovo teatro vecchie istituzioni”.
12. Il risultato finale di questo Censimento del Nuovo Teatro Italiano potrà essere allegato al documento finale che verrà inviato alle autorità competenti al termine del ciclo di incontri “Nuovo teatro vecchie istituzioni”.
 
Federica Fracassi, Massimo Paganelli, Oliviero Ponte di Pino

Federica_Fracassi,_Massimo_Paganelli_e_Oliviero_Ponte_di_Pino




Tag: nuovoteatro (38)


Scrivi un commento