La cultura come motore di trasformazione, sviluppo e cittadinanza per i Comuni italiani

A Cuneo il 18 e 19 luglio gli 2024 "Stati Generali della Bellezza" a cura di ALI Autonomie locali italiane

Pubblicato il 08/07/2024 / di / ateatro n. 198

ALI Autonomie locali italiane è impegnata dal 1916 a sostenere le città e le comunità locali perché la crescita territoriale sia sempre più improntata alla valorizzazione delle straordinarie qualità storiche, paesaggistiche e ambientali che caratterizzano i territori del nostro paese.
Per imporre questi temi all’attenzione del decisore pubblico e proporre politiche nuove, dal punto di vista degli amministratori locali e nell’interesse della nostra comunità di oltre 1.100 tra Comuni, Provincie e Regioni associate, ALI promuove gli Stati Generali della Bellezza.
Con il grande lavoro fatto per la selezione delle Città Capitale Italiana delle Cultura, dal 2016, si è fatto un grande salto di qualità, ma ci sono ancora amplissimi spazi di crescita se le politiche per la cultura e il turismo sostenibile, per la cura del patrimonio monumentale e naturale e la riscoperta delle tipicità, sono indirizzate dai comuni italiani in modo unitario, creativo e innovativo.
Il 18 e 19 luglio 2024 si svolgerà a Cuneo la terza edizione di questo evento, dopo le edizioni di San Gimignano nel 2022 e Andria nel 2023, che hanno visto la partecipazione di oltre 150 tra sindaci e amministratori provenienti da tutta Italia e circa 40 relatori di rilievo nazionale nella due giorni, con la presenza di Ministri e alte cariche istituzionali, chiamate a confrontarsi con la base degli amministratori locali.
Oliviero Ponte di Pino sarà tra i relatori del panel inagurale “Bellezza, orizzonte 2027: il PNRR e la gestione delle infrastrutture culturali”.

Carta delle Città della Bellezza versione a stampa 4 pag 13.7.2023(1)