Aprono a Firenze i Cantieri Goldonetta

CAN GO con la direzione artistica di Virglio Sieni

Pubblicato il 16/12/2003 / di / ateatro n. 061 / 0 commenti /
Share

Italia, Firenze, Oltrarno, quartiere di Santo Spirito, via Santa Maria, Cantieri Goldonetta. Qui nasce CAN GO, centro dedito ai linguaggi del corpo, crocevia per artisti provenienti da discipline diverse, la danza innanzitutto, ma anche il teatro, l’arte visiva, la musica…
Frutto di un percorso di avvicinamento scandito, nell’arco di tre anni, da tappe mirate a ottenere la massima funzionalità nel restauro dei Cantieri, ma anche a individuare una geografia di spazi con cui porsi in relazione, CAN GO si inserisce in un preciso tessuto urbano configurando uno spazio duttile in cui mettere a punto strategie d’interazione con circoli, gallerie, scuole, musei, laboratori artigianali, negozi, piazze, teatri e istituti situati in Oltrarno.
Luogo di residenza e ospitalità, di ricerca e produzione, di studio e documentazione, CAN GO è un osservatorio sui processi di elaborazione artistica aperto agli sguardi del pubblico, una radura in cui far confluire e interagire riflessioni ed esperienze, in cui nutrire progetti e aprirsi al confronto, in cui sperimentare quotidianamente inedite connessioni mettendo in rapporto, mutevole e costante, interno e esterno, tradizione e contemporaneità.

LA DEMOCRAZIA DEL CORPO
CAN GO CANTIERI GOLDONETTA FIRENZE

27 dicembre 2003>4 gennaio 2004

La democrazia del corpo è una prima apertura verso e attraverso la città, un momento che intreccia simbolicamente la festa e il passaggio al nuovo.
Il programma propone interventi di artisti e gruppi – operanti in ambiti diversi e migranti in territori che sfuggono alle consuete classificazioni di genere – invitati per l’occasione a frequentare i Cantieri non come semplice contenitore in cui depositare opere e azioni, ma come spazio dai confini mobili, laboratorio aperto in stretto rapporto con la storia e la realtà odierna dell’Oltrarno. Non a caso è previsto un itinerario scandito da visite, incontri, camminate nel quartiere, interferenze con laboratori artigianali, percorsi per l’infanzia, visioni di eventi dal vivo e installazioni. Un primo passo verso una fruizione dilatata e consapevole di uno spazio offerto al pubblico nella sua nudità per far emergere tutte le potenzialità degli ambienti che lo compongono: struttura flessibile pronta ad articolarsi in sempre nuove combinazioni.

Direzione artistica
Virgilio Sieni

Équipe progettuale: Silvia Fanti, Francesco Giomi, Andrea Nanni, Arabella Natalini, Neri Torrigiani
Cura: Monica Cerretelli, Marco Di Bari, Roberto Mansi, Laura Montanari, Paolo Rodighiero

CAN GO
via Santa Maria, 25 – 50125 Firenze
Info: Compagnia Virgilio Sieni Danza tel. 055.697883

SEZIONI TEMATICHE E FUNZIONI DI CAN GO

FORMAZIONE
Il lavoro degli artisti invitati sarà materiale di studio sui linguaggi della danza, della composizione coreografica e delle arti performative legate al corpo in stretto contatto coi linguaggi delle altre arti contemporanee, in particolare le arti visive e la musica. Sono previsti percorsi di studio rivolti a varie fasce di soggetti, dai giovanissimi a professionisti con una formazione già consolidata.

PRODUZIONE RESIDENZE OSPITALITÀ
Can Go prevede residenze e ospitalità di artisti, produzione di opere, spettacoli e installazioni nei propri spazi e in altri luoghi dell’Oltrarno. Per periodi di diversa durata compagnie e coreografi avranno l’opportunità di interagire con artisti di altre discipline, dando vita a una pratica di confronto assai poco frequentata in ambito nazionale.

EVENTI
Saranno presentati spettacoli, performance e installazioni di artisti contemporanei, chiamati a realizzare anche interventi inediti, segnati dall’intersecarsi di diversi linguaggi e posti in stretto contatto con i luoghi dell’Oltrarno. I materiali utilizzati per lo studio e la progettazione delle opere saranno custoditi in un archivio permanente aperto alla consultazione.

INFANZIA
Dedicato espressamente all’infanzia, Young Gallery è uno spazio in cui prenderanno corpo percorsi didattici articolati in modo da permettere ai giovanissimi di avere esperienza diretta delle potenzialità espressive del corpo. Gli artisti coinvolgeranno i bambini nel processo creativo ponendoli in relazione con i linguaggi contemporanei attraverso laboratori, visioni e installazioni.

DESTINAZIONI
Can Go e gli abitanti dell’Oltrarno impegnati a tracciare insieme una mappatura di luoghi da riscoprire e riutilizzare, magari ipotizzando anche nuove destinazioni d’uso. Luoghi famosi e sconosciuti: spazi d’arte (chiese e palazzi), ma anche di lavoro (botteghe artigiane), di attraversamento (strade e piazze) o di frequentazione quotidiana (giardini, circoli, palestre).

FLY OLTRARNO#DISLOCAZIONI
Fly Oltrarno è una manifestazione che ha lo scopo di animare i luoghi di Santo Spirito, San Frediano, Porta Romana e San Niccolò individuati grazie alla nuova mappatura. I frequentatori di Can Go, i cittadini escono dagli spazi dei Cantieri per riscoprire, rivedere e ripensare il tessuto urbano in cui vivono e operano.

BOTTEGA INSIDE
I laboratori presenti in Oltrarno si aprono per un incontro tra il mestiere dell’artigiano e le pratiche dell’artista. Un festival che è soprattutto un crocevia tra artigiani, danzatori, musicisti e artisti visivi: un intreccio di sguardi ai quali si aggiunge quello fondamentale del pubblico.

WALK
Itinerari da compiere a piedi nei luoghi dell’Oltrarno seguendo la mappatura delineata in collaborazione con gli abitanti e magari arricchendola di sempre nuovi tracciati, recuperando il senso del frequentare, dello spostarsi, ridefinendo col movimento l’urbanistica, portando il corpo altrove, riconquistando il senso di presenza.

Compagnia_Sieni_Danza

2003-12-16T00:00:00

Share



Tag: danza (19), SieniVirgilio (7)


Scrivi un commento