2 maggio 2022 | Le politiche culturali nei territori. Interventi diretti e indiretti per lo spettacolo dal vivo

Le sessioni e gli ospiti della giornata del 2 maggio 2022 a Venezia

Il video della giornata del 2 maggio 2022

Le politiche culturali nei territori. Interventi diretti e indiretti per lo spettacolo dal vivo

L’Associazione Culturale Ateatro e il centro aiku dell’Università Ca’ Foscari di Venezia il 2 maggio 2022 presenteranno il primo convegno dedicato alle politiche culturali dirette e indirette per lo spettacolo dal vivo nell’aula magna del Campus di Management San Giobbe, a Cannaregio. Dalla mattina, la sessione di approfondimento sarà articolata in tre momenti di confronto tematizzati, pensati per accompagnare il pubblico ibrido e multiprofessionale in un percorso di scoperta delle modalità “preterintenzionali” ed implicite di investimento e supporto all’attività culturale.

In particolare, il primo panel sarà dedicato alla presentazione di alcuni esempi concreti di adattamento e utilizzo dei linguaggi teatrali e performativi in ambiti di welfare e sviluppo territoriale. Mettendo in osservazione il fenomeno del mainstreaming culturale daremo voce agli operatori che hanno coordinato e sperimentato la produzione culturale sollecitati da interessi e obiettivi non qualificabili primariamente come “culturali”, nell’ambito di differenti politiche pubbliche. Gli operatori, quindi, selezionati tramite una nostra call, e i componenti del gruppo di lavoro di Ateatro, racconteranno la loro esperienza diretta di come tramite bandi, progetti o commesse hanno promosso e partecipato alla generale “culturalizzazione” delle politiche pubbliche.

Nel secondo panel invece si proseguirà la riflessione analizzando il fenomeno dal punto di vista del management culturale pubblico: con un particolare focus sulle competenze, le forme di autonomia e di influenza, si affronteranno le modalità di sviluppo progettuale tra soggetti committenti e decisori estranei alle tradizionali dinamiche delle politiche culturali. L’ obiettivo generale sarà quello di riportare l’attenzione sull’importanza di avere, nelle amministrazioni pubbliche e para-pubbliche, interlocutori consapevoli e preparati a governare questa trasformazione del ruolo della cultura, sempre più co-presente all’interno delle politiche pubbliche. In questa sessione, inoltre, verrà dedicato uno spazio di approfondimento alle nuove nozioni di “risultato”, “accountability” e “impatto”, soprattutto considerando la presenza trasversale dell’investimento culturale, mettendo in luce la sempre più richiesta restrizione temporale del lavoro culturale, compresso ad essere “a progetto” e a tempo determinato.

Infine, la terza sessione si concluderà dando parola ai rappresentanti diretti del lavoro artistico che, in un’ottica di strumentalità, hanno visto mutare la propria poetica per il raggiungimento di altre finalità di tipo sociale, turistico o rigenerativo tramite il loro prodotto artistico. Come impatta la logica del bando e del progetto sulla dinamica del lavoro teatrale? Si creano nuovi spazi creativi e possibilità di produzione artistica nella relazione con altri obiettivi di politiche pubbliche? Ci interroghiamo sull’equilibrio possibile tra la libertà di espressione artistica e i vincoli politici in un confronto con attrici e operatori del mondo delle arti performative.


 

 

LE POLITICHE CULTURALI NEI TERRITORI:
INTERVENTI DIRETTI E INDIRETTI
PER LO SPETTACOLO DAL VIVO

Lunedì 2 maggio 2022, dalle ore 10.00 alle ore 18.30
San Giobbe, Cannaregio 873, 30121 Venezia

L’accesso è consentito solo previa esibizione del Green Pass rafforzato e registrazione al link
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfIG__Y4lujiefiRJv3kcmka1jf_yot_wfmJIYKZPabmagSxQ/viewform
(info: segreteria@ateatro.org)

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

9.30 Registrazioni

Apertura dei lavori e Saluti istuzionali

Susanne Franco, Università Ca’ Foscari, delegata alle attività teatrali
Elena Donazzan, Regione Veneto, Assessore Regione Formazione e Lavoro
Mimma Gallina, Ateatro

10.30 – 10.45 Le politiche culturali indirette: origini e conseguenze
Fabrizio Panozzo, Università Ca’ Foscari, aiku

Prima sessione

10.45-12.30 Casi ed esperienze di politiche culturali indirette
Federica Bittante, Zelda Teatro
Costanza Boccardi, già Assessore Politiche Sociali X Municipalità, Comune di Napoli
Serena Bavo, Associazione Culturale Tékhné
Tommaso Franchin, Ex-Vuoto Teatro
Alberto Pagliarino, Social Community Theater Center
Elina Pellegrini, Compagnia della Fortezza
Settimio Pisano, Primavera dei Teatri
Marco Ranellucci, Consorzio Marche Spettacolo
Angelica Zanardi, Crexida

Seconda sessione

12.30 – 13.30 Riflessioni dal mondo della ricerca
Fanny Bouquerel, Université Paris VIII
Marina Caporale, Università Telematica Leonardo da Vinci e Università di Bologna
Ilenia Confente, Università di Verona
Daniele Donati (in attesa di conferma), Università di Bologna
Maria Della Lucia, Università di Trento
Martha Friel, Università IULM Milano
Marco Gambaro, Università degli Studi, Milano
Michele Tamma, Università Ca’ Foscari
Giulio Stumpo, Gruppo di lavoro Ateatro

13.30 – 14.30 Pausa Pranzo

Terza sessione

14.30 – 16.00 Il management culturale pubblico: competenze, autonomie, influenze nella gestione diretta e indiretta della produzione culturale
Giuseppe Albenzio, Consiglio Superiore dello Spettacolo
Massimo Marzano Bernardi, Direzione Formazione e Istruzione, Regione Veneto
Giorgia Boldrini, Direzione settore cultura e creatività, Comune di Bologna
Pierluca Donin, Arteven
Donatella Ferrante, Ministero della Cultura
Rosa Scapin, Opera Estate Festival
Stefan Marchioro, Direzione Turismo, Regione Veneto
Claudia Marcolin, Teatro Stabile del Veneto

16.00 – 16.30 Il punto di vista delle organizzazioni di rappresentanza
Franco Oss-Noser, AGIS Tre Venezie
Gianni Bozza, RES – Rete Spettacolo dal vivo, Veneto
Luca Mazzone, Cresco

Quarta sessione

16.30 – 18.00 L’impatto delle politiche pubbliche e delle pratiche amministrative sulla creazione artistica
Conduce Oliviero Ponte di Pino
Loris Contarini, Top Teatri Padova
Angelo Curti, Teatri Uniti
Nicolas Ceruti, Etre (esperienze teatrali di residenza)
Michele Mele, Anagoor
Massimo Munaro, Teatro del Lemming, Rovigo
Massimo Ongaro, Centro Santa Chiara, Trento
Carlo Presotto, La Piccionaia
Anna Tringali, Teatro Bresci

18.00 Conclusioni

Con il sostegno di Con il contributo di

 

Attività realizzata con il sostegno della Regione del Veneto, FONDO SOCIALE EUROPEO, POR 2014–2020 – OB.
“Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione Asse I – Obiettivo tematico 8 – priorità d’investimento 8.v.
“Laboratorio Veneto. Strumenti per il settore Cultura”, DGR. 818 del 25 giugno 2020″.
Prog. cod. 3706-0001-818-2020 – CUP H79G20000450007 e cod. 3706-0002-818-2020 – CUP H79G20000460007




Tag: BP Ripartenza (26)