#Oltrelacittà | Due appuntamenti di ateatro al Festival A Veglia

il 17 e il 19 agosto 2021 a Manciano per parlare di cultura, teatro, riqualificazione territoriale e turismo

Pubblicato il 12/08/2021 / di / ateatro n. 179

Progetto a cura di Elina Pellegrini
in collaborazione con
Associazione Culturale Ateatro

nell’ambito di
FESTIVAL A VEGLIA – TEATRO DEL BARATTO | XV EDIZIONE

Manciano, Grosseto, Agosto 2021

Martedì 17 agosto ore 17,30
Parco Pietro Aldi (Giardini di Piazza Garibaldi), Manciano

#Oltrelacittà | Comunità, sostenibilità, energie creative
Incontro

Relatori:
Giulio Stumpo, economista
Prof Filippo Tantillo, ricercatore territorialista
Antonietta Riccardo, dottoranda presso Dipartimento di Scienze Politiche UNIPI
Monia Monni, Assessora Regione Toscana Transizione ecologica e sviluppo sostenibile ed Economia circolare
Francesca Leon, Assessora alla Cultura Comune di Torino
Parteciperanno, con interventi di approfondimento, un portavoce dei QUES – Quartieri Eco Solidali di Livorno e Selene Ambrogi e Federico Minghetti del Progetto Under28 di Ateatro

Oltre la città
Le tendenze, i bisogni e i desideri del pubblico si stanno sempre più decisamente orientando verso la partecipazione attiva. E’ dunque opportuno dare visibilità, conoscere e disseminare “buone pratiche della riqualificazione e della partecipazione” tra artisti e artiste, curatori e curatrici, oltre che pubblici amministratori e amministratrici.
Oltre la città è un progetto realizzato con le collaborazioni del Teatro Biblioteca del Quarticciolo, del Festival A Veglia – Teatro del Baratto, di Piemonte dal Vivo e del SCT Centre – Università di Torino e della Fondazione Cariplo che consentono di studiare il fenomeno da punti di vista e in contesti diversi.
Il progetto intende indagare le Buone Pratiche che si sviluppano in aree non urbane e che rappresentano nel nostro paese una risorsa culturale spesso inesplorata e da valorizzare.

Simposio

Giovedì 19 agosto ore 18
Parco Pietro Aldi (Giardini di Piazza Garibaldi), Manciano

“SPETTACOLO DAL VIVO E TURISMO – Strategie e strumenti di incontro”

In occasione della presentazione del libro “SPETTACOLO DAL VIVO E TURISMO – Strategie e strumenti di incontro” a cura di Martha Friel, edito da Franco Angeli.

Saranno presenti gli ospiti:
Martha Friel, Università IULM
Francesco Tapinassi, Direttore di Toscana Promozione Turistica
Donatella Spadi, Consigliera Regione Toscana
Valeria Bruni, Assessora al Turismo del Comune di Manciano
Simone Pacini di Fattiditeatro racconterà l’esperienza de “Il teatro sulla Francigena”

Si è parlato tanto negli ultimi decenni del turismo legato alle città d’arte, alle mostre, ai musei, all’archeologia, al patrimonio UNESCO, ai grandi eventi. Molto meno analizzata è stata invece la relazione tra turismo e arti performative, una relazione che si sviluppa su livelli molteplici e si presenta ricca di opportunità, soprattutto nel complesso processo di trasformazione che i due settori si trovano ad affrontare nell’era post Covid-19.

Presentazione del volume
La cultura, ampiamente intesa, è sempre stata uno dei grandi temi nel discorso turistico, particolarmente in Italia dove il turismo culturale rappresenta da tempo una quota molto significativa dei flussi, domestici e internazionali, che ogni anno di spostano per il paese. Si è parlato tanto negli ultimi decenni del turismo legato alle città d’arte, alle mostre, ai musei, all’archeologia, al patrimonio UNESCO, ai grandi eventi.
Molto meno analizzata è stata invece la relazione tra turismo e arti performative, una relazione che si sviluppa su livelli molteplici e si presenta ricca di opportunità, soprattutto nel complesso processo di trasformazione che i due settori si sono trovati ad affrontare a causa della pandemia.
Per molte organizzazioni dello spettacolo guardare al turismo può significare, infatti, raggiungere nuovi pubblici e sviluppare ambiti di attività inediti; per le destinazioni e gli operatori del turismo lavorare con il mondo dello spettacolo costituisce una grande occasione per individuare nuove modalità per promuovere, valorizzare e narrare il territorio, e per costruire esperienze e servizi innovativi per attrarre un turismo di qualità.
Dopo un’analisi dei principali cambiamenti che stanno trasformando il turismo culturale contemporaneo e partendo dagli esiti di una prima indagine nazionale di ATEATRO e Università IULM sullo stato dell’arte nella collaborazione Teatro/Turismo, il volume indaga perché e come i due settori potrebbero meglio cooperare, con quali strumenti e grazie a quali risorse economiche e di capitale umano. Per ripensarsi, anche insieme, nell’era post Covid-19.

Martha Friel è ricercatrice di Economia e Gestione delle imprese all’Università IULM di Milano dove insegna economia e management della cultura e del turismo presso la Facoltà di Arti e Turismo. Le sue aree di ricerca riguardano l’economia e la gestione della cultura, delle industrie creative e del turismo su cui ha svolto attività di docenza in numerosi atenei in Italia e all’estero e scritto estesamente con saggi e volumi tra cui Futurismi. Nuova mappa per i viaggiatori di domani (Hoepli, 2016), Note in Viaggio. Reti e strategie per il turismo musicale in Italia (Marsilio, 2019), Innovazione e cultura. Start-up entrepreneurship per l’arte e il turismo culturale (Fondazione Santagata, 2020). Senior fellow di Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura, per CUOA Business School è consulente scientifico dei progetti sul turismo.

Informazioni e prenotazioni
telefonare al 334 3213125 oppure scrivere a 328 0106118 e info@avegliateatrodelbaratto.it

Con il patrocinio e il contributo di

Il progetto è sostenuto dal

 

 

 

Con il contributo di

 




Tag: Oltrelacittà (34)