A Firenze la prima rassegna nazionale di teatro in carcere

destini incrociati dal 20 al 23 giugno

Pubblicato il 06/10/2012 / di / ateatro n. 139 / 0 commenti /
Share

REGIONE TOSCANA
COORDINAMENTO NAZIONALE TEATRO IN CARCERE
TEATRO POPOLARE D’ARTE

in collaborazione con
COMUNE DI LASTRA A SIGNA
TEATRO DELLE ARTI
FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA

con il patrocinio
Ministero della Giustizia
Ministero dei beni e attività culturali –

con l’adesione di
Rivista “Catarsi. Teatri delle diversità”
Fondazione Giovanni Michelucci
Associazione Nazionale dei Critici di Teatro

destini incrociati

Prima Rassegna nazionale teatro in carcere
(Firenze, 20-23 giugno 2012)

Direzione artistica
Gianfranco Capitta, Sergio Givone, Vito Minoia, Valeria Ottolenghi
Direzione organizzativa
Gianfranco Pedullà

Programma

MERCOLEDI 20 giugno 2012

h. 13 raduno in teatro

h. 15 Sala E.Gordon Craig/Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Teatro Libero di Rebibbia (Roma) in Genet a Nisida
con Sasà Striano, drammaturgia e regia di Fabio Cavalli
(a seguire) Video Giulio Cesare, lavoro teatrale
dal quale è stato tratto il film Cesare deve morire dei fratelli Taviani

h. 16 Sala Dino Campana/Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Centro Europeo Teatro e Carcere (Milano) in Il progetto di Bach e Mozart di Adriano Vianello,
con Marco Di Stefano, Romeo Martel, Thanya Khabarova. Musiche dal vivo di Antonio Di Stefano. regia di Donatella Massimilla e Adriano Vianello.

h. 18 CINEMA ODEON di Firenze / INAUGURAZIONE
Fare teatro in carcere. Una riflessione di Sergio Givone. Presentazione di Destini Incrociati
h. 18.15 dibattito sul tema Oggi voglio parlare! intervengono Cristina Scaletti, Maria Pia Giuffrida,
Carmelo Cantone, Paolo Chiappini. Partecipano Gianmarco D’Agostino, Marco Vichi,
Massimo Altomare, Elisa Taddei e Fabio Cavalli.
h. 19.00 proiezione del video Oggi voglio parlare
h. 20.00 (buffet)
h. 21 PROIEZIONE del film Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani
con un intervento in video degli autori

GIOVEDI 21 giugno 2012

h. 11 Casa Circondariale di Sollicciano
Maniphesta Teatro (Napoli) in Becker e Godot , regia di Giorgia Palombi
a seguire
h. 12 L’essenza delle cose Inaugurazione mostra opere pittoriche e scenografiche di Mario Cini in
collaborazione con la Fondazione G. Michelucci

h. 14 Casa Circondariale di Prato
Teatro Popolare d’Arte (Prato) in Santa Giovanna dei Macelli regia di Gianfranco Pedullà
h. 16 Teatro Metropopolare (Prato) in Hamlet’s Dreams regia di Livia Gionfrida

h. 17 Istituto Mario Gozzini
Centro Teatro Internazionale (Firenze) in Giungla di cemento regia di Olga Melnik
(per soli 20 spettatori in concomitanza con Hamlet’s Dreams)

h.18 Spedale di Sant’Antonio di Lastra a Signa
Inaugurazione Mostre di video e di fotografia

h. 18.30 Sala Dino Campana/ Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Voci Erranti (Saluzzo) in Allegro ma non troppo regia di Grazia Isoardi

h. 21.00 Casa Circondariale di Sollicciano
Krill Teatro (Firenze) in LE DAME i cavalieri, le armi, gli amori regia Elisa Taddei

VENERDI 22 giugno 2012
h. 9.30 Spedale di Sant’Antonio di Lastra a Signa
RACCONTI IN VIDEO / 1
Teatri di Comunità
Progetto a cura dell’Associazione nazionale AGITA
Io ci provo Laboratorio della Compagnia Transadriatica (Lecce)
Quel che resta del mio regno Progetto nel carcere minorile Malaspina di Palermo a cura di
Ouragan Teatro, regia di Claudio Collovà
Passi Sospesi Progetto di Balamòs Teatro negli istituti penitenziari di Venezia a cura di
Michalis Traitsis

h. 11 Sala Dino Campana/Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Stalker Teatro (Torino) Incontri.14 passi nelle scritture regia di Gabriele Boccacini

h. 12.15 Sala E. Gordon Craig/ Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Laboratorio teatrale Carcere Pistoia Di questi tempi regia di Roberto Caccavo e Francesco
Rotelli

h. 15 Sala Dino Campana/Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Arci (Livorno) Onora i padri ispirato alla Fiaba Hansel e Gretel regia di Alessio Traversi

h. 16 Sala Dino Campana/Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Teatro dei Venti (Castelfranco Emilia) Attraverso Caligola regia di Stefano Tè

h. 18 Montelupo Fiorentino
Accademia della follia (Trieste) Lunga vita al Drago, regia di Claudio Misculin
(a seguire) intervento di Giuliano Scabia

h.21.30 Sala Dino Campana/Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Estia Teatro (Milano/Bollate) in Psycopathia Synpathica regia di Michelina Capato Sartore

