Torino Contemporanea: il bando dell’edizione 2005

Scadenza 3 giugno 2005

Pubblicato il 24/05/2005 / di / ateatro n. 085

Area del Teatro e delle Arti Performative
Battello Ebbro
CSD/l’Espace
Il Barrito degli Angeli

Il Mutamento Zona Castalia
LOSS
Mosaico Danza
Senza Confini di Pelle
Servi di scena Opus rt
Stalker Teatro/Officina CAOS

TORINO CONTEMPORANEA
Festival delle Arti Performative
Torino 8 >> 18 settembre 2005
Iniziativa realizzata con il sostegno della Città di Torino e della Regione Piemonte

Torino Contemporanea vuole essere un appuntamento annuale per la presentazione ed il confronto delle produzioni e delle esperienze artistiche multidisciplinari della performance e dello spettacolo dal vivo.
Il festival si rivolge a compagnie o singoli performer dell’area torinese, del Piemonte, nazionali ed internazionali che operano nell’ambito dell’innovazione e che ricercano occasioni di confronto e di scambio con il pubblico e con diverse generazioni di artisti.
Particolare attenzione è rivolta al pubblico popolare e ai giovani che non frequentano abitualmente i teatri e, proprio in questa ottica, Torino Contemporanea non vuole essere solo una vetrina ma un punto di riferimento costante per il coinvolgimento di un nuovo pubblico e per il confronto fra gli artisti.
In prospettiva, Torino Contemporanea vorrebbe divenire un’iniziativa, oltre che frequentata dagli operatori e dagli spettatori locali, anche di interesse e di attrattiva per operatori e pubblico internazionali.

Il festival è coordinato e diretto da “Area del Teatro e delle Arti Performative”, associazione attualmente formata da nove compagnie torinesi, e prevede un programma articolato in più centri a Torino, con possibilità di estensione anche in altre città della Regione Piemonte.
I soggetti organizzatori del festival sono operatori di compagnie che producono spettacoli, performance ed eventi culturali; gli organizzatori sono pertanto “parte in causa”, non astratti “super partes”, che dirigono il festival conoscendo in prima persona le difficoltà, le potenzialità e gli obiettivi verso cui tendere con un’azione culturale collettiva.
Il festival Torino Contemporanea è dunque progettato e organizzato da operatori, soggetti attivi che intervengono direttamente con le loro capacità artistiche, per favorire l’incontro e lo scambio con altri operatori ed il pubblico. Le qualità e le modalità di intervento delle compagnie organizzatrici e delle compagnie ospitate, nella loro molteplicità di proposta artistica e di capacità di creare relazione con gli spettatori, determinano il carattere del festival.

Gli eventi saranno allestiti e presentati nei seguenti spazi a Torino:
l’Officina CAOS (8 > 11 giugno ) e L’Espace (16 > 18 giugno)
Nella settimana successiva, dal 19 al 25 settembre, secondo le proposte delle realtà artistiche interessate, la programmazione potrà svolgersi anche in altre sedi sul territorio regionale.

CAOS, Piazza Montale 18/A
Venerdì 9, sabato 11 e domenica 12 settembre
Nel Teatro Officina CAOS verranno presentati 1 o 2 spettacoli a sera, mentre, a seguire, all’interno della sala Don Orione verranno allestite 4 stanze per la presentazione di interventi performativi e performance di diverse compagnie della durata di 10 minuti circa, visibili contemporaneamente dal pubblico suddiviso in piccoli gruppi di una decina di persone alla volta. Gli interventi si ripeteranno nell’arco della serata più volte in modo da permettere la fruizione delle performance a tutto il pubblico.

ESPACE, Via Mantova 38
venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 settembre 2005

Per ogni serata è prevista la presentazione di 3 interventi spettacolari volti a costruire un percorso. In seguito alla scelta delle performance partecipanti ad ogni serata verranno individuate delle tematiche di interesse comune al fine di determinare un ambito in cui emergano con più evidenza le poetiche, le metodologie e le linee artistiche delle compagnie partecipanti alla serata.
Il confronto rispetto alle tematiche individuate intende ulteriormente stimolare lo scambio fra le compagnie partecipanti ad ogni serata. Al termine di ogni percorso spettacolare è previsto un dibattito tra gli artisti che hanno presentato i loro lavori e il pubblico. Il dibattito sarà coordinato da esperti del settore, conoscitori della realtà culturale locale e dei movimenti artistici internazionali. Si possono proporre performance della durata massima di 40 minuti.

