Scritture al presente

L'esperienza milanese di "città in condominio"

Pubblicato il 01/11/2004 / di / ateatro n. 075 / 0 commenti /
Share

Siamo un gruppo di autori e scrittori e da un paio di anni lavoriamo a un progetto che si propone di raccogliere e stimolare nuove scritture per raccontare la contemporaneità. Presso il Teatro Out Off abbiamo realizzato la scorsa primavera una prima sperimentale edizione di “Città in condominio”: tre appuntamenti di “reading aperti” sul tema della città e delle diverse scritture per raccontarla. Abbiamo raccolto testi di diciotto scrittori, alcuni esordienti, altri che già lavorano e si sono affermati nel mondo del teatro, del cinema, della letteratura, coinvolgendo più di trenta attori. In seguito a questa esperienza largamente positiva, abbiamo rilanciato la proposta con un “presidio” di dieci appuntamenti che, a partire dal 15 dicembre ’03, hanno coinvolto sino a ora alcune decine di autori. Se all’inizio è stata la guerra il tema portante, questa volta sono i limiti: la città al limite e i limiti della città. L’iniziativa vuole essere “uno spazio libero” dove accogliere testi e sguardi sul nostro presente sganciati dai tempi della produzione teatrale, per arrivare con un’immediatezza altrimenti inimmaginabile verso una pratica di normale condivisione, con il pubblico, della scrittura e del teatro. La forma è molto agile, senza regia: soltanto la cura dell’autore e la supervisione della nostra “redazione” affinché il testo arrivi con la sola forza della parola.

Roberto_Traverso

2004-11-01T00:00:00

Share



Tag: drammaturgia (24), OutOff (6)


Scrivi un commento