SABATO 23 giugno 2012

h. 9.30 Spedale di Sant’Antonio di Lastra a Signa
RACCONTI IN VIDEO / 2
Agamennone. Studio per una scena
incontro a cura di Artestudio, King Kong Studios,Muses
(Roma) sullo stage diretto nei giorni della Rassegna nella Casa di Reclusione di Gorgona (LI)
Sorelle Progetto di Giallo Mare Minimal Teatro (Empoli) a cura di Maria Teresa Delogu e
Rossella Parrucci
Amore e Autoritratti (Rovigo) a cura di Vito Alfarano e Luigi Marangoni
Teatro e carcere in Lombardia Documentario a cura del Coordinamento lombardo
Studio su Le Serve di Jean Genet di Argomm Teatro (Milano), regia di Francesco Mazza
Scatenati Laboratori teatrali integrati, progetto a cura di Teatro Necessario Onlus (Genova)
Paesaggi Una poesia, un video, una performance. Progetto a cura di Franca Fioravanti e Teatro
delle Nuvole nella Casa Circondariale di Chiavari

h. 12 Sala Dino Campana/Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Tam Teatromusica (Padova) Tutto quello che rimane Performance di Michele Sambin
dedicata a Claudio Meldolesi, ai suoi pensieri sul teatro carcere

h. 14-17 Casa Circondariale di Sollicciano – Giardino degli incontri
A MICROFONO APERTO. Incontro coordinato da Gianfranco Capitta, con primi
spunti, riflessioni, testimonianze a conclusione dell’evento.
Saluti di Oreste Cacurri, direttore della Casa Circondariale di Sollicciano.
Interventi iniziali di Claudio Bernardi, Michelina Capato, Claudio Collovà, Franco
Corleone, Giulia Innocenti, Alessandro Margara, Laura Mariani, Saverio Migliori, Vito
Minoia, Giuseppe Mosconi, Valeria Ottolenghi, Gianfranco Pedullà, Michele Sambin,
Giuliano Scabia, Massimo Sgorbani, Salvatore Striano. Sono invitati a intervenire tutti gli
operatori partecipanti alla rassegna.
Intervento conclusivo di Ilaria Fabbri, responsabile del Settore Spettacolo della Regione
Toscana.
A seguire Festa finale con l’Orkestra Ristretta di Sollicciano, diretta da Massimo Altomare
in 50 ben portati

21 giugno h 18-23 / 22 giugno h. 9-23 / 23 giugno h. 9-17
Spedale di Sant’Antonio di Lastra a Signa
Mostre fotografiche a cura di Teatro Aenigma/Compagnia “Lo Spacco” (Pesaro), Teatro Popolare d’Arte (Prato), Giallo Mare Minimal Teatro (Empoli), Il Carro di Tespi (Porto Azzurro) e Proiezioni video di Teatringestazione (Aversa), IG.Art Onlus (Bari), Cooperativa Giolli (Reggio Emilia), Cooperativa Le Mani Parlanti (Parma), Archivio video delle produzioni realizzate in Toscana a cura della Fondazione Sistema Toscana.
In collegamento con il carcere di Gorgona il 21 e 22 giugno alle 20 proiezioni dal progetto Agamennone. Studio per una scena a cura di Artestudio, King Kong Studios,Muses (Roma).

21-22-23 giugno
Casa Circondariale di Sollicciano
L’essenza delle cose Mostra di opere pittoriche e scenografiche di Mario Cini, artista che ha operato per 20 anni con i detenuti di Sollicciano

Informazioni:

Ufficio Stampa
Simona Carlucci, info.carlucci@libero.it
Mariangela Della Monica, m.dellamonica@fondazionesistematoscana.it
Organizzazione e promozione
Emanuela Mencacci, e-mail: direzione@tparte.it, tel. 338/8834357 e 055/8720058
Jelena Skuletic, e-mail: promozione@tparte.it, tel. 348/3037472 e 055/8720058
Amministrazione
Barbara Brogi

siti web: www.intoscana.it, www.tparte.it
Casa Circondariale di Prato “La Dogaia” Via la Montagnola, 76 – Loc. Maliseti 59100 Prato
Casa Circondariale di Sollicciano
Via Minervini 2/r, 50142 Sollicciano Firenze
Istituto “Mario Gozzini”
Via Minervini 8/r, 50142 Sollicciano Firenze(50 metri oltre la CasaCircondariale)
Teatro delle Arti
Via Matteotti 8, 50055 Lastra a Signa (Firenze)
Spedale di Sant’Antonio Via Dante Alighieri, 50055 Lastra a Signa (a 100 metri dal Teatro delle Arti)

Le iniziative che si svolgono all’interno degli istituti penitenziari sono riservate al pubblico precedentemente autorizzato dall’amministrazione penitenziaria, che dovrà presentarsi direttamente all’entrata del carcere mezz’ora prima dell’inizio degli spettacoli con un documento e senza borse né cellulari.

Ufficio_Stampa

2012-10-06T00:00:00

Share



Tag: teatro sociale e di comunità (77), teatroecarcere (12)


Scrivi un commento