– SEDI ULTERIORI DEL FESTIVAL
In considerazione dell’obiettivo che questo festival si pone, di divenire un punto di riferimento per tutti gli artisti dell’area piemontese, qualora vi fossero realtà artistiche in altre località del Piemonte o nella provincia di Torino interessate a proporre spazi nella settimana dal 19 al 25 settembre successiva alla programmazione prevista a Torino, il programma del festival potrà ampliarsi ad ulteriori spazi di svolgimento della manifestazione. Per questa prima edizione del festival, l’organizzazione, qualora le proposte saranno ritenute di interesse e in armonia con l’indirizzo artistico della manifestazione, potrà pubblicizzare le eventuali altre sedi come facenti parte a tutti gli effetti del festival. Chi vorrà proporsi per questo modello organizzativo dovrà garantire l’intera gestione degli spettacoli presentati e potrà essere considerato come soggetto partecipante all’organizzazione della prossima edizione del festival, prevista nel 2006.

La presentazione di una proposta a questo modello organizzativo non esclude la possibilità di partecipare ad uno degli altri modelli del festival.

La nuova scadenza entro la quale inviare proposte è venerdì 3 giugno 2005 (il materiale deve pervenire entro la data, non fa fede la data del timbro postale). Il materiale (è necessario presentare un video dell’intervento artistico, anche di eventuali prove) deve pervenire a:

Festival Torino Contemporanea
Presso Stalker Teatro
Piazza Montale 14 bis A – 10151 Torino
Per informazioni: Laura Manzone + 39 011 7399833 – info@torinocontemporanea.it

1. Le proposte dovranno essere corredate da documentazione scritta (curriculum, esperienze precedenti, presentazione e descrizione dell’intervento).
2. E’ necessario compilare ed allegare alla proposta la scheda tecnica così come da modello indicato. I materiali inviati non saranno restituiti.
3. L’organizzazione garantisce l’ospitalità, la comunicazione, lo spazio fisico per la presentazione al pubblico, il supporto tecnico ed un rimborso economico da concordare. La direzione definirà i partecipanti sulla base della possibilità concrete del festival (tempi, spazi, esigenze tecniche) cercando di favorire le realtà artistiche originali nel campo dei linguaggi dell’arte e dello spettacolo contemporaneo.

SCHEDA TECNICA

Nome della compagnia o nomi del nucleo artistico:
Città di residenza:
Indirizzo:
Tel / fax:
e-mail:
Indirizzo pagina web:
Nome del responsabile o referente organizzativo:
Titolo dell’intervento:
Durata in minuti:
Discipline artistiche di riferimento e genere dell’intervento (spettacolo, performance, evento, installazione ecc…):
Elenco delle persone coinvolte nella produzione artistica, indicando nome, cognome e qualifica (indicare il numero totale di persone da ospitare previste per la realizzazione dell’intervento)
Totale persone:
La compagnia o il gruppo artistico è in possesso di agibilità: SI  NO

ASPETTI TECNICI DA VALUTARE E CONCORDARE:

Spazio scenico:
larghezza
profondità altezza tipo di pavimento
Attrezzatura scenica:

Schizzo schematico, indicare la disposizione del pubblico

Attrezzatura illuminotecnica:
tipo quantità potenza
Schizzo schematico, indicare il carico luce max e min e il numero di canali dimmer utilizzati

Attrezzatura audio:
lettori microfoni amplificatori (watt)
Eventuali atre esigenze:

Attrezzatura di scena: fondali, quinte…

Attrezzatura video:
proiettore, schermo, monitor…

Personale tecnico: personale richiesto per il montaggio e smontaggio (tempo richiesto)

Torino_Contemporanea

2005-05-24T00:00:00




Tag: Torino (32)


Scrivi un